Continua la telenovela del Decreto dignità e al centro ancora rinvii. Slitta al 30 luglio nell’Aula della Camera l’inizio dell’esame del testo. Lo ha stabilito la conferenza dei capigruppo di Montecitorio. Il 30 luglio dalle 12 si terrà la discussione generale sul provvedimento. Le votazioni proseguiranno nelle giornate del 31 luglio e dell’1 e del 2 agosto, quando è previsto il voto finale: verrà preceduto dalle dichiarazioni di voto trasmesse in diretta televisiva.

Sul tavolo delle Commissioni si sono susseguiti gli emendamenti sulle delocalizzazioni, sulle società sportive dilettantistiche e sui giochi, senza apportare alcuna sostanziale modifica al provvedimento, e i capitoli votati sono stati quelli con poche proposte di modifica.

Restano ancora fuori e senza accordi i delicati e cruciali temi del lavoro, dei voucher, delle indennità sui licenziamenti.

Per approfondimenti: Decreto dignità (e-book+circolare) 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome