Alle 12 si svolgerà l’ultimo atto per la legge di stabilità 2014. Nuovo passaggio parlamentare e nuova questione di fiducia per la finanziaria, che arriva al gradino conclusivo prima della promulgazione.

Non c’è stato tempo per le modifiche nel testo arrivato dalla Camera dei deputati, che venerdì ha ricevuto il via libera da Montecitorio sul testo blindato dalla decisione di porre ancora una volta la fiducia sul governo in capo al provvedimento, che ha di fatto impedito lo svolgersi di qualsiasi dibattito parlamentare.

Così, oggi, dovrebbe svolgersi la votazione conclusiva di una legge che non dovrebbe subire ulteriori modifiche e dovrebbe venire licenziata entro sera, visto che il Senato, dopo la giornata di oggi, tornerà a riunirsi il prossimo 7 gennaio. 


Vai al testo arrivato al Senato


CONDIVIDI
Articolo precedenteLegge di stabilità 2014, oggi il voto finale in Senato. Il testo in aula
Articolo successivoAbolizione Province, primo ok al ddl Delrio. Niente elezioni nel 2014

6 COMMENTI

  1. Ma basta con tutti questi discorsi demenziali da grillini. Ma voi dove eravate 20 anni fa ? E’ da quando sono nata che sento parlare di “governo ladro”, ora improvvisamente vi siete svegliati tutti e la cosa più facile è dare la colpa a Letta a Monti alla Germania all’Euro….Mentre la colpa è solo NOSTRA dei noi italiani, imparate ad assumervi le vostre responsabilità. Siamo un branco di evasori,di menesfreghisti,ce ne sbattiamo altamente del nostro territorio,lo sfruttiamo all’invero simile per poi piangere quando succedono calamità con morti feriti ecc…..
    Insomma fintanto che la situazione rimaneva a “pelo d’acqua” e la percentuale di povera gente era ridotta, tutti noi ci giravamo dall’altra parte, ognuno badava solo al suo orticello, ora che le cose sono cambiate e la pacchia sta finendo … tutti a piangersi addosso e a incazzarsi. Siete solo dei gran egoisti senza un briciolo di solidarietà sociale. Ora è più facile sbraitare con Napolitano, trovare un capo espiatorio da esibire….La pacchia è finita. Oppure vi illudevate di potere all’ifinito avere due macchine , tefefonini, viaggi, comfort…ma non siete gli unici sulla terra; purtroppo per voi , le risorse non sono infinite e altri scalpitano per avere anche loro un minimo di benessere. IMparate a fare un passo indietro a fare un esame di coscienza e ad unirci TUTTI in modo chequel pocoche rimane sia suddiviso fra TUTTI. Siamo noi gli artecifi del nostro destino…..

  2. Il nostro paese ha bisogno di amministratori non di esattori siete solo persone irrealizzate e irrealizzabili potete fare solo il mestiere che fate.

  3. Gli irreparabili danni di cui oggi soffre il Paese tutto sono stati causati dal mirato sabotaggio delle finanze nordeuropee Germania,Belgio,Danimarca,Svezia e persino e di più Finlandia che attraverso il portaborse prezzolato M Monti hanno comprato a basso prezzo tutte le medie e grosse industrie del nostro Paese ILVA e Finmeccanica comprese di cui si stanno ultimando le ultime batttute programate a suo tempo dal governo Monti-Fornero-Cancellieri-Siccomano-Mauro-& C. (che va per Bersani e il PD al completo ) prezzolati dalla Finanza nera sopranazionale che aveva interesse ( e lo ha ancora con il governo Letta-Alfano) a far scadere il nostro Paese al livello di paese colonizzato con il precipuo scopo di sfruttare le nostre vitali risorse umane nonché le capacità nostre impren-
    ditoriali e le indisensabili nostre risorse (l’unica ricchezza ancora intonsa a nostre mani) agricole distruggendo le nostre eccellenze di qualità per farne un uso industrializzato alla
    peggior causa della produzione di massa purchessia.
    Va promossa una cultura pubblica a diffusione popolare per far meglio capire che vanno puniti i responsabili dei danni arrecati al nostro Paese siano essi nominati senatori a vita per galoppante demenza di qualche purtroppo innominabile “testone” della Repubblica sia
    i presunti emergenti linguacciuti rottamatori che non si sa dove erano ai tempidei recenti trascorsi misfatti a danno della tanto declamata nostra Repubblica.
    La morale è che non ci sarà mai più lavoro per tutti dopo che il Monti ci ha accompagnati sul fondo del baratro ove alla fine del 2011 eravamo solo sull’orlo del precipizio. Vero è che da quando il MMonti è stato parzialmente eliminato dalla vita pubblica (purtroppo è sempre un grave pericolo nazionale sul quale va appuntata l’attenzione di tutti !!) il cosiddetto “spread” o quel che rimane di questo trucco da prestidigitatori da baraccone non rimane nulla o pressocchè zero.
    Ma attenzione la merda rimane sempre a galla !.

  4. questo governo è un disastro.E’ il peggiore governo dal dopo guerra ad oggi.Sanno solo mettere tasse e basta….

  5. potrei accettare gli abusi ed i soprusi a cui siamo sottoposti se vivessimo in uno stato totalitario, a cospetto dei nostri LADRONI,che in nome della democrazia arricchiscono solo le loro tasche,mi verrebbe da scegliere di vivere sotto la guida di una dittatura dichiarata,che una dittatura amica.

  6. questo governo non lo a votato il popolo italiano,e stato eletto dal presidente della repubblica .destra e sinistra adesso vanno in accordo per il semplice fatto che se cadono non li vota piu nessuno.
    vogliono arrivare a fine legislatura per poi scaricare tutti i disastri economici che creeranno durante il percorso.
    2014 queste sono le mie previsioni:disoccupazione ai massimi storici,eta pensionabile cancellata o spostata ancora di altri anni,
    lavoro:se il vecchio non va in pensione il giovane e fuori e un calcolo matematico che loro vogliono camuffare.

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here