Ape Social Legge 104

A partire da oggi saranno effettuati i primi pagamenti, compresi degli arretrati, degli assegni di Ape social per 9.839 beneficiari, circa il 78% di quelli che hanno presentato domanda entro il 15 luglio scorso. A comunicarlo è l’Inps che ha precisato che sono state in tutto 15.559 le certificazioni accolte, delle quali 12.624 quelle per l’Ape social.

Le restanti 2.785 saranno erogate nei prossimi giorni. A partire dal 20 gennaio 2018 l’ente previdenziale effettuerà i prossimi pagamenti. I lavoratori saranno avvisati dell’erogazione attraverso il servizio Inps informa, tramite email o tramite call center. (Vai alla sezione Inps sull’Ape social).

Dal mese di febbraio 2018 i pagamenti avverranno secondo il calendario delle pensioni, ovvero il secondo giorno del mese “bancabile”.
Ecco un riepilogo:

  • 20 Gennaio 2018,
  • 2 Febbraio 2018,
  • 2 Marzo 2018
  • 3 Aprile 2018,
  • 3 Maggio 2018,
  • 4 Giugno 2018,
  • 3 Luglio 2018,
  • 2 Agosto 2018,
  • 3 Settembre 2018,
  • 2 Ottobre 2018,
  • 3 Novembre 2018
  • 3 Dicembre 2018.

Consulta lo Speciale Pensione anticipata

Assegni per Lavoratori Precoci

Dai primi giorni di Gennaio 2018 l’Inps liquiderà anche le pensioni per i Lavoratori Precoci che riceveranno i primi pagamenti dal mese di febbraio.

Leggi anche Ape social aperto ai lavori usuranti e sconto per donne lavoratrici

Ape volontaria, al via da Gennaio 2018?

Sull’Ape volontaria l’Inps ha comunicato di essere ancora in attesa dell’accordo quadro tra Ministero, Abi e Ania e ha precisato che dopo che saranno stati siglati, invierà entro 15 giorni al Ministero la Circolare interpretativa e pubblicherà online il simulatore che permetterà di stimare l’importo del finanziamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


2 COMMENTI

  1. Salve, vorrei comunicare altra forma di rigetto APE Sociale: sono residente in Italia come dichiarato dal Comune ma con domicilio provvisorio all’estero ed ho tutti i requisiti per APE Sociale. In seguito a domanda di richiesta, ricevo infatti risposta positiva.
    Successivamente inoltro domanda pensione e ricevo “reiezione per requisito della residenza, intesa come dimora stabile e abituale in Italia, fondamentale per la prestazione APE” e annullata la certificazione per il diritto già rilasciata.
    Chiedo anche un parere su questo provvedimento, non ho trovato specifiche relative nella Legge o nelle circolari.
    Ringrazio della disponibilità e del servizio reso
    Saluti

  2. Ho fatto domanda il 21 /06/2017 l Inps me l’ha accettata ma io oggi non ho avuto il pagamento….vorrei sapere tanto il perché?

SCRIVI UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome