elezioni amministrative

I risultati raccolti confermano parzialmente quanto rilevato dagli exit poll: le città più grandi vanno pressoché tutte al ballottaggio. Bisognerà, dunque, attendere il secondo turno, previsto per il 19 giugno, per conoscere i nomi dei nuovi sindaci di Roma, Milano, Torino, Napoli e Bologna. Sola eccezione Cagliari, dove sembra passare al primo turno il sindaco uscente (Sel), Massimo Zedda, sostenuto dall’intero centrosinistra.

Per quanto concerne il pericolo astensionismo, l’affluenza alle urne si è attestata attorno al 62%.

PER TUTTI GLI APPROFONDIMENTI VAI ALLO SPECIALE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2016


Di seguito si riportano i risultati, Comune per Comune.

ROMA

A Roma boom inaspettato del Movimento 5 Stelle: Virginia Raggi incassa oltre il 35% delle preferenze. Al secondo turno, la grillina dovrà vedersela con Roberto Giachetti (Pd) che con il 24% ha distanziato di 4 punti Giorgia Meloni (Lega e Fratelli d’Italia). Niente di fatto per Alfio Marchin, sostenuto da Silvio Berlusconi che si è fermato al 10% circa.

MILANO

A Milano, nonostante sia il centrosinistra a guidare, anche se di poco, la corsa, la partita si giocherà interamente al ballottaggio i quanto Sala e Parisi sono sostanzialmente alla pari. Il primo si attesta di poco sopra al 41% superando di qualche decimale appena il candidato di centrodestra. Gianluca Corrado invece, del Movimento 5 Stelle si ferma attorno al 10%. In vista del secondo turno, invece, si rivela un dato importante il 4% conquistato dalla sinistra radicale con Basilio Rizzo.

TORINO

Il sindaco uscente Piero Fassino è in testa, anche se lontano dall’affermazione al primo turno. Il Movimento 5 Stelle, con la candidata Chiara Appendino, supera il 30%. Distante, infine, il raggruppamento (Lega-Fratelli d’Italia) che ha sostenuto Alberto Morano fermo al 8,4%.

BOLOGNA

A Bologna il sindaco uscente Virginio Merola è in vantaggio  con oltre il 39%, rimangono tuttavia molto vicini gli altri candidati: Lucia Borgonzoni, Lega Nord, con oltre il 22% e Massimo Bugani, Movimento 5 Stelle, al 17%.

NAPOLI

A Napoli si confronteranno nel ballottaggio del 19 giugno l’attuale sindaco Luigi De Magistris (il favorito avendo raggiunto il 42,4%) e Gianni Lettieri, sostenuto da liste civiche e Forza Italia. Rimasta fuori, invece, la candidata del Pd Valeria Valente. In vista del secondo turno De Magistris dei consensi.

CAGLIARI

Si riconferma sindaco già al primo turno, Massimo Zedda (centrosinistra), con più del 50% dei voti. Piergiorgio Massidda, ex parlamentare di Forza Italia si è assestato poco oltre il 30% mentre la candidata grillina Antonietta Martinez non arriva nemmeno al 10%.

ALTRI COMUNI:

– NOVARA: Alessandro Canelli  della Lega va al secondo turno incassando 5 punti di vantaggio sul sindaco uscente Andrea Ballarè.

– SAVONA: Cristina Battaglia  del Pd in testa e va al ballottaggio con la candidata del centrodestra, Ilaria Caprioglio, che supera di pochissimo Salvatore Diaspro del Movimento 5 Stelle.

– RAVENNA: anche qui vanno al ballottaggio il candidato del centrosinistra, Michele De Pascale (in vantaggio) e Massimiliano Alberghini, sostenuto dal centrodestra.

– SALERNO: consenso pressoché totale per Vincenzo Napoli, candidato appoggiato dal Pd e sponsorizzato dal governatore regionale Vincenzo De Luca, che vince al primo turno con oltre il 70%.

– LATINA: Damiano Coletta, candidato di Latina Bene Comune,va al ballottaggio con Nicola Calandrini, sostenuto da Lega e Fratelli d’Italia. Si arresta invece la corsa di Enrico Forte del Pd.

– BENEVENTO: andranno al ballottaggio Clemente Mastella, appoggiato da Forza Italia, e Raffaele Del Vecchio, sostenuto dal centrosinistra.

– COSENZA: vince al primo turno il candidato del centrodestra Mario Occhiuto.

– TRIESTE: lo scrutinio inizia oggi.


CONDIVIDI
Articolo precedenteRiforma PA: il Responsabile anticorruzione e l’inconsapevolezza dell’essere
Articolo successivoConcorso per 4 OSS e 3 Infermieri – Scadenza: 25 Agosto 2016

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here