Con l’inizio del nuovo anno scolastico torna il Bonus da 500 euro per i docenti. A comunicarlo con un recente comunicato è stato il Ministero dell’Istruzione, precisando la riattivazione della piattaforma web per la Carta del Docente.

Come funziona la Carta del Docente?

Ricordiamo che la Carta, prevista dal Decreto Buona Scuola del 2015, è una sorta di borsellino elettronico del valore di 500 euro utilizzabile dal singolo insegnante per acquistare libri, e riviste, hardware e software, biglietti per musei, mostre, eventi culturali, corsi di formazione professionale. Elenco dei beni acquistabili con la Carta Docente

Ciascun insegnante in possesso di una utenza SPID può accedere da adesso al bonus dei 500 euro previsti per l’anno scolastico appena iniziato. Entro la fine di ottobre sarà possibile visualizzare ed utilizzare anche le somme non spese precedentemente.


Nell’anno scolastico precedente sono stati oltre 635mila, su un totale di quasi 724mila, i docenti registrati sulla piattaforma e che hanno utilizzato il bonus per degli acquisti.

In totale sono stati spesi più di 256,5 milioni di euro per acquistare soprattutto hardware e software, (il 77,44%), libri e testi, anche in formato digitale (14,93%); corsi di formazione e aggiornamento (6,60%) e infine biglietti per spettacoli teatrali, cinematografici, musei, mostre ed eventi culturali.

Per dubbi o informazioni i docenti possono utilizzare le FAQ messe a disposizione dal Miur.

VAI AL TESTO DELLA LEGGE “BUONA SCUOLA” 


CONDIVIDI
Articolo precedenteVisita fiscale, cosa rischia il dipendente se non è reperibile
Articolo successivoConciliazione vita lavoro, via libera agli sgravi per le aziende

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here