Per i lavoratori che hanno superato i 60 anni di età, avendo maturato 30 anni di contributi, c’è possibilità di andare in pensione?

PER SAPERE TUTTO SU PENSIONI, PENSIONE ANTICIPATA: REQUISITI E MODALITA’ TI CONSIGLIAMO IL NOSTRO SPECIALE

Continua l’approfondimento della nostra Redazione sui requisiti e le modalità richieste per poter accedere alla pensione.


Di seguito si riporta la Guida completa 2016, punto per punto, su:

  • Pensione anticipata;
  • Opzione Donna;
  • Totalizzazione;
  • Salvacondotto;
  • Settima Salvaguardia;
  • Pensione di vecchiaia;
  • Lavoro usurante e notturno;
  • Invalidità.

1) Pensione anticipata

PER SAPERE TUTTO SU MODALITA’ E REQUISITI PER ACCEDERE ALLA PENSIONE ANTICIPATA TI CONSIGLIAMO IL NOSTRO SPECIALE

Avvalersi della pensione anticipata, istituita dalla Riforma Fornero prendendo il posto della precedente pensione di anzianità, non è possibile avvalersi. Anche indipendentemente dal requisito anagrafico (no penalizzazioni per coloro che hanno meno di 62 anni, sino al 31 dicembre 2017), infatti, con riferimento a questa nuova tipologia di trattamento, sono necessari, per gli uomini, 42 anni e 10 mesi di contributi, mentre per le donne, 41 anni e 10 mesi.

2) Opzione Donna

PER APPROFONDIRE REQUISITI E MODALITA’ LEGATI ALL’OPZIONE DONNA TI CONSIGLIAMO IL NOSTRO SPECIALE

Non è possibile avvalersi nemmeno della cosiddetta Opzione donna, una tipologia di pensione di anzianità che permette di pensionarsi con requisiti ridotti in cambio del calcolo contributivo dell’assegno previdenziale. Nonostante, infatti, sia sufficiente aver raggiunto 57 anni e 3 mesi alla data del 31 dicembre 2015, entro il medesimo termine è, altresì, necessario aver conseguito 35 anni di contributi. La stessa Opzione donna, però, non opera come il sistema delle quote, non essendo pertanto possibile compensare la maggiore età con i minori contributi.

3) Pensione anticipata contributive

Per chi ha maturato 30 anni di contributi, si prospetta una possibilità di pensionarsi in anticipo mediante la pensione anticipata contributiva. Nello specifico, risultano sufficienti i seguenti requisiti:

3.1. 63 anni e 7 mesi di età;

3.2. un minimo di 20 anni di contributi;

3.3. non oltre 18 anni di contributi maturati alla data del 31 dicembre 1995;

3.4. almeno 5 anni di contributi versati a partire dal 1996 in poi;

3.5. assegno ottenibile superiore a 2,8 volte quello sociale.

3.6. avere almeno un accredito contributivo versato alla Gestione Separata: è infatti sufficiente essere stati iscritti come collaboratori, liberi professionisti, o alternativamente essere stati retribuiti con i voucher per possedere l’iscrizione, in quanto non si viene cancellati alla cessazione del rapporto. In questo modo, i contributi delle altre gestioni essendo sommati a quelli della Gestione Separata, risulta spettare un’unica pensione, calcolata interamente con il sistema contributivo (nonostante, però, il computo col metodo contributivo implichi notevoli penalizzazioni).

4) Totalizzazione

Anche lo strumento della totalizzazione consente di accedere alla pensione con 30 anni di contributi, bastandone in realtà 20, per coloro che possiedono almeno 65 anni e 7 mesi di età, attraverso la somma dei versamenti effettuati in più gestioni gratuitamente. Anche in questo caso, però occhio alla penalizzazione in quanto il trattamento viene calcolato con il metodo contributivo, a meno che, in una delle gestioni, non venga raggiunto il diritto ad autonoma pensione.

5) Salvacondotto

Mediante il Salvacondotto, anch’esso previsto dalla Legge Fornero, si consente alle sole donne lavoratrici del settore privato, nel caso abbiano compiuto 60 anni entro il 31 dicembre 2012, al raggiungimento di 64 anni e 7 mesi di età, di poter accedere alla pensione con 30 anni di contributi, bastandone anche in questo caso 20.

Per quanto riguarda, invece,  gli uomini, si richiede, alla medesima data, di dover possedere almeno 35 anni di contributi.

6) Settima Salvaguardia

PER APPROFONDIRE REQUISITI E MODALITA’ PER BENEFICIARE DELLA SETTIMA SALVAGUARDIA TI CONSIGLIAMO IL NOSTRO SPECIALE

Mediante anche la Settima Salvaguardia è possibile raggiungere il trattamento di vecchiaia con i requisiti pre-Fornero, vale a dire possedendo, entro il 31 dicembre 2015, 65 anni e 3 mesi di età (che sono 60 anni e 6 mesi per le lavoratrici dipendenti del settore privato), congiuntamente ad almeno 20 anni di contributi.

Per quanto, poi, attiene alle prospettive di pensione d’anzianità in Salvaguardia, sono invece richiesti almeno 35 anni di contributi, inclusa quella delle quote (ossia età più contribuzione). Per poter avere accesso alla Settima Salvaguardia bisogna, inoltre, essere in possesso di specifici requisiti correlati alla vita lavorativa, così come alla cessazione del rapporto, tra cui mobilità, trattamento speciale edile, contributori volontari, cessati dal servizio, lavoratori a termine, dipendenti in congedo per assistenza a figli disabili.

7) Lavoro usurante e notturno

VAI ALLO SPECIALE SU Pensione Anticipata: lavori usuranti e lavoro notturno. Quali requisiti richiesti?

Per chi è ha svolto mansioni considerate usuranti, oppure ha svolto turni notturni (oltre le 64 giornate annuali), e per un periodo di almeno 7 anni negli ultimi 10 della vita lavorativa, la possibilità della pensione anticipata non si prospetta con 30 anni di contributi. In aggiunta ai requisiti anagrafici e alle quote sono, infatti, richiesti almeno 35 anni di contributi.

8) Pensione di vecchiaia anticipata

Per chi può accedere alla pensione di vecchiaia anticipata risultano, invece, sufficienti 30 anni di contributi, in quanto, i soggetti che hanno un’invalidità superiore all’80% possono pensionarsi a 60 anni e 7 mesi di età (che sono 55 anni e 7 mesi per le donne), con almeno 20 anni di contributi.

9) Anticipo per invalidità

Per i soggetti che hanno un’invalidità superiore al 74% viene riconosciuto, poi, il diritto ad avere 2 mesi di contributi (figurativi) in più ogni anno, fino a raggiungere un anticipo massimo pari a 5 anni. Chi possiede 30 anni di contributi effettivi, congiuntamente ad un’invalidità riconosciuta che oltrepassa il 74%, ha quindi, in realtà, 35 anni di contributi.

10) Pensione di vecchiaia

PER APPROFONDIRE LE ULTIME NOVITA’ SU PENSIONE DI VECCHIAIA: REQUISITI E MODALITA’ TI CONSIGLIAMO IL NOSTRO SPECIALE

Con la pensione di vecchiaia sono sufficienti 20 anni di contributi, assieme ad un’età che risulta rispettivamente di:

10.1. 66 anni e 7 mesi per gli uomini e le dipendenti pubbliche;

10.2. 66 anni e 11 mese per le lavoratrici autonome;

10.3. 65 anni e 7 mesi per le lavoratrici del settore privato.

Se, invece, venisse attuata la cosiddetta proposta Boeri, si verrebbe a delineare la possibilità di anticipare la pensione di vecchiaia dai 63 anni e 7 mesi, dietro una penalizzazione che è percentuale.

VAI ALLO SPECIALE SU RIFORMA BOERI: COSA CAMBIEREBBE SE VENISSE APPROVATA?


