ricorso giudice di pace

Il Ministero della Giustizia ha messo a disposizione dei cittadini il sistema SIGP@Internet Nazionale, la nuova piattaforma online che permette di compilare un ricorso contro una sanzione amministrativa o per decreti ingiuntivi e depositarla al giudice di pace in completa autonomia. Tutto quello che serve è un computer collegato a Internet e una stampante.

Come ricorrere contro una sanzione in completa autonomia

Il sistema SIGP (Sistema Informatico Giudici di Pace) automatizza dunque la scrittura del ricorso contro una multa, permettendo all’utente di inserire i propri dati personali e di compilare gli altri campi previsti dalla procedura direttamente da casa, a costo zero e senza l’assistenza di un avvocato. Il sistema può essere utilizzato per realizzare opposizioni contro multe stradali, cartelle esattoriali di Equitalia e altri tipi di sanzioni previste dal Codice civile: più in generale, la piattaforma SIGP@Internet Nazionale permette di compilare ricorso contro qualsiasi tipo di violazione di competenza del giudice di pace. È inoltre possibile scrivere e scaricare con analoga procedura decreti ingiuntivi per il recupero dei crediti.

Il sistema SIGP è intuitivo e di facile utilizzo. Una volta collegatosi con la pagina principale del sito, l’utente deve innanzitutto selezionare la regione di appartenenza dall’apposita mascherina e poi cliccare, nel menu a sinistra della pagina, su una delle due voci “Opposizione a sanzione amministrativa” o “Decreto ingiuntivo”. A questo punto sarà sufficiente seguire le istruzioni fornite dal sito, che chiederà di inserire i propri dati personali e poi indicare l’oggetto del ricorso e i motivi dell’opponente. Una volta completata l’intera procedura, sarà infine necessario stampare il ricorso e la nota di iscrizione a ruolo e spedirli tramite raccomandata A/R o presentarli personalmente all’ufficio del giudice di pace.


La piattaforma consente inoltre di attingere in qualsiasi momento a informazioni sullo stato dei procedimenti proposti e di accedere alla banca dati del software ministeriale SIGP.

Si consiglia il seguente manuale:

Il ricorso per l’eccessiva durata del processo

Il ricorso per l’eccessiva durata del processo

Andrea Sirotti Gaudenzi (a cura di), 2016, Maggioli Editore

Il testo, con GIURISPRUDENZA, FORMULE, SCHEMI e TABELLE, è aggiornato alla sentenza della Corte Costituzionale 19 febbraio 2016 n. 36 e vuole essere uno strumento di ausilio per il professionista per affrontare le problematiche riguardanti l’eccessiva lunghezza del processo....



In quali casi si può utilizzare la piattaforma

Come anticipato, è possibile usare la piattaforma SIGP in tutti i casi in cui la sanzione amministrativa sia di competenza del giudice di pace. È bene sapere infatti, come ricordato dalla pagina internet della piattaforma, che non tutti i ricorsi contro sanzioni amministrative possono essere risolti dal giudice di pace (sono escluse, ad esempio, la tutela del lavoro, la previdenza e assistenza obbligatoria e la tutela dell’ambiente). Giova inoltre ricordare che, mentre “il ricorso in opposizione a sanzione amministrativa al giudice di pace può essere presentato anche senza l’assistenza del legale”, per i ricorsi per decreti ingiuntivi “l’assistenza di un legale è necessaria se il valore causa supera i 1.100 euro”. In ultimo, si fa presente che la piattaforma SIGP non è ancora attiva presso tutti gli uffici giudiziari del territorio nazionale. Il servizio è tuttavia in rapida espansione.

Potrebbe interessarti anche:

I ricorsi amministrativi

I ricorsi amministrativi

Francesco Castiello , 2013, Maggioli Editore

Il volume, con FORMULARIO, è aggiornato alla recente GIURISPRUDENZA e alle ultime modifiche (d.lgs. n. 160/2012) intervenute nel Codice del Processo Amministrativo. Si propone come uno strumento completo e aggiornato nella materia del RICORSO IN OPPOSIZIONE, RICORSO GERARCHICO (PROPRIO E...




CONDIVIDI
Articolo precedenteAcquisto e vendita prima casa: chi perde le agevolazioni 2016?
Articolo successivoCome accedere ai Fondi europei: guida per il libero professionista

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here