mantenimento divorzio

L’assegno di mantenimento per la moglie non può aumentare se il marito non mantiene più i figli maggiorenni. Con la sentenza n.19746 del 9 agosto scorso la Corte di Cassazione ha respinto il ricorso della ex moglie di un imprenditore che chiedeva un innalzamento dell’importo del proprio assegno di mantenimento e di quello per il figlio minorenne, visto che l’ex marito non doveva più provvedere per i due figli maggiorenni.

Inizialmente il tribunale di Bologna aveva accolto il ricorso della donna e aveva portato l’assegno a lei destinato da 1.600 a 2.400 euro e mantenendo fermo a 1.800 euro quello per il figlio minorenne. Lo stesso giudice aveva disposto la revoca dell’assegno per il figlio più grande autosufficiente e la riduzione a 1.000 euro per il secondogenito, anche lui maggiorenne.

La Corte d’Appello di Bologna ha in seguito respinto il ricorso avanzato dalla signora che giustificava l’innalzamento dell’assegno a lei destinato anche per far fronte alla gestione e manutenzione della casa familiare a lei assegnata.

I giudici della Corte di Appello hanno precisato che “le obbligazioni verso i figli e quelle verso la moglie operano su piani differenti e non può la caduta o la riduzione delle prime andare automaticamente a favore delle altre”.

Sul taglio del mantenimento versi i figli maggiorenni i giudici hanno dichiarato che la revoca o la riduzione del mantenimento può avvenire  a seguito dell’indipendenza, ma anche quando un figlio decide di non acquisire la propria indipendenza economica, rifiutando un lavoro adatto alla professionalità acquisita.

Leggi anche Mantenimento figlio maggiorenne: quando termina?

La Corte di Cassazione ha confermato la decisione della Corte di Appello.

Volume consigliato

Assegno divorzile e nuovi parametri dopo la sentenza n. 11504/2017

Assegno divorzile e nuovi parametri dopo la sentenza n. 11504/2017

Manuela Rinaldi, 2017, Maggioli Editore

Soluzioni di Diritto è una collana che offre soluzioni operative per la pratica professionale o letture chiare di problematiche di attualità. Uno strumento di lavoro e di approfondimento spendibile quotidianamente. L’esposizione è lontana dalla banale...




CONDIVIDI
Articolo precedenteCorsi di trading gratuiti: come trovarli e perché seguirli!
Articolo successivoNuovi voucher oltre 27mila utenti registrati nei primi 45 giorni

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here