CONDIVIDI
Articolo precedenteRonde Terra del Friuli gara bagnata e combattuta
Articolo successivoSalone di Ginevra, Mercedes c’è

72 COMMENTI

  1. Salve, ho versato 10 anni di contributi all’INPS e 30 anni alla mia Cassa Professionale. Sono invalido al 100% grave senza prestazione. La Cassa mi ha riconosciuto 18 anni fa un assegno d’invalidità di € 470 (rimasto sempre di questo importo ad oggi)…Trattandosi di una somma ridicola e gravato di gravi patologie, posso avere almeno una pensione di vecchiaia o altro?…GRAZIE

  2. Ho 61 anni compiuti , 31 anni contributivi e sto ancora lavorando con il 75% di invalidità, dovuta a multipli interventi demolitivi : Gastroresezione , splenectomia , due pancreasectomie , colicistectomia , asportazione di aderenze e multiple varici gastriche da legatura della vena splenica , Connettivite indifferenziata , ernia discale , inizio di coxartrosi bilaterale , Tiroidite di Hashimoto e grave artrosi deformante delle mani che sta iniziando anche ai piedi , operata di periartrite calcifica , artrodesi 2 dito mano sx , ora in attesa per 2 dito mano dx , 3° dito mano sx ingrossato e bloccato ( la mano non chiude a pugno )ricevo una integrazione pensionistica pari ai contributi versati , ma rivedibile ogni tre anni , ora ho serie difficoltà a lavorare in quanto metalmeccanica , quando potro andare in pensione ,o anticipata o reale . Grazie di cuore .

  3. Vorrei sapere perche’ l’Inps non ha accettato la domanda per l’ape social..di mio fratello Che ha compiuto 65 anni di eta’ a marzo..ha 35 Anni di contribuzione e assiste mia madre Che e’ invalida al 100%…con relativo accompagno

  4. Ho 61 anni e 10 mesi. Con 31 anni di contributi ho fatto la domandina x la ottava salvaguardia , ma mi è stata bocciata. Mi fate sapere guardò posso andare in pensione. Visto che la ottava salvaguardia mi è stata bocciata.sono stata assunta nel 1974 e nel 2002 ho cessato di lavorare. Quando posso andare in pensione? Perché non mi è stata accolta l ottavasalvaguardia. Grazie

  5. Nata il 16-12-1957-ho 33anni di contributi altri 3anni in nero ,non lavoro da 9anni .quando vado in pensione?GRazie se mi risponderete

  6. buon giorno ho 35 anni di contributi e 54 di eta sono dipendente rete ferroviaria italiana sono curioso di sapere quando andro in pensione grazie

  7. sono nato il 25/03/1964 ho cominciato a lavorare a giugno del 1978 sono cardiopalma con invalidita’ del 60%,lavoro come dipendente magazziniere in un magazzino termoidraulico.
    posso avvalermi della pensione anticipata?

  8. buon giorno ho 54 anni e ho lavorato 32 anni in fonderia vorrei sapere se la fonderia e considerato lavoro usurante e quando finalmente potrei andare in pensione grazie

  9. Sono nato il 09.06.1963 ho 54 anni, 30 di contributi effettivi in Naspi da Marzo 2016 fino a Marzo 2018, la mia famiglia è composta da quadro persone di cui due minori e una moglie con invalidità al 100% (disoccupata) è possibile svvalersi del prepensionamento anticipato in quanto devo accudirla 24 ore su 24?
    Cordialità
    Fabio

  10. sono nata a novembre del 1958 con 34 anni di contributi….posso chiedere la pensione?

    Grazie

    Sandra Rossi

  11. MI CHIAMO CARLO O 65 ANNI O INIZIATO A CHE AVEVO 16 ANNI CON LAVORI AGRICOLI ORARIO ALLE 4 MATTINO FINO LA SERA ORE 20 365 GIORNI LAVORATI PERCHE I VITELLI MANGIONO ANCHE I GIORNI FESTIVI E I CONTRIBUTI SONO PASSATI PER IL CESTINO COME QUELLI DI APRENDISTA CHE NON LI VERSAVANO ADESSO O 31 ANNI DI CONTRIBUTI E 65 ANNI DI ETA O FATTO LA DOMANDA DI INVALIDITA DELLA SPALLA DESTRA NON LA POSSO DOPERARE ME L/ANNO RISPINDA VORREI DIRE A QUESTI CHE DICONO GOVERNANO COME CAMPO IO SENZA LAVORO PERCHE A QUESTA ETA SCI DA IL LAVORO SOLO QUELLO CHE STA SOPRA DI NOI MI ASPETTO UNA RISPOSTA DA QUESTI CHE STANNO IN POLTRONA METETEVI UNA MANO SULLA COSCENZA SE LA AVETE 3209083052 GRAZIE

