Oggi, 3 dicembre, saranno pubblicati su www.Eduscopio.it i dati aggiornati 2015 relativi alla qualità delle scuole superiori, ricavati esaminando i risultati ottenuti dagli studenti al primo anno di università. Lo studio viene effettuato ogni anno dalla Fondazione Agnelli che, in base ai crediti, ai voti e agli esami, analizza la qualità delle basi formative, la bontà del metodo di studio e la validità dell’orientamento che preparano gli studenti ad affrontare gli studi universitari. Di fatto, vengono estrapolati tutti gli elementi che consentono di formulare una valutazione sulla qualità delle scuole secondarie superiori.

VAI ALLO SPECIALE CONCORSO SCUOLA 2016

Quale scuola scegliere dopo le medie? 


Questo interrogativo mette in ansia non poche famiglie: si tratta di una scelta delicata che va affrontata giusto nel bel mezzo dell’adolescenza, considerando anche che il ragazzo dovrà poi rimanere nel liceo o nell’istituto tecnico per cinque anni, determinanti per la sua formazione. Lo scopo che si prefigge Eduscopio è di rispondere a tale interrogativo, fornendo uno strumento utile agli studenti e alle loro famiglie per la scelta di una scuola superiore di buona qualità. Inoltre, è un utile strumento per le scuole stesse perché consente loro di essere maggiormente responsabilizzate rispetto alla loro missione formativa.

Il portale ha comparato 4.420 scuole superiori in tutta Italia ed ha analizzato 700.000 diplomati italiani, compilando una classifica dei migliori istituti. L’edizione 2014 ha riscontrato moltissimo interesse registrando oltre 360.000 visite.

Come si è classificato il mio liceo?

Se siete curiosi di sapere come si posiziona la vostra scuola o volete reperire le informazioni per scegliere la scuola secondaria migliore, il percorso è molto semplice: si entra nel portale di Eduscopio e si inseriscono l’indirizzo scelto per le superiori e il comune di residenza, si ottengono così le migliori scuole della propria zona.

Dall’analisi sono però esclusi quegli istituti professionali che non contemplano un percorso successivo all’università e i licei artistici, che hanno come sbocco le accademie di Belle Arti.


CONDIVIDI
Articolo precedenteGuida senza patente, il Governo vuole depenalizzare la sanzione per i recidivi. Asaps: “Segnale preoccupante”
Articolo successivoCarburanti, il calo prezzi ha fatto risparmiare agli italiani

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here