Expo è quasi arrivato al termine: il 31 Ottobre 2015 è in previsione la cerimonia di chiusura e i cancelli dell’esposizione mondiale verranno chiusi per le 17 così da poter dare inizio alla celebrazione alle 18 presso l’Open Air Theatre, dove il premier, Matteo Renzi, ne aveva inaugurato l’apertura il 1°Maggio scorso. Non basteranno dunque i 5 euro previsti per la visita serale ma ai cancelli dovrà essere pagato un regolare biglietto diurno che permetterà ai visitatori di assistere alla chiusura della manifestazione internazionale che durerà fino alle ore 24.

Nessuna variazione dunque per l’orario di chiusura serale, sebbene in programma ci sia una grande cerimonia che concluderà l’evento di risonanza mondiale, alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e presumibilmente del Premier Renzi. Il tutto trasmesso in diretta televisiva. La festa, tuttavia, scalda i motori già da domani, venerdì 30 Ottobre, quando con la giornata del BIE (Bureau International des Exposition) saranno premiati i Padiglioni in base sia ai loro contenuti che al concept della struttura.

Ma cosa succederà quando alla chiusura di Rho Fiera tutto dovrà essere smantellato? C’è il rischio di uno spreco enorme di cibo che accenderà di nuovo la polemica su Expo 2015? Per fortuna no: la notizia ufficiale rivela, infatti, che grazie ad una collaborazione fra i diversi banchi (biomedico, farmaceutico, alimentare e tecnologico) l’Expo si chiuderà con un recupero di tutto il recuperabile riutilizzando le ingenti quantità di cibo, mobili ed oggetti elettronici. Il Banco Informatico Tecnologico e Biomedico Onlus recupererà quindi tutte le stampanti e i computer, mentre il Banco Building Onlus smonterà alcune strutture riadattandole per donarle in carità; stessa operazione verrà svolta anche dal Banco Farmaceutico Onlus.


LEGGI ANCHE: Expo 2015: quale sarà il futuro dell’area? Come partecipare al progetto

E il cibo? Del cibo si occuperà il Banco Alimentare che conferma il suo impegno nel recupero e nella consegna di cibi integri e commestibili da dare in opere di carità; si parla circa di 30.000 kg di cibo. Finito questo evento mondiale non ci resta che attendere il 2020 con la prossima esposizione che si terrà negli Emirati Arabi, a Dubai dal 20 Ottobre 2020 al 10 Aprile 2021 con il tema: Connecting Minds, Creating the Future (collegare le menti, creare il futuro).


CONDIVIDI
Articolo precedenteStabilità e Canone Rai: in bolletta dal 2016, come pagarlo
Articolo successivoMarino, addio dimissioni: “Voglio ancora fare il sindaco di Roma”

1 COOMENTO

  1. Come al solito, tanta enfasi e rumore per un vento che ha investito tutte le case del mondo, comprese quelle di tantissima povera gente. Ma nessuno ha pensato ad un progetto di recupero di tanta ricchezza. Oppure è stato pensato e volutamente è stato deciso di spartirsi tutto quel ben di Dio? Ancora non è finita. Cantone ha parlato di Milano come capitale della morale in antitesi a Roma, ma cosa ha pensato come Autorità anticorruzione di tanto spreco?

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here