legge regionale siciliana

Se esistesse la specialità olimpica della seduta più veloce, l’Assemblea Regionale Siciliana (Ars) si candiderebbe per una medaglia. I cronometristi di una delle ultime riunioni del Parlamento più antico d’Europa hanno fatto fermare le lancette su un interessantissimo tempo di sei minuti e 19 secondi.

Una performance che migliora sensibilmente quanto fatto registrare il giorno precedente con 14 minuti netti.

La seduta del record si è aperta con l’approdo in Aula di un cosiddetto “ddl stralcio”, al quale è seguita la lettura del verbale della seduta precedente e, poi, lo scioglimento.
L’Assemblea tornerà a riunirsi lunedì19 marzo per l’approvazione della legge finanziaria regionale, ad undici giorni dalla fine di un esercizio provvisorio che nessuno al momento vuole ufficialmente prorogare di un altro mese.

Difficilmente, quindi, si potrà ritoccare il record stabilito la settimana precedente.

Anche la Camera dei Deputati, nella scorsa legislatura, provò a stabilire un record analogo, allorquando la presidente Laura Boldrini convocò la seduta per l’incardinamento del disegno di legge contro il femminicidio.

La Presidente ricordò l’iter previsto per la conversione in legge di un disegno di legge del Governo e osservò che la convocazione della Camera era un “adempimento dettato dalla Costituzione”.

Tra polemiche e repliche, anche sul costo della riunione, la seduta parlamentare durò poco meno di due ore, facendo fallire il tentativo.

Meglio dell’Assemblea Regionale Siciliana ha fatto il Senato della Repubblica in una tarda mattinata del 2000. La voce dell’allora vicepresidente di Palazzo Madama, Domenico Fisichella, chiuse la seduta fermando i cronometri su uno strabiliante tempo di tre minuti e 10 secondi.

Il Governo doveva presentare in aula un decreto legge che inaspriva le pene per i piromani. Il Parlamento, poi, avrebbe dovuto convertilo in legge entro settembre.

Alla convocazione, in piene vacanze estive, risposero solo sette senatori che si trovavano occasionalmente a Roma e che, rispettosi per l’istituzione, decisero di evitare il deserto assoluto.

Ai sette eroi di giornata, parve una provocazione la richiesta del compianto Fisichella su eventuali interventi. Nessuno prese la parola e la seduta registrò un tempo da riportare nel guinness dei primati.

Gli atleti più preparati sono, però, i concorrenti della categoria “commissioni consiliari”.

Se la specialità a squadre segna tempi fantastici, i veri record si registrano nello sport individuale.

Nella “gettonopoli” che a Messina ha portato alla condanna di diciassette consiglieri comunali, l’allora capogruppo Pd riuscì, secondo quanto emerso dall’inchiesta, a realizzare l’entusiasmante tempo di presenza in aula di 20 secondi netti.

Solo 81 centesimi più lento del giamaicano Usain Bolt che percorse la distanza di 200 metri in 19 secondi e 19 centesimi ai Mondiali di Berlino il 20 agosto 2009.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome