L’European Truck Festival 2015, alla sua seconda edizione, ha richiamato migliaia di spettatori e oltre 170 camion, provenienti da tutta la penisola, dalla Francia, dalla Polonia e dalla Germania, dimostrando la vocazione europea della manifestazione, lanciata ormai verso un’affermazione internazionale. Oltre 40 gli espositori nell’area show room, dall’aftermarket ai servizi, ai media, alle associazioni fino alla passione per i motori con Onetuning, i modellini radiocomandati e il raduno di veicoli d’epoca. Una decina le testate accreditate, oltre alle principali riviste di settore italiane (Trasporto Commerciale, Uomini&Trasporti, Professione Camionista, Il Mio Camion, Il Mio Furgone, Tuning Generation, Trasporto Notizie, Motori Oggi, Free Services Magazine), anche la polacca Trailer Magazine e la rumena InfoTrucker.

 

A dimostrazione del grande successo ottenuto, centinaia le foto e i commenti postati dal pubblico e dai partecipanti sui social network, migliaia le visualizzazioni. Tra i momenti più attesi e partecipati, l’intervento di Marco Berry, conduttore della trasmissione televisiva “Inarrestabili”. Il docu-reality andato in onda su La7 l’anno scorso si prepara alla seconda edizione per riportare il grande pubblico sulla strada, a bordo delle cabine di grossi TIR, per incontrare le storie e i racconti di viaggio dei professionisti del trasporto. Per spiegare che quel grosso mezzo sulla strada, per chi lo guida, spesso, è come una casa, come un amico, quasi una famiglia. Un messaggio pienamente in linea con il claim dell’European Truck Festival, “Eroi su strada”.


Inaugurato il sabato pomeriggio alla presenza delle autorità locali, dei promotori Acitoinox, Autoparco Brescia Est, Tristar Accessories e del main sponsor Datacol, l’European Truck Festival 2015 è stato un crescendo di sorprese, spettacoli e divertimento. Partecipatissimi i giochi: la gara del toro meccanico, il palio dell’abbuffata, il braccio di ferro e il tiro alla fune. Grande interesse anche per il Motor Live Show di Giovanni Pilato, dove lo stuntman si lancia in spettacolari evoluzioni in auto e poi in camion: su due ruote, derapate, drifting, incidenti controllati, parcheggi di precisione e tanto altro.

Sul palco anche due momenti di approfondimento molto apprezzati: una tavola rotonda sulla sicurezza nell’Autotrasporto introdotta e moderata da Carlo Otto Brambila (Trasporto Commerciale), con Andrea Ferreri (Professione Camionista), Michele Mastrosimone (Trasporto Notizie – Assotrasporti) e Roberto Paperini (CSA, Centro Servizi assicurativi). Al termine Franco Sette dei Belli&Budelli ha presentato il progetto del Monumento al Camionista. Poi, un workshop sul tuning introdotto e moderato da Ferruccio Venturoli (Il Mio Camion), con Girolamo Simonato (Motori Oggi), Marina Clementi (Onetuning Show) e Ventura Rino Acito (Acitoinox).

Nessun concorso di bellezza perché contrario allo spirito dell’evento che vuole promuovere anche il valore dell’amicizia tra tutti i camionisti europei, uniti nell’occasione di ammirare i bei camion e gli spettacoli, senza rivalità. Impossibile, del resto scegliere e giudicare, i camion erano tutti bellissimi. L’organizzazione ha voluto premiare, quindi, il “camionista più giovane” Luca Cerulli (Scania 164L V8 580), il “camionista più anziano” Mauro Rigotti (Scania 143 500), il camionista più lontano (per la maggiore distanza percorsa) Lucas Wolf (Daf Classic “Aegypt”) e il “primo iscritto” Filippo Antonini (Mercedes-Benz Actros MP3 1848). A sorpresa è stato premiato anche il camion che aveva ricevuto più “mi piace” su Facebook, lo Scania R620 “Sovrano” di Carlo Liotti (il concorso è stato rivelato solo alla fine per non falsare il dato in anticipo).

“Stiamo già lavorando alla terza edizione che sarà ancora più ricca e piena di sorprese – è il proposito di Ventura Rino Acito, presidente di Oltre Eventi, organizzatore dell’evento – ci stiamo attivando per istituire anche un’area prove in collaborazione con le Case, dove fare i test drive degli ultimi modelli di camion. Riteniamo molto importante lo spazio dibattiti, quindi faremo molti più convegni di approfondimento sui temi dell’Autotrasporto e aggiungeremo spettacoli, giochi e intrattenimento per il pubblico. Siete tutti invitati all’European Truck Festival 2016!”

LINK: www.europeantruckfestival.com


CONDIVIDI
Articolo precedenteRiccione, ottimo successo alle Giornate della Polizia Locale
Articolo successivoRecupero punti: adesso aperti anche ai titolari di “nuove” patenti

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here