legge-104-bollo

Cerchi un avvocato? Confronta subito i preventivi dei nostri migliori esperti. È gratis!

Con la legge 104 i cittadini disabili e invalidi possono essere esenti dal pagamento del bollo auto. Però l’agevolazione non è consentita a tutti i portatori di handicap ma solo alcune categorie di disabili gravi e a chi si occupa di loro. La richiesta dell’esenzione del bollo, varia da Regione a Regione.

Vediamo nel dettaglio cosa fare per ottenere la suddetta agevolazione.

Approfondisci e vai alla speciale su LEGGE 104: AGEVOLAZIONI E PERMESSI, LA GUIDA

Quali soggetti possono ottenere l’esenzione dal bollo auto

L’esenzione dal bollo auto è destinata a soggetti con disabilità permanente che quindi presentano:

  • patologie che riducono le capacità motorie in maniera permanente;
  • grave limitazioni della capacità di deambulazione;
  • disabilità per la quale è stata riconosciuta l’indennità di accompagnamento;
  • cecità o sordità.

Una volta ottenuta l’esenzione non è necessario rinnovarla.

Per altre informazioni sulla Legge 104 nel seguente volume:

Applicare la legge 104/1992

Applicare la legge 104/1992

Marta Bregolato, 2015, Maggioli Editore

Questa nuovissima Guida pratica sull’applicazione della Legge n. 104/92 - Legge-quadro dedicata interamente alle persone affette da handicap (diritti per l’integrazione sociale, per assicurarne l’assistenza e la tutela e per...



I veicoli per i quali è prevista l’esenzione dal bollo

L’esenzione dal bollo non è prevista per tutte le auto, ma si applica solo ad alcune categorie, ovviamente è necessario che il veicolo sia abitualmente condotto dal soggetto disabile o da un suo accompagnatore. Inoltre l’auto deve essere intestata al soggette in questione o ad un familiare che lo ha in carico.

I veicoli possono essere nuovi o usati con cilindrata fino a 2000 cc (con motore a benzina) e fino a 2800 cc (con motore diesel).

Se si cambia auto?

La legge 104 prevede che l’esenzione dal bollo sia solo per un solo veicolo, se il soggetto in questione ne possiede un altro ne dovrà scegliere uno.

Se sostituirà l’auto il vecchio veicolo sarà cancellato dal Pubblico Registro Automobilistico e verrà inserito il nuovo.

Manuale pratico  dell’amministrazione  di sostegno

Manuale pratico dell’amministrazione di sostegno

Francesca Sassano, 2016, Maggioli Editore

Il  testo è un’analisi pratica dell’amministrazione di sostegno, istituto posto a tutela della persona che, per effetto di una infermità ovvero di una menomazione fisica o psichica, si trova nella impossibilità, anche...



LA PROTEZIONE PATRIMONIALE DEI SOGGETTI DISABILI

LA PROTEZIONE PATRIMONIALE DEI SOGGETTI DISABILI

Giammatteo Rizzonelli - Piero Bertolaso Brisotto, 2017, Maggioli Editore

Con il decreto attuativo interministeriale, firmato il 23 novembre 2016, è divenuta operativa la Legge 22 giugno 2016, n. 112 – nota come legge sul “Dopo di noi” – volta a favorire il benessere, la piena inclusione sociale e l’autonomia dei soggetti con...



Come richiedere l’esenzione dal bollo

La modalità per presentare la domanda di esenzione dal bollo auto varia dalla Regione di residenza.  Insieme alla richiesta è necessario presentare la documentazione medica che attesta l’invalidità all’ufficio tributi.

Nelle Regioni dove non è presente un ufficio tributi si fa riferimento all’Agenzia delle Entrate.


1 COOMENTO

  1. Ho provato da poco,l’auto deve essere adattata.Mi chiedono il sedile girevole,la panchetta costa 900€ con l’IVA 4%.un sedile girevole????Persona 90enne,invalida al 100%,pensione minima per risparmiare 100€ di bollo ne deve spendere 1500/2000€.non dico altro

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here