pensionamento

La Legge di Stabilità 2017 ha notevolmente inciso sulla disciplina pensionistica: vengono ampliate categorie già previste, che si sommano a quelle nuovamente introdotte dalla manovra fiscale. Ogni categoria presenta caratteristiche e requisiti propri. Ecco riportate qui di seguito tutte le nuove forme di pensionamento accessibili dal 2017.

Pensione di vecchiaia

A seguito degli adeguamenti dei requisiti per la pensione alle speranze di vita, dapprima nel 2013, e poi ancora nel 2016, risulta che, dal 2017, i requisiti anagrafici per il conseguimento della pensione di vecchiaia sono i seguenti:

  • 66 anni e 7 mesi per lavoratori dipendenti del privato,
  • 66 anni e 7 mesi per lavoratori autonomi,
  • 66 anni e 7 mesi per lavoratrici del pubblico impiego,
  • 66 anni e 1 mese per le lavoratrici autonome,
  • 65 anni e 7  mesi per lavoratrici del privato.

Per approfondire, usa lo speciale PENSIONE DI VECCHIAIA

Pensione anticipata ordinaria

Con le novità introdotte dalla Legge di Stabilità 2017, avranno diritto di accedere alla pensione anticipata:

  • Gli uomini con 42 anni e 10 mesi di contributi
  • Le donne con 41 anni e 10 mesi di contributi

Per approfondire, usa lo speciale PENSIONE ANTICIPATA

Ape volontaria

Vi accedono tutti coloro che abbiano maturato 20 anni di contributi e abbiano compiuto 63 anni d’età (contro i 66 anni e 7 mesi necessari ex l. 92/2012) possono ottenere un anticipo pensionistico il cui costo sarà rateizzabile in 20 anni.

Ape aziendale

I lavoratori dipendenti “in esubero” a seguito di crisi o ristrutturazioni aziendali che offrano la propria uscita dall’organico aziendale in cambio di un trattamento pensionistico anticipato del tutto sostenuto, in termini di costi, dall’impresa.

Ape sociale

Hanno diritto all’Ape sociale solo le categorie tassativamente individuate, ovvero:

– Disoccupati con almeno 30 anni di contributi, che non percepiscano ammortizzatori sociali (da almeno 3 mesi) e il cui rapporto di lavoro sia cessato per licenziamento collettivo, per giusta causa o tramite risoluzione consensuale nell’ambito di una procedura di conciliazione;

– Lavoratori con almeno 30 anni di contributi, invalidi almeno al 74%;

– Lavoratori con almeno 30 anni di contributi che abbiano accudito per almeno 6 mesi un familiare disabile grave convivente (coniuge o parente di 1°grado).

– Lavoratori con almeno 36 anni di contributi che per almeno 6 anni di vita lavorativa abbiano svolto attività gravose elencate nel d.lgs. 67/2011.

Pensione anticipata quota 41

Si pensionano con 41 anni di contributi le stesse categorie di lavoratori dell’Ape sociale, qualora siano anche “precoci”: devono aver versato almeno 12 mesi di contributi da lavoro prima del compimento del 19° anno di età.

Opzione donna

Ex L. 243/2004, estesa dalla Legge di Stabilità 2017, possono beneficiarne, avendo maturato i requisiti entro il entro il 30/07/2016 (non più entro 31/12/2015):

  • Le lavoratrici dipendenti con 35 anni di contributi, di 57 anni e 3 mesi d’età;
  • Le lavoratrici autonome con 35 anni di contributi, di 58 anni e 3 mesi d’età.

Per approfondire, usa lo speciale OPZIONE DONNA

Cumulo gratuito

Tutti i lavoratori con carriere discontinue, inclusi i professionisti, che abbiano versato contributi di lavoro presso diverse casse previdenziali, potranno riunire gli stessi contributi ai fini del computo di anzianità contributiva: il cumulo vale ai fini del raggiungimento del tetto richiesto per la pensione ordinaria di vecchiaia, ma anche per la pensione anticipata, d’inabilità e ai superstiti.

 Pensione contributiva

  • Chi ha 20 anni di contributi versati, un assegno pari ad almeno 1,5 volte il minimo, e l’età prevista per la pensione di vecchiaia;
  • Chi ha almeno 5 anni contributivi versati, e ha 70 anni e 7 mesi d’età;
  • Chi ha 20 anni di contributi versati, un assegno pari ad almeno 2,8 volte il minimo, e l’età pari a 63 anni e 7 mesi.

 


26 COMMENTI

  1. ho 63 sono disocupato da anni ho circa 24 25 anni di contributi e visto kew ormai x la crisi ho per l eta non mi assumerebbe nessuno mi potete dire se posso usufruire anke io della pensione? grazz antonello

  2. Buongiorno, sono lavoratore indipendente con 38 anni di contributi versati, sono invalido civile al 75%+23% invalidita’ del lavoro chiedo:
    quando ho diritto per fare domanda pensionistica? lavoratore settore carburanti (benzinaio) grazie.