  12. Salve Sono Stefano ho un problema molto grande dono nato il 04 11 1966 ho 30 anni di contributi e ho 50 anni, il grosso problema che sono disoccupato dal 31 03 2017 e ho due portatori di andicap al 100 x 100 il papà del 1936 e il fratello del 1962. Ho due 104 accordate dall’inps.
    Percaso anche se non ho l’età posso fare domanda poiché sono sempre con loro per ospedali a visita e devo accudirli.
    Vorrei una risposta
    Grazie

    Stefano Cruciani

  13. MIO MARITO E NATO IL 13 /11/ 1952 CON INVALIDITA’ DEL 85 NELLA PENULTIMA VISITA ADESSO ASPETTIAMO LA RISPOSTA DELLA VISITA FATTA IL 16/03 2017 PER MOTIVI DI SALUTR NON LAVORA DA DAL 2012 COMMERCIANTE 64/ANNI E CINQUE MESI DI ETA’ E 29 E 3 MESI DI CONTRIBUTI DUE DA MINORENNE DI AGRICOLTURA . DUE INTERVENTI ALLA ORTA ADDOMINALE E TORACICA FATTA A GENNAIO DI QUEST’ ANNO INSUFICENTE RESPIRATORIA AL TERZO STADIO E SINTOMI DEPRESSIVE DI SECONDO. QUANĎO PUO’ ANDARE IN PENSIONE?

  14. sono nato 8 aprile 57 ho accumulato 39 anni di contributi a partire dal 1972 . dal 72 all’86 sei anni, prima come apprendista poi militare poi come rappresentante di commercio, enasarco di cui ho cheiesto la ricongiunzione nel 95. dall’86 al 2010 manovale ferrovie dello stato. da sett 201o a giugno 2015 azienda privata. ora in disoccupazione. quando potrò andare in pensione?

  15. Sono nato il 27/0271953 sono disoccupato dal 06/07/2012 ho Contributi utili: 1707 settimane per la misura, 1607 settimane per il diritto
    Contributi utili in Gestione Separata: 1 mesi
    ho iniziato a lavorare 01/10/1968, eseguito lavori usuranti (edilizia)posso andare in pensione con APE SOCIAL
    ci rientro???? Grazie

  16. BUONGIORNO…SONO GIOVANNA SONO NATA NEL 1962…..DAL 01/01/1991 VERSO CONTRIBUTI LAVORATOR AUTONOMO….VOLEVO SAPERE SE RAGGIUNTI I 30 ANNI DI CONTRIBUTI SI PUO ANDARE IN PENSIONE…E MAGARI IMPORTO…GRAZIE…

  17. Sono docente di scuola superiore e sono invalida al 100 %- Ho nel 2017,agosto 29 anni e 11 mesi di contributi. Percepisco attualmente euro 1.8880- A quanto ammonta il mio assegno pensionistico ? Ho 5 anni di lavoro estero,che non posso totalizzar,ma questo mi dà qualche e con i c 30 anni di contributi, in quanto l’inps mi ha detto che con la Grecia non è possibile accumulare gli anni. Nessuno è in gradi di dare risposta alle mie domande. Potreste aiutarmi?

  18. ho 63 anni compiuti 08/01/2017 . 35 di contrbuti . attualmente in mobilita’ ho lavorato nel settore industria come turnista dal 1987 al 2014 . Dopo intervento ernia disco con protesi e stabilizzatori non potendo piu’svolgere il lavoro come turnista ho dovuto accettare la mobilita’nel 2015. Vorrei sapere con quale sistema potrei andare in pensione

  19. sono nato 11/09/1966
    ho 32 anni di contributi lavorativi con lavori usuranti
    ed ho un handicap con rottura di nervo sciatico con piede sinistro ciondolande dal 1978
    non ho mai voluto presentare una domanda di invalidita ed fo fatto anche il militare
    da 8 anni la mia andatura mi ha portato pure lo sfiancamento dei dischi della colonna vertebrale con
    conseguenze di ernia del disco .
    con tutta la mia volontà avuta negli anni oggi non riesco più ad alzare pesi per più di 10 minuti che
    la schiena mi abbandona e per 30 giorni devo ricominciare con le siringhe e bustine per rialzarmi dal letto
    DOMANDA : posso presentare domanda pensionistica per invalidita con 50 anni di eta e 32 anni di contributi ?

  20. sono nata il 26/08/1953. Iscritta quale bracciante agricola nel 1977 a oggi. Posso andare in pensione con l’approvazione dell’ottava salvaguardia.

  21. diana
    sono nata il 28- 7- 1963 ho lavorato come artigiana da settembre 1983 versando sempre i contributi,fino a dicembre 2012.a A gennaio 2013 ho cambiato attivita prima facevo l odontotecnica e da gennaio 2013 ho aperto una caffetteria con gelateria, per problemi personali ho venduto tutto a aprile 2015 versando comunque anche in questi anni i contributi. Adesso sono a casa non svolgo nessuna attivita volevo sapere quando maturera la mia pensione. Volevo avere informazioni sulla opzione donna grazie . I attesa saluto cordialmente,aspetto una risposta.

  22. sono disoccupato ho 60 anni e 32 anni di contributi maturati.
    ho i requisiti per poter andare in pensione?
    a quanti anni posso andare?
    grazie

  23. Sono nato nel 1955 primi contributi 1970 fino al2006 poi mobilità per quato anni impiegato come socialmenteutile autista scuola bus superiore a9 posti nel mio comune oggi ho 62 anni e 34 anni 7 Nesi di contributi quando andrò in pensione

  24. Salve sono nato 01/07/1954 ho 62 anni e 6 mesi ho il 65% di Invalidità e cioè il diabete e pressione alta. Voglio sapere se posso andare in pensione?

  25. sono nata il 16/09/1956, 60 anni compiuti, 32 anni di contributi agricoli!disoccupata da 6 mesi. Esiste la possibilità di andare in pensione attualmente?

  26. è usurante sia la scuola d infanzia che la scuola primaria!!!!!!!!! questa è una ingiustizia nei confronti dei docenti di scuola primaria

  27. Vitangelo 02/01/2017 Sono nato il 25/08/1956 sono disoccupato da gennaio 2012 con 38 anni di contributi per uscire in pensione anticipata visto che non lavoro che penalizzazione andrei incontro !!!

  28. Sono nato il 7/11/66, 50 anni compiuti, sono andato a lavorare a 14 anni e ho 36 anni di contributi effettivi, con 15 anni circa di lavoro usurante. Quando posso andare in pensione?

  29. Salve , sono nato 8/1/1958 , ho dodici mesi di contributi militari figurativi , lavoro dal 30/03/1979 al 30/10/2015 e adesso ho 36 mesi di mobilità fino a 30/10/2018 , quando e come andare in pensione ?
    Grazie

  30. salve , sono nato 31\01\1974 o 42 anni e cio 28 anni contributi in bracciante agricolo e vorei ritirarmi perche o avuto un piede rotto e o dei seri problemi a lavorare mie rimasto difettoso ,potrei richiedere una pensione a questa eta , grazie andicipatamente

  31. franco dipendente pubblico: eta’ 52 anni lavorati 32 invaliditaì del 75 per cento riconosciuta un mese fa’ per favore chi mi sa dire quando potrei andare in pensione?? grazie inifinite

  32. Sono nato il 12/07/1968 ho 30 anni di contributi di cui 28 usuranti, vorrei sapere a che età potrei andare in pensione!

  33. Salve sono nato 12/07/1961 55 anni compiuti lavoro d’al 1982 quindi o quasi 33 anni di contributi o sempre lavorato nel settore turistico alberghiero più da calcolare il servizio di leva 12 mesi esercito ,
    vorrei sapere quando e a che eta posso andare in pensione grazie

  34. Sono nata a marzo 1954 e ho 30 di contributi ,sono una maestra di scuola dell’infanzia quando potro’ andare in pensione? A 63 anni è lm possibile lavorare con 30 bambini cara signora Fornero ,venga a lavorare un giorno lei.

  35. Andrò in pensione di vecchiaia a 66 anni e 7 mesi, ma non avrò raggiunto i 35 anni di servizio (solo 34, circa). Quali penalizzazioni?

  36. sono nato il 24.09.1952,64 anni compiuti,36 di contributi,dipendete privato in mobilita dal novembre 2014, 70% invalido civile, piu 19 punti di INAIL, ce la possibilita di andare in pensione anticipata?

  37. Ho 63 anni con 33 anni di contributi da impiegato, 6 mesi di contributi come collaboratore e 2 anni circa di contributi figurativi, ho diritto della pensione anticipata?
    quali penalizzazioni?
    grazie

  38. Ho 63 anni di età e 33 di contributi che matureranno a dicembre 2016 più 6 mesi di contributi come collaboratore e circa 2 anni circa di contributi figurativi, rientro nella fascia della pensione anticipata?
    con che penalizzazione? grazie

  39. Buongiorno, ho 54 anni e 30 anni di contributi. Sono invalido e quindi ho la 104. Adesso sono disoccupato. Posso andare in pensione se passa la nuova normativa?

  40. Sono nato il 09/09/1956 , 34 anni contributi da lavoratore autonomo, riconosciuto invalido al 50%, disoccupato. Esiste la possibilità di andare in pensione attualmente?

  41. Ho 34 anni e 3 mesi di contributi ho fatto i turni anche di notte in ospedale come infermiera .ho 61 anni e 8 mesi quando posso andare in pensione?

  42. Scusa mi sono dimenticato scrivere che sono invalido della legge 104 .

    sono nato 7-12-1065 e ho cominciato lavorare dipendente privato con turni massacranti il 21-7-1981 a 15 anni e fino adesso sono arrivato a 35 anni e 2 mesi di contributi piu 5 anni della legge 388 e arrivo a 40 anni piu 2 mesi e inoltre sono precoce devo arrivare a 41 anni quindi mi manca 10 mesi per andare la pensione ma voglio sapere con penalizzazioni o senza ? quanto prendo di pensione visto che di reddito annuale prendo 28000 euro ?

    Aspetto risposta ?

    Grazie

  43. ho 58 anni al 30 ottobre e al 22 marzo 2017 36 anni di contributi quando potro andare in pensione lavoro a ciclo continuo al 3persette posso avere lo sconto come lavoro usurante grazie

  44. salve al 30 ottobre compio 58 anni ed al 22 marzo 2017 36 anni di contributi quando potro andare in pensione grazie

  45. buongiorno sono nato nel 1964 e ho 32 anni di contributi da dipendente e 3 anni di gestione separata versando regolarmente i contributi, a che eta’ avrei diritto di andare in pensione se adesso aprissi una partita iva visto che ho dei problemi di lavoro

  46. SONO NATO IL 18 SETTEMBRE 1959; DAL 1° NOVEMBRE 1982 SONO UN DIPENDENTE DI RUOLO E A TEMPO INDETERMINATO DI UNA A.S.P. (AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA), IN QUALITA’ DI TECNICO.
    HO COMPIUTO QUINDI 57 ANNI E IL 31 OTTOBRE C.A. AVRO’ UNA ANZIANITA’ DI SERVIZIO DI 34 ANNI.
    HO GIA’ RISCATTATO IL SERVIZIO MILITARE (12 MESI).
    QUANDO AVRO’ DIRITTO DI ANDARE IN PENSIONE?
    ANCHE PER PERMETTERE AI GIOVANI DI INIZIARE AD AVERE UN LAVORO POSSIBILMENTE CONTINUO E NON A SPOT.

    GRAZIE PER LA GENTILEZZA.

    PELLEGRINA GIAN MATTEO

  47. buongiorno sono nata 3 dicembre 1953 compiro quindi fra poco 63 anni ho quasi 36 anni di contributi versati effettivi disoccupata dal 30.06.2008 e sino al 31.7.2010 in mobilita poi 6 anni di assegno di invalidita da lavoro dipendente per malattia oncologica adesso dal1 agosto 2016 mi e’ stata tolta la pensione per remissione della malattia.- Vorrei sapere:
    per gli anni di invalidita ho diritto ai contributi figurativi?
    posso evetualmente versare contributi volontari per arrivare a 41 anni e 10 mesi di contributi ed andare in pensione subito se in che data?

