La nuova hatchback di Suzuki arriverà la prossima primavera, ma si può prenotare tramite il web store online a 15.900 euro e ottenerla a marzo 2016 in anticipo rispetto al lancio commerciale ufficiale

Presentata allo scorso Salone di Francoforte e attesa nelle concessionarie dalla prossima primavera, nuova Suzuki Baleno si propone con un livello del tutto inedito di praticità, comfort, stile e dotazione e la versione Baleno Web S Edition Suzuki ne anticipa il debutto commerciale.

Questa esclusiva versione Baleno è equipaggiata con l’innovativo propulsore 1.0 Boosterjet, turbo benzina ad iniezione diretta da 82 kW (112 cv) con una coppia massima di 170 Nm.


Il prezzo di Baleno Web S Edition è di 15.900 euro, comprensivo di vernice metallizzata (I.P.T. esclusa) con consegna esclusiva entro i primi giorni di marzo 2016, in anticipo rispetto al lancio commerciale ufficiale.

Disponibile nella nuova cromia metallizzata Blue Boreale metallizzato, Baleno Web S Edition offre cerchi in lega 16”, fari HID, luci diurne e fari posteriori a Led, navigatore, fendinebbia, privacy glass, maniglie delle portiere cromate e specchietti retrovisori riscaldabili con indicatori di direzione integrati. A questi elementi la serie speciale Baleno aggiunge lo spoiler posteriore in tinta e quello anteriore sottolineato da stripes rosse, la stessa scelta cromatica ripresa all’interno dell’auto dalla cuffia del cambio assieme ai tappetini con impuntature e logo «Baleno» rosso cui si aggiunge la pedaliera sportiva che sottolinea lo spirito grintoso di questa Web S Edition.

La dotazione offre inoltre un LCD da 4,2” My Drive che memorizza e visualizza in forma grafica il tuo stile di guida, volante in pelle, vetri elettrici anteriori e posteriori, climatizzatore automatico, il sistema Key less start, l’impianto audio con navigatore e smartphone integration (sistemi mirror link + Apple CarPlay), con schermo touch screen da 7”, il bracciolo centrale ed il divano posteriore abbattibile separatamente (60:40).

Assai utile anche la funzione Follow me, che tiene temporaneamente accese le luci anteriori per illuminare la strada anche quando la vettura è già chiusa,

La grande attenzione di Suzuki per la sicurezza attiva e passiva ha portato su quest’auto i più moderni sistemi di assistenza alla guida, tra cui il Radar Brake Support (RBS) e l’Adaptive Cruise Control (ACC). Un sistema cruise control adattativo utilizza il radar ad onde millimetriche del sistema RBS per misurare la distanza dal veicolo che precede, accelerando o decelerando automaticamente per mantenere la distanza di sicurezza. Inoltre, il sistema è dotato di limitatore di velocità, che impedisce al veicolo di superare il valore stabilito dal guidatore indifferentemente dalla pressione esercitata sul pedale dell’acceleratore.

Comfort e praticità al top

Baleno riscrive le regole di abitabilità e comfort della categoria. I sedili anteriori ergonomici offrono elevata ospitalità agli occupanti e ampio spazio tra la seduta del conducente e quella del passeggero. Agli occupanti del divano posteriore è riservato ampio spazio per le gambe grazie ad una distanza «in tandem» tra sedili anteriori e posteriori di ben 805 mm. La salita e la discesa dall’auto da parte dei passeggeri, inoltre, sono agevolate dal generoso spazio d’uscita per le gambe. Il divano, dotato di tre poggiatesta separati, è facilmente abbattibile con un singolo gesto, proponendo differenti combinazioni per il trasporto bagagli. Il vano bagagli vanta 355 litri di capacità, valore che stabilisce il nuovo riferimento nella categoria delle berline di segmento B e che assicura molteplici possibilità di configurazione per assecondare le più differenti esigenze.

Tecnologia, performance ed efficienza

 

Baleno sfrutta una piattaforma di nuova concezione, sviluppata da Suzuki per ottenere la massima leggerezza e maggiore rigidità. Rispetto ai veicoli convenzionali della stessa categoria, la struttura di BALENO è più rigida del 10% circa e vanta una riduzione di circa il 15% del peso complessivo del veicolo rispetto alle piattaforme che sostituisce.

Disegnata sul tema Liquid Flow, Baleno si ispira alle forme dinamiche e armoniose di un liquido in movimento arrivando a definire un CD value pari a soli 0,299: queste caratteristiche, assieme ai propulsori di nuova generazione, propongono un nuovo concetto di efficienza, con l’obiettivo di raggiungere valori di emissioni pari a 93 g/km di CO(Valore «obiettivo» per veicoli dotati di sistema d ibridazione «smart» SHVS).

Suzuki BALENO sarà disponibile con il nuovo propulsore 1.0 Boosterjet oppure con l’ultima evoluzione del 1.2 DUALJET, quattro cilindri a benzina con doppia iniezione che si distingue per il grande equilibrio tra prestazioni e consumi.      Per quanto riguarda le trasmissioni, il propulsore BoosterJET 1.0 può essere accoppiato ad un pratico cambio manuale a cinque rapporti oppure a un cambio automatico a sei rapporti; il motore 1.2 DUALJET può essere associato al medesimo cambio manuale oppure a una trasmissione automatica CVT a variazione continua.

Il propulsore 1.2 DUALJET è disponibile anche con la tecnologia SHVS (Smart Hybrid Vehicle by Suzuki) il nuovo sistema di ibridazione leggera di Suzuki che concorre ad una sensibile riduzione dei consumi e dell’impatto ambientale.

[ Redazione Mootri360 ]


CONDIVIDI
Articolo precedenteCercasi super Sindaci disperatamente
Articolo successivoAuto connessa, ecco la sfida

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here