Home Motori Bmw M4 GTS, scusi dov’è la pista?

Bmw M4 GTS, scusi dov’è la pista?

Bmw M4 GTS, scusi dov’è la pista?

Per i 30 anni della M3, la casa bavarese realizza un autentico mostro da 500 Cv e limitato a soli 700 esemplari

Dedicata a chi non si accontenta di una semplice Bmw  M4 Coupé, In occasione del 30° compleanno della M3, prodotta a partire dal 1986, la BMW M GmbH ha realizzato la M4 GTS in un’edizione limitata a 700 esemplari, un bolide che ha già segnato  7:28 minuti per il giro sulla leggendaria Nürburgring-Nordschleife, il circuito più impegnativo del mondo.


Edizioni speciali come la M3 GT, la M3 CSL, la M3 GTS, la M3 CRT e adesso anche la M4, vantano una tradizione decennale nella nostra classe automobilistica media. Questi modelli affilano il carattere del marchio Bmw M e simbolizzano un’esperienza di guida altamente emozionante ed esclusiva. Nella sua qualità di vettura sportiva destinata al circuito, la M4 GTS è tarata per regalare la massima dinamica di guida e una performance entusiasmante. Con questo modello dimostriamo le possibilità che offre oggi una vettura omologabile per la guida stradale. La BMW M4 GTS permette di recarsi privatamente a correre su circuiti, per esempio in occasione di eventi di Clubsport, come Spa-Francorchamps, il Nürburgring oppure Laguna Seca e di marcare dei lap time che eleveranno notevolmente il parametro di riferimento delle vetture con omologazione stradale”, afferma Frank van Meel, presidente dell’amministrazione di BMW M GmbH.

BMW

 Il motore è il cuore di ogni modello M. Nella M4 GTS viene montato il motore turbo sei cilindri in linea dalla cilindrata di 3.000 cc della M3/M4, integrato dall’innovativa tecnica d’iniezione  d’acqua che ne aumenta notevolmente la potenza. Il sistema d’iniezione d’acqua incrementa significativamente la potenza del motore, elevandola a 368 kW/500 CV, nonché la coppia a 600 Nm. Con valori di 8,3 litri* di carburante per 100 chilometri ed emissioni di CO2 di 194 g/km*, nonostante la maggiore potenza, i valori misurati corrispondono al basso livello della Bmw M4 Coupé. La M4 GTS risulta essere così il modello più agile, radicale e dinamico della Serie, raggiunge nell’accelerazione da fermo i 100 km/h già dopo 3,8 secondi e tocca la velocità massima di 305 km/h (limitata).

Il cambio a doppia frizione M a sette rapporti (M DKG) seleziona il rapporto ottimale per ogni situazione di guida, trasmettendo la potenza alle ruote posteriori. Qualora necessario, il guidatore può inserire le marce anche attraverso i paddles del volante oppure il selettore di marcia. I programmi di cambiata Drivelogic e Launch Control sono stati adattati alla potenza superiore del motore.
I cerchi in lega M a peso ottimizzato nell’esclusivo styling dei raggi a stella 666 M in acid orange sono fucinati e lucidati tramite tornitura. I cerchi montano degli pneumatici tarati appositamente per la M4 GTS del tipo Michelin Pilot Sport Cup 2, quelli anteriori dalla misura 265/35 R19 e quelli posteriori 285/30 R20 e contribuiscono all’eccellente trazione meccanica e al feedback puntuale in curva.

L’assetto M regolabile a 3 livelli con settaggio specifico per la M4 GTS è configurabile secondo le preferenze personali, dunque adattabile alle particolarità dei differenti circuiti. Il leggero freno carboceramico M offre un punto di pressione definito con la massima precisione e garantisce degli eccellenti valori di decelerazione anche quando è soggetto a elevata sollecitazione permanente, come nella guida sportiva nel campo limite sul circuito. da: repubblica.it


CONDIVIDI
Articolo precedenteFernbus, il pullman tedesco per viaggiare (low cost) in mezza Europa
Articolo successivoPorsche 911 Carrera 4 e Targa 4 nuovi turbo e trazione integrale

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here