  3. La domanda che mi pongo io è la seguente:
    come è possibile migliorare la produttività e l’efficienza mantenendo in attività persone di 60 – 70 anni, non parlo di dirigenti in poltrona, ma di semplici operai e intermedi che devono rincorrere tutti i giorni la produzione?
    Possibile che il settore imprenditoriale non metta dei paletti in merito?
    Io ho 60 anni, diploma di maturità, 40 anni di contributi, dovrei andare in pensione tra 4 anni, e già ora al mio datore di lavoro rendo il 50% di quello che rendevo 10 anni fa. E poi ci si chiede perché le industrie scappano…

  4. Davide, 57 anni
    assunto a tempo indeterminato a 19 e 9 mesi nel 1979; più precoce di così? Il corso triennale l’ ho iniziato a 16 anni e terminato a 19 e credo sia giusto e doveroso lasciarci andare a goderci un po’ di vita per fare cose che ci piacciono di più non appena scoccano 41 anni di servizio.
    :D

  5. Dovrei andare in pensione di vecchiaia in aprile 2018 ( nato il 14/08/1051).
    Da poco è deceduta mia moglie, dopo un lungo percorso di Alzheimer.
    Mi sembra di poter rientrare nell’APE Sociale, ma come dimostrare che ho assistito mia moglie, invalida 100% e con accompagnamento?
    Grazie,
    Nicolò

  6. Ho 66anni il 19 aprile2017 con 40 anni di contributi, nessuno mi sa dire con precisione quando e come devo andare in pensione, lavoro part-time in casa di riposo per anziani.

  7. HO 36 ANNI DI CONTRIBUTI – 63 ANNI COMPIO IL 28 LUGLIO 2017 – INV. 80% DDIPENDENTE PUBBLICO DIRIGENTE – POSSO ANDARE IN PENSIONE SENZA PENALITA’ ? GRAZIE.

  8. ho 40 anni di contributi 60 anni a maggio ik 16 o5 1957 sono un lavoratore precoce sono stato licenziato a marzo del 2014 ho preso la disoccupazzione fino settembre 2016 non trovo lavoro ho 2 figli e moglie con casa in affitto non so piu a chi rivolgermi non ho neanche soldi x mangiare mi sono rivolto al comune x aiutarmi e loro non mi posso aiutare ce famiglie che anno 2 stipendi chi niente dopo aver versato tutti contributi adesso devo morire grazie stato

  9. ho 14 anni di contributi versati al 31/12/96 …….e 60 anni ,cosa posso fare per non perdere i versamenti fatti?

  10. FACCIO 65 ANNI IN AGOSTO 2017, HO 32 ANNI DI CONTRIBUTTI, LA DITTA PER CHI LAVORAVO A CHIUSO IL 30/06/2011, SONO ESODATO, NON PERCEPISCO AIUTI DA MARZO 2013.
    VORREI SAPERE CHE TIPO DI PENSIONE MI E CONSIGLIATA CHIEDERE
    GRAZIE RAMIRO METRAL

  11. la mia domanda e’ questa :con milioni di giovani disoccupati….l’unica nazione che non manda in pensione la gente anziana…vergogna.

  12. Buongiorno, io maturo 41 anni di contributi questo mese (gennaio 2017) ho i 12 mesi di versamenti prima del 19* anno di età e da 29 anni svolgo il lavoro di autista autobus con contratto autoferrotramviere posso accedere alle pensione anticipata? Dimenticavo eta’ anagrafica 57 compiuti a settembre. Grazie in anticipo.

  13. ho 64 anni, 27 anni di contributi versati , licenziata dal lavoro a novembre 2013 e iscritta alla disoccupazione dal 2014 . Vorrei sapere se rientro nell’ottava salvaguardia e se gli anni di iscrizione alla disoccupazione valgono ai fini contributivi figurativi. grazie

  14. sembra una barzelletta: la disoccupazione giovanile è cresciuta la 39,4% e ancora si costringono i 65enni e i 66enni a lavorare….si, è l’eredità di Renzi, ma questo succede solo in Italia ed in nessun altro paese europeo

  15. ho 62 anni e 39 di contributi ho accettatto l’incentivo all’esodo dalla mia azienda per accudire mio padre invalido al 100 per cento potrei andare in pensione l’anno prossimo pur superando un in importo di 1500 euro lordi distinti saluti

  16. Sono del 1953 sono una lavoratrice stagionale ho 28 anni di contributi , ho iniziato a lavorare nel 1969 vorrei sapere quando posso andare in pensione e perchè non posso usare le figurative …. Non so se posso accedere alla’ape sociale che comunque é un mutuo a vita e non lo trovo giusto …. Grazie Lucia

  17. la mia domanda ad un esperto,il 21 settembre 2017 avrò 61 anni di età e 40 anni di contributi inps,quando la pensione dovendo lasciare il lavoro per un intervento chirurgico?

  18. ho 40 anni con 23 anni di contributo ho una patologia colite ulcerosa dal 2004 , con questa malattia mi rende difficile lavorare posso andarmene in pensione anticipata?

  19. Ho 58 anni,ho lavorato 5 anni in Francia in una conceria,più 32 anni in Italia da dipendente privato.Quando posso andare in pensione?

  20. Ho 63 anni lavoro come eductrice nido (lavoro usurante) dal 23/2/1988 : mi potreaste indicare la soluzione più DIGNITOSA PER ANDARMRNE IN PENSIONE.Posso tirare fino ai 65 perchè oltre è ridicolo

  21. volevo sapere avendo la malattia hvc epatite c croniche dal 199o se i 2 mesi contributivi valgono dal1990 per ogni anno lavorativo grazie

  22. Non mi è chiaro se posso accedere ape sociale,sono una donna del 1953 ho cessato la mia attività commerciale (NEGOZIO DI ALIMENTARI DANDO INDIETRO LA LICENZA AL COMUNE)nel 2000 ho 30 anni di contributi,ai tempi della cessazione della attività mi ero iscritta a ufficio di collocamento come disoccupata ma non ho mai ricevuto proposte di lavoro e a tutt’oggi faccio la casalinga.distinti saluti

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here