  48. salve sono nato nel 05/03/1961..o cominciato a lavorare a 14anni in fabrica e ne1982 ho smesso di lavorare .poi ne 1986 13 marzo..comincio a lavorare come impiegato statale ho quasi 38 anni di contributi posso andare in pensione

  49. Sono nato il 05/ 09/1952 …. ho 35 anni di contributi….ho il 70% d` invalidità….. sono senza lavoro da circa 80 mesi….vivo da solo …..vorrei sapere non c’è qualche aiuto anticipatario di pensione che potrei percepire? O qualche altro modo per essere aiutato dal governo? Aspetto risposta…grazie.

  50. mi chiamo Antonio Iovine , sono geometra, ho 20 anni e due mesi di contributi validi per la pensione di vecchiaia per la Cassa Nazionale per Geometri come libero professionista e otto anni per l’INPS come lavoratore dipendente, sono inoltre invalido civile al 75%, sono del 1954 , a che età posso andare in pensione.

  51. ESTER LOMBARDO —- BUONGIORNO SONO UNA DOCENTE FORI RUOLO, SONO NATA AD AGOSTO DEL 1954 HO UNA INVALIDITà DELL 80% PERMANENTE. VORREI SAPERE SE POSSO ANDARE IN PENSIONE ANTICIPATA ,HO 32 ANNI DI CONTRIBUTI E 63 ANNI . GRAZIE PER LA RISPOSTA.

  52. ho iniziato a lavorare a 14 anni adesso ne ho 57 dovrei avere 43 anni di lavoro purtroppo trammite esplorativa risultano 37 anni quindi 6 anni in meno cosa devo fare? e quando dovrei andare in pensione?

  53. questa mattina ,ho fatto il conteggio dei contributi 36 anni e tra pochi giorni avro’ 55 anni ho lavorato 31 anni in una ditta andata in fallimento e altro iniziando a 16 anni , mi sto chiedendo e’ normale che se non ci saranno cambiamenti seri io devo andare in pensione nel 2029 si sapete dopo tanti sacrifici ,un pugno di mosche … complimenti a chi governa

  54. Sono nato nel 1960, a settembre 2016 avrò maturato 34 anni di contributi con 48 settimane di contributi figurativi compresi. Sono un invalido con invalidità del 65% per grave malattia coronarica che mi ha colpito nel 2005 nonostante ciò continuo a lavorare e a fare un lavoro usurante per le mie condizioni fisiche. Quando andrò in pensione e eventualmente se possibile con quale anticipo e penalizzazioni?

  55. Quando una donna lavora 35 anni mi sembrano più che sufficienti!!! E x gli uomini bastano 38 o al massimo 40! Vogliamo far lavorare i giovani? E allora!!! Che governo di vergogna e di ladri,farli fuori questi del PD!!!!!ladroni!!!

  56. Sono nato nel 1957 ad oggi ho 40 anni di contributi pieni quando andrò in pensione? Sono un lavoratore precoce

  57. Si è una vera vergogna questa legge che ci vuole mandare in pensione a 68 anni quasi! Oltre a contare gli anni di contributi si dovrebbe guardare soprattutto all’età delle persone!!! Non è colpa di nessuno se si è cominciato a lavorare per esempio a 30 anni. una donna passati i 60, è stanca! Oltre a lavorare, fa la mamma, la moglie, la casalinga, la figlia, quando ha la fortuna di avere i genitori! non si può pretendere che faccia 41 anni di servizio! è una crudeltà! Senza parlare poi della possibilità negata ai giovani di lavorare! Arrivano a 35, 40 anni e dipendono dai genitori anziani o addirittura dai nonni! Ripeto si dovrebbe andare in pensione ad un’età ragionevole, ognuno con i suoi contributi accumulati negli anni di lavoro, senza cercare opportunità varie e favorire come sempre le banche!!! Pensiamo all’essere umano ogni tanto!

