statua giustizia

Sono numerose le novità 2017 sul settore giustizia. Partiamo dalla novità meno imminente ma sicuramente più allarmante.

Esame Avvocato 2017: cosa cambia?

Era annunciata da tempo e molti speravano nella sua cancellazione: l’esame di abilitazione alla professione forense sarà ancora più impegnativo. Infatti, al prossimo appuntamento per gli aspiranti avvocati, fissato sempre a dicembre, non saranno più consultabili i codici commentati, ma solo testi di legge raccolti in volumi editoriali. Si prevedono anche regole più stringenti per la comunicazione delle tracce d’esame da parte del Ministero ai presidenti di commissioni.

Polizza obbligatoria sulla responsabilità professionale

Per restare in tema di professione forense, altra novità sarà l’assicurazione sulla responsabilità professionale, di cui tutti gli avvocati dovranno dotarsi, secondo quanto fissato dal decreto del Ministero della Giustizia del 22 settembre 2016 (l.247/2012). La polizza coprirà: il danno patrimoniale, non patrimoniale, indiretto, permanente, temporaneo e futuro. Si intende anche la responsabilità per colpa grave, sia verso i clienti che verso terzi.

Difesa d’Ufficio: quali sono i requisiti?


E ancora: tutti gli avvocati che vogliano rinnovare la propria iscrizione negli elenchi dei difensori d’ufficio dovranno presentare richiesta al Consiglio dell’Ordine di appartenenza entro il 31 marzo. Entro il medesimo termine, dovranno anche comprovare il possesso dei requisiti richiesti per l’incarico.

Nuovo Processo Amministrativo Telematico

A seguito della positiva sperimentazione, avvenuta tra ottobre e novembre scorsi, è diventato operativo il nuovo Processo Amministrativo Telematico (Pat). In particolare, come per il processo civile, tutti gli atti processuali verranno presentati tramite posta elettronica certificata, sia dinanzi al Tar che dinanzi al Consiglio di Stato. Per tutto il 2017, si continuerà a depositare anche la copia cartacea degli atti in cancelleria (senza valore processuale).

Concordato preventivo e Iva

Fin da ora, l’Imposta sul Valore Aggiunto potrà essere inserita nel concordato preventivo e negli accordi di ristrutturazione del debito, nonostante la sua natura comunitaria. È stata la stessa Corte di Giustizia Europea ad approvare la sua operatività lo scorso aprile 2016.

Fondo per l’assistenza ai disabili: la legge “Dopo di Noi”

Quasi a premiare l’impegno con cui i genitori di disabili si prendono cura dei propri figli durante l’arco della loro vita, interviene la c.d. Legge “Dopo di noi” (legge 112/2016): al momento del decesso dei genitori, saranno disponibili fondi assistenziali per garantire ai  figli disabili la medesima cura. Inoltre, è prevista l’esenzione dall’imposta di successione e donazione a vantaggio dei trust, dei vincoli di destinazione e dei contratti di affidamento fiduciario istituiti a favore di disabili gravi.

Per approfondire il tema, Speciale LEGGE 104

Nuovo Giudice Onorario di Pace: quali sono le competenze?

Entro il 14 maggio, nascerà il Giudice Onorario di pace. Oltre a ciò, è previsto l’ampliamento della competenza funzionale dell’Ufficio de quo: la soglia del valore economico di incidenti stradali o liti condominiali si innalza a 50 mila euro nel processo civile. In quello penale, il GOP giudicherà anche di: minaccia non aggravata, furto perseguibile a querela, abbandono di animali o contravvenzioni riguardanti animali o specie vegetali protette, commercio o vendita di fitofarmaci, rifiuto di fornire le proprie generalità alle forze dell’ordine.

Mediazione Obbligatoria: verrà soppressa?

Nel prossimo autunno poi, si valuteranno gli impatti positivi o negativi sulla giustizia dell’istituto della mediazione obbligatoria, introdotta nel 2010 dal D.Lgs. n.28. Sono scaduti, infatti, i quattro anni previsti dal decreto del fare entro cui sperimentare l’incidenza del mezzo di conciliazione in questione.

Concorso Cancellieri

Il Ministero della Giustizia il prossimo 14 febbraio pubblicherà, sul sito del Ministero e sulla Gazzetta Ufficiale, le date e i luoghi in cui si terranno le prove (probabilmente preselettive) per il concorso di assistenti giudiziari.

Concorso Cancellieri - 800 ASSISTENTI GIUDIZIARI - Quiz per tutte le Prove

Concorso Cancellieri - 800 ASSISTENTI GIUDIZIARI - Quiz per tutte le Prove

2016,

Il volume costituisce una ricca rassegna di quesiti a risposta multipla con risposta commentata per prepararsi a tutte le prove d’esame (preselettiva, scritta e orale) previste dal concorso per 800 Assistenti giudiziari nei ruoli del personale del Ministero della giustizia-Amministrazione...



Concorso in magistratura

Sono 360 i posti disponibili per il prossimo concorso in magistratura indetto dal Ministero della Giustizia con decreto del 19 ottobre 2016. Il prossimo 7 aprile verranno pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale e sul sito del Ministero le indicazioni per lo svolgimento delle prove scritte.

 


CONDIVIDI
Articolo precedenteIncostituzionale il Codice di comportamento del M5S per Roma Capitale
Articolo successivoLavoro 2017: 36mila nuove assunzioni e tutti gli incentivi per i datori di lavoro

1 COOMENTO

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here