Manca poco più di una settimana alle elezioni europee 2014 e le forze politiche stanno mettendo in campo tutte le proprie energie per portare a termine questa campagna elettorale. Tra queste, ovviamente, il MoVimento 5 Stelle di Beppe Grillo, principale contendente al Partito democratico per la vittoria sul territorio italiano.

Malgrado, in questi giorni, si parli ben poco delle questioni europee, e dei temi di interesse prioritario per il destino dell’Unione e dei suoi abitanti, i vari partiti hanno stilato un programma più o meno dettagliato per cambiare questa Europa che, così com’è, non soddisfa ormai più nessuno.

A questo proposito, il MoVimento 5 Stelle, nelle elezioni che segneranno il suo debutto al Parlamento europeo, ha messo a punto un manifesto articolato in alcuni punti che segnano il suo piano di intervento una volta insediato al Parlamento europeo.

Cosa farà il MoVimento 5 Stelle in Europa

Come riportato sul portale del partito di Beppe Grillo, i punti principali che il M5S intende realizzare una volta approdato a Strasburgo, sono i seguenti:

Abolizione del fiscal compact

Adozione degli eurobond

Alleanza tra i Paesi mediterranei per una politica comune

Investimenti in innovazione e nuove attività produttive esclusi dal limite del 3% annuo deficit di bilancio

Finanziamenti per attività agricole e di allevamento finalizzate ai consumi nazionali interni

Abolizione del pareggio di bilancio

Referendum per la permanenza nell’euro

Dunque, i grillini confermato la propria vocazione europeista con le seguenti parole: “siamo l’unica formazione davvero europeista: esattamente il contrario opposto a ciò che affermano i professionisti al soldo della cupola mediatica. Infatti il PD, Forza Italia, Lega Nord, agitano solo slogan demagogici generici, basati sui trend correnti, tentando di cavalcare il disagio sociale”.

I candidati di Beppe Grillo

Per le elezioni imminenti, il MoVimento 5 Stelle non ha optato per nessuno dei gruppi esistenti e non si fa promotore di nessuna candidatura in particolare per la presidenza della Commissione europea, diversamente da Pd e Scelta europea.

Al seguente link, sono disponibili i profili di tutti i candidati al Parlamento europeo per il MoVimento 5 Stelle suddivisi per circoscrizione. Ricordiamo, infatti, che nelle elezioni europee è consentita, oltre alla preferenza sul simbolo, anche l’indicazione di massimo tre rappresentanti. per la legge sulle pari opportunità, in caso di tre nomi indicati, dovranno essere rappresentati tutti e due i generi, pena l’annullamento della terza preferenza.

Vai alla scheda elettorale delle elezioni europee

Vai allo speciale elezioni europee 2014

 


CONDIVIDI
Articolo precedenteRedditometro 2014, lettere arrivate: ecco chi rischia e come difendersi
Articolo successivoEco bonus mobili e arredi: nel piano casa 2014 stop al tetto di spesa

3 COMMENTI

  1. Dopo l’intervento di Alessandro di Battista da Mentana, sono sempre più convinto che l’unica alternativa politica per il nostro paese sia M5S….. Forza ragazzi……Avanti tutta…….

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here