C’è ancora tempo per iscriversi al Concorso 148 ingegneri -architetti indetto dal Ministero dei trasporti per l’assunzione di 148 ingegneri-architetti a tempo indeterminato. La scadenza del bando è stata prorogata al 6 agosto(scaricalo qui).  Il personale selezionato lavorerà all’interno dell’organico del Dipartimento per i trasporti, la navigazione, gli affari generali ed il personale del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e sarà suddiviso in più sedi sparse.

I 148 ingegneri-architetti saranno assunti con un contratto a tempo indeterminato nell’Area funzionale III – fascia economica iniziale F1, profilo professionale ingegnere-architetto.

Consulta qui lo Speciale sui Concorsi pubblici 

Concorso 148 posti ingegneri-architetti: sedi di lavoro

Il Concorso ingegneri e architetti mette a disposizione 148 posti e Il personale selezionato sarà dislocato nelle seguenti sedi di lavoro:

  • Milano e sezioni di Alessandria, Varese, Lodi e Asti: posti 11
  • Bergamo e sezioni di Lecco, Como e Sondrio: posti 6
  • Torino e sezioni di Novara, Biella, Verbania e Vercelli: posti 9
  • Brescia e sezioni di Cremona, Mantova e Pavia: posti 5
  • Genova e sezioni di Cuneo, Imperia, La Spezia e Savona: posti 4
  • Venezia e sezioni di Treviso e Belluno: posti 5
  • Verona e sezioni di Vicenza, Rovigo e Padova: posti 7
  • Bologna e sezioni di Ferrara, Ravenna, Rimini, Forlì-Cesena: posti 7
  • Parma e sezioni di Piacenza, Reggio Emilia e Modena: posti 6
  • Ancona e sezioni di Ascoli Piceno, Macerata, Pesaro-Urbino: posti 5
  • Roma e sezioni di Latina, Frosinone, Rieti e Viterbo: posti 14
  • L’Aquila e sezioni di Pescara, Teramo e Chieti: posti 4
  • Firenze e sezioni di Grosseto, Pistoia, Prato e Siena: posti 5
  • Lucca e sezioni di Pisa, Livorno e Massa Carrara: posti 5
  • Perugia e sezioni di Terni e Arezzo: posti 4
  • Cagliari e sezioni di Sassari, Oristano e Nuoro: posti 8
  • Napoli e sezioni di Benevento, Caserta, Campobasso e Isernia: posti 20
  • Palermo: posti 1
  • Catania: posti 1
  • Salerno e sezioni di Avellino e Potenza: posti 4
  • Bari e sezioni di Foggia e Matera: posti 9
  • Lecce e sezioni di Taranto e Brindisi: posti 4
  • Reggio Calabria e sezioni di Cosenza, Catanzaro, Crotone, Vibo Valentia: posti 4

Concorso 148 posti: requisiti di ammissione

I requisiti di ammissione sono stati modificati. Per partecipare ora occorre possedere

  • l’abilitazione all’esercizio della professione di ingegnere;
  • essere iscritti al relativo Albo;
  • una delle seguenti lauree: laurea magistrale in Ingegneria (qualsiasi classe), purché conseguita dopo la triennale (o primo livello) appartenente alla classe L09, laurea magistrale in ingegneria appartenente alla classe LM33; diploma di laurea in Ingegneria meccanica (vecchio ordinamento)

Nello specifico la laurea richiesta è quella magistrale in Ingegneria conseguente a Laurea di 1° livello in Ingegneria meccanica ovvero diploma di Laurea in ingegneria meccanica.

Non possono essere invece ammessi al Concorso coloro che:

  • siano esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione, per persistente insufficiente rendimento;
  • siano stati dichiarati decaduti o licenziati da un impiego statale per averlo conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
  • siano interdetti dai pubblici uffici a seguito di sentenza;
  • abbiano riportato la pena accessoria dell’estinzione del rapporto di lavoro o di impiego ai sensi dell’art. 32-quinquies del codice penale;
  • siano incompatibili con lo status di dipendente pubblico.

Concorso 148 posti ingegneri-architetti: come fare domanda

Per presentare domanda al Concorso occorre rispettare la data di scadenza del bando e la scadenza di presentazione domanda, ora il 6 agosto. La domanda inoltre si presenta esclusivamente online, compilando il modulo elettronico disponibile sulla piattaforma Step  one  del  Formez  PA,  compilando  l’apposito  modulo elettronico disponibile sul sito http://ripam.formez.it

Alla domanda devono essere allegati i seguenti documenti:

  • Copia del documento d’identità;
  • Abilitazione all’esercizio della professione di ingegnere;
  • Iscrizione all’Albo professionale;
  • Dichiarazione di Cittadinanza in uno degli Stati Ue;
  • Godimento dei diritti civili e politici;
  • Idoneità fisica all’impiego.

La domanda inoltre deve essere provata da una ricevuta elettronica.

Per la partecipazione al Concorso dovrà essere effettuato il versamento del contributo di ammissione di € 10,00. Gli estremi della relativa ricevuta di pagamento dovranno essere riportati nel citato modulo elettronico.

Concorso 148 posti ingegneri-architetti: come si svolge

Vediamo ora quali prove dovranno essere affrontate dai candidati durante la selezione al Concorso 148 posti ingegneri-architetti, anticipando comunque che le prove scritte e quella orale saranno Focalizzate su un programma d’esame dettagliato, enunciato all’articolo 8 del bando. Consulta qui il programma d’esame.

  • Potrà esserci una prova preselettiva

La preselezione prevede una serie di quiz a risposta multipla per la verifica della capacità logico-deduttiva, di ragionamento logico-matematico, di carattere critico-verbale e di cultura generale.

Nel caso in cui venga effettuata la prova preselettiva, verranno ammessi alle prove scritte i primi 900 candidati che abbiano superato la preselezione e tutti coloro che avranno conseguito il medesimo punteggio del 900° candidato.

  • Due prove scritte

Di queste due prove, una sarà a contenuto tecnico – professionale e una a contenuto teorico-pratico. L’ordine di svolgimento delle prove scritte sarà stabilito dalla commissione esaminatrice.

La soglia per accedere al Colloquio è stabilita in 21 su 30.

  • Prova orale

Il colloquio verterà su tutti gli argomenti del programma e si intende superato con una votazione di almeno 21 su 30.

Oltre agli argomenti del programma saranno anche accertate la valutazione della conoscenza a livello avanzato dell’utilizzo dei sistemi applicativi informatici di più comune impiego nonché l’accertamento della conoscenza di una lingua straniera, scelta dal candidato tra inglese e francese (precedentemente indicata nella domanda di ammissione).Tale conoscenza sarà valutata da parte della commissione esaminatrice ai fini della votazione da attribuire al colloquio.

Per prepararsi al meglio al Concorso consigliamo: 

Concorso 148 ingegneri-architetti ministero delle infrastrutture e dei trasporti

Concorso 148 ingegneri-architetti ministero delle infrastrutture e dei trasporti

Giuseppe Cotruvo (a cura di), 2018, Maggioli Editore

Il presente volume costituisce un utilissimo strumento di preparazione alla prova preselettiva del concorso per 148 posti di ingegnere-architetto presso il MIT, Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, (G.U. 8 giugno 2018, n. 45).Il testo è diviso in due parti. Nella prima si affrontano...



 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome