Elezioni Calabria 2014, conto alla rovescia per il rinnovo dell’assemblea regionale e del consiglio. Come già in Emilia-Romagna, dove sono aperte in contemporanea, anche in Calabria le urne si sono rese necessarie per intervenire prima delal scadenza naturale del mandato.

Questa volta, a dare le dimissioni è stato il presidente uscente Giuseppe Scopelliti, che lo scorso 29 aprile ha formalizzato il suo addio alla guida della regione meridionale.

Ai blocchi di partenza si presentano diversi candidati, che, come già in Emilia, rispecchiano il quadro nazionale delle alleanza, salvo qualche eccezione come di seguito elencato:


Cono Cantelmi, per il MoVimento 5 Stelle

Nico D’Ascola per Nuovo centrodestra;

Wanda Ferro per Forza Italia, Fratelli d’Italia, Casa delel Libertà;

Domenico Gattuso per L’Altra Calabria;

Mario Gerardo Oliverio per il Partito democratico, Democratici e progressisti, Oliverio presidente, Per cambiare la Calabria, Centro democratico, Autonomia e diritti, Cristiano democratici uniti.

Per la prima volta, si voterà con il nuovo sistema elettorale, approvato nello scorso mese di settembre con soglia di sbarramento all’8% per le coalizioni e le singole liste. Il premio di maggioranza per la coalizione vincente sarà del 55%. Cambiano anche le circoscrizioni elettorali che saranno le seguenti: Catanzaro-Crotone-Vibo Valentia, Cosenza, Reggio Calabria.

L’ordine di comparizione nella scheda elettorale, per effetto del sorteggio, sarà il seguente:

Wanda Ferro;

Domenico Gattuso;

Cono Cantelmi;

Gerardo Oliveiro;

Nico D’Ascola.

Vai alla scheda elettorale per le elezioni regionali in Calabria del 23 novembre 2014

 


CONDIVIDI
Articolo precedenteTreno in ritardo? Rimborsi in arrivo
Articolo successivoIl tetto retributivo dei Dirigenti della Regione Siciliana non può essere inferiore a quello dei Dirigenti dello Stato

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here