  58. sono nata 19 novembre 1954, lavoro dal 1 settembre 1979 nella pubblica amministrazione , un anno ho lavorato fuori pertanto ad oggi ho quasi 38 anni di servizio quando potro’ andare in pensione grazie

  59. Sono nato il 04/11/1954, lavoro in un ente pubblico dal marzo 1988 ed ho 2 anni precedentemente che ho riscattato, quando posso andare in pensione con l’eventuale nuova proposta? e quando se non passa la nuova proposta?
    Grazie Carlo

  60. Sono nato il 04/11/1954, lavoro da mazo1988 ad un poso pubblico, ho 2 anni prima dell’1988 che ho riscattato.
    Quando potrei andare in pensione con l’eventuale nuova proposta.
    E invece senza riforma?
    Grazie Carlo

  61. sono nato nel 1963 andrò in pensione nel 2025 con i calcoli fatti. vorrei sapere avendo un figlio con handicap molto gravi con la settima salvaguardia potrei benificiare anchio ..anticipando

  62. sono del 1954, ho 30 anni di contributi versati, ho smesso di lavorare perchè licenziata a 58 anni, mi potete dire a che tipo di penalizzazione vado incontro se chiedo di andare prima?????? anche perchè essendo disoccupata vorrei avere quello che mi spetta prima dei quasi 68 anni, perchè mi è stata allungata di 5 anni la possibilità di andare in pensione, ma chi non lavora più che cosa deve fare visto che i contributi ce li ha e perchè tenerli fermi li’, qualcuno mi puo’ rispondere!!!!!!

  63. sono nata il 09/02/1955, con 21 anni di contributi ,di cui 6 mesi come precoce, i restanti 20,6 solo con lavoro notturno (FORNAIA). smesso l’attivita maggio 2007 per crisi di commercio, chiedevo se con questi requisiti,rientravo in qualche salvaguardia,oppure debbo aspettare a 67 anni? grazie.

  64. 62 anni e 7 mesi 37 e 4 mesi di contributi, 18 anni di contributi nel 1992,fatta domanda pensione marzo 2016, per pensione e invalidita’ pensione non accettata, invalidita si 80/%, a mio marito gli spetta la pensione o no? Disoccupato Dal 2012.

  65. sono nata il 31-3-1961, ho iniziato a lavorare nel 1978,, dal 1991 al 1992, sono rimasta senza lavoro, ho ripreso nel novembre del 1992,,trà quanto potrò andare in pensione

  66. SONO FELICIA GIAMPA DIPENDENTE COMUNALE COMPIO 61 ANNI AD AGOSTO É 37 DI CONTRIBUTI A DICEMBRE VOLENDO ANDARE IN PENSIONE QUEST’ANNO DI QUANTO SAREI PENALIZZZATA? A QUANTO AMMOTEREBBE LA MIA PENSIONE.?

  67. Ho 35 anni e 6 mesi di contributi… parlo della regola del lavoro usurante… per tutti gli anni contributivi a parte 18 mesi che io ho fatto…. negli ultimi 10 anni solo per causa delle società che si sono alternate e favorite dallo stato ho eseguito tale lavoro con ore in meno…. prima domanda: Perchè non posso rientrare in questa regola visto che la colpa di tale oltraggio è delle società e dei governi che si son succeduti….??? seconda domanda: perchè non posso riscattare gli anni di lavoro usurante fatti prima…??? se ho qualche possibilità gentilmente vorrei saperlo in quanto nei vari uffici che ho girato c’è tanta incompetenza… grazie…

  68. Ora rispondete a me .
    Sono nato nel 1969 , nel 2016 sono gia’ 26 anni che lavoro , tra una riforma e l’altra di quelli come me non se ne viene fuori dal capire quando e come potremo andarcene in pensione . anche se volessimo pagare personalmente i ” contributi ” , non si capisce quanto e come e dove .. E’ un caos .. E’ una vergogna , lo scopo dello Stato è quello di farci morire sul lavoro , in modo da non permetterci di godere dei nostri soldi . Bombe al Senato , bombe ovunque …

  69. sono nato il 2.02.1952, 64 anni compiuti, 39 anni di contributi effettivi, dipendente comunale (settore Vigilanza), se volessi andare in pensione al compimento dei 65 anni e 40 di contributi, che tipo di penalizzazione dovrei avere?

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here