bando concorso scuole innovative

Dallo scorso 25 maggio, è finalmente online il Bando Scuole Innovative. Dopo qualche giorno di ritardo, infatti, la piattaforma per partecipare è stata resa attiva. Ecco quindi tutte le indicazioni inoltrare la propria candidatura.

BANDO DI CONCORSO SCUOLE INNOVATIVE 2016: ECCO LE DATE

1) 29 luglio 2016 ore 13.00 termine ultimo per la ricezione delle richieste di chiarimento;

2) 05 agosto 2016 ore 23.59 termine per la pubblicazione delle risposte alle richieste di chiarimento;


3) 30 agosto 2016 ore 23.59 termine ultimo per la ricezione delle proposte progettuali;

4) 05 settembre 2016 ore 10.30 prima seduta pubblica della Commissione giudicatrice.

COSA FARE PER PARTECIPARE?

Clicca qui per sottoporre la tua candidatura al Bando Scuole Innovative

Riassumendo, gli elaborati richiesti per la partecipazione sono i seguenti:

relazione: elaborato testuale tecnico-descrittivo dell’idea progettuale nella quale potranno essere inseriti anche schizzi esplicativi, schemi grafici e simili;

stime economiche: calcolo sommario della spesa suddiviso in macrocategorie di lavori. L’importo totale dei lavori deve tener conto dell’importo stimato dall’ente locale per la realizzazione dei lavori e di quello autorizzato dalle Regioni come indicato nell’allegato al presente avviso per ciascuna area territoriale di riferimento. È altresì necessario allegare al calcolo sommario una relazione che indichi la sostenibilità dei costi stimati in relazione alle soluzioni progettuali proposte;

elaborati grafici: 3 tavole formato A1 orientate in senso orizzontale. In generale, tutte le tavole avranno una composizione libera per l’impaginato che dovrà contenere disegni, schizzi, diagrammi, rendering, testi tali da descrivere compiutamente l’idea progettuale;

sintesi e immagini della proposta (Summary press and images).

PER SAPERE COME FUNZIONA IL BANDO VAI ALL’ARTICOLO COMPLETO


CONDIVIDI
Articolo precedenteLa rivoluzione digitale che sta trasformando la nostra vita
Articolo successivoReato di Diffamazione: in Italia pena troppo bassa.OCSE, ecco la nuova proposta

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here