Ora tutti gli studenti universitari saranno costretti ad aprire il proprio conto in banca? E’ quello che si evince dal nuovo emendamento sugli affitti inserito in legge di stabilità 2014, che prevede l’0bbligo di versamento del canone tramite pagamento elettronico, vietando l’uso del contante.

Si tratta solo dell’ultima proposta in ottica di tracciabilità delle transazioni, finalizzato a tenere nota di tutti gli scambi monetari tra affittuari e proprietari degli immobili. A presentare l’emendamento alla finanziaria in Commissione bilancio, il deputato Marco Causi, promotore di questa nuova stagione sul monitoraggio delle transazioni economiche, che, ora, colpisce anche i canoni d’affitto.

Tutto ciò, proprio mentre stanno arrivando i primi, confortanti risultati sulla cedolare secca, abbassata dal governo al 15% dal precedente 19% per quanto concerne gli importi concordati tra inquilini e proprietari. LEGGI L’INTERVISTA SU IMU E CEDOLARE


Altro punto controverso della legge di stabilità 2014, di cui si sta vociferando da settimane, è lo scudo fiscale: vengono ridotte sensibilmente le sanzioni e salta la possibilità di finire in carcere per chi vuole riportare in patria capitali non dichiarati. In questo caso, però, si tratta solo di una bozza di emendamento, che potrebbe venire ritoccata in sede di votazione finale alla Commissione Bilancio.

Altre proposte di modifica che, ancora, però, devono ottenere la luce verde dalla commissione, riguardano lo stop al programma degli F35 chiesto da Sinistra, Ecologia e Libertà, mentre viene lanciata l’ipotesi di utilizzare i fondi europei per assumere personale specializzato in ottica di investimenti strutturali. Quindi, viene prefigurato qualche spostamento di organici tra le authority, volto a favorire un ingresso di lavoratori in quella sugli scioperi, specificamente nell’area vigilanza sui servizi pubblici.

Intanto, si prosegue a ritmo serrato: l’ok al testo finale dovrebbe arrivare entro lunedì e, a tal proposito, non è escluso che si prosegua anche lungo tutto il weekend con le sessioni tra Commissioni Bilancio e Finanze al fine di ottenere un testo definitivo entro il termine prefissato di martedì, quando dovrebbe entrare in aula per ottenere il lasciapassare.

LEGGI LA VERSIONE UFFICIALE DEL MAXIEMENDAMENTO ALLA LEGGE DI STABILITA’ 2014

VAI ALLO SPECIALE LEGGE DI STABILITA’

VAI AL DOSSIER PUNTO PER PUNTO DELLA LEGGE


CONDIVIDI
Articolo precedenteCategorie scorporabili, qualificazione obbligatoria, opere superspecializzate, fuori dal labirinto?
Articolo successivoDestinazione Italia, il nuovo decreto del governo: bonus libri e energia

2 COMMENTI

  1. Vorrei – per completezza – aggiungere che ho raccontato di comportamenti del tutto ingiustificati ed immotivati e non della solita demagogica e populista litania sull’Imu da far pagare a poveracci che si son costruita la casa con sacrifici. Si pensi che il fratello del mio locatore, proprietario al 50% dei 600 metri quadri del 1° piano e del p.t., (un questore, conosciuto per quell’unica trasferta conseguente ad una mia A/R per cui – con altri fuori sede – l’invitavo a un’assemblea dettata da una emergenza… ero amministratore pro tempore: 18 app. + i locali al p.t.) venne per darmi la delega e per precisare che uno dei 2 app. l’aveva venduto al locatario; che a sua volta negò, in quanto quell’uomo di legge voleva vendere un bene mai trasferito dai genitori (che avevano ceduto l’area – pagata si e no un milione, nel 60 – al palazzinaro, che ci rimise la pelle) per non pagare le imposte di successione… rischiando di essere messo alla porta dal notaio (confidenza avuta da fonte attendibile)? E sono quasi certo che le tasse poi le abbia versate quel poveraccio che rischiava di perdere la c.d. caparra. Insomma, questi sigg. per 18 anni non erano mai comparsi in tutte le assemblee, invece per gli altri non residenti qui, che comparsero in quella straordinaria svoltasi a “casa”, ricevetti le congratulazioni (per aver fatto conoscere persone mai viste) da parte di proprietari local, un avv., un dir. scolastico, un medico e persino quel bancario
    sopravvissuto all’incidente stradale… Quando si dice che “L’erba cattiva non muore mai”. Infatti la vedova del mio ex locatore è vivente, abita sempre lì, nel capoluogo, nello stesso stabile dove 22 anni fa quell’uff. giud. con in mano 5mln (restituiti dal “mio” avv. 5 mesi dopo) per “l’offerta reale” scrisse d’aver trovato chiuso. Ora costui dirige l’Unep del capoluogo… e guarda caso il forum “Auge” degli uff.li è sospeso dal giugno u.s. (?). Non sarà per quell’accorata lettera di una proprietaria che si lamentava dell’ inquilino, alla quale io ho replicato (non pubblicato) duramente citando casi e chiedendo spiegazioni su alcune performance di uff. omissive e/o illegittime se non illecite. E di notificazioni gli parlavo. Mentre per offuscare le loro proposte sui compensi da raddoppiarsi parlano di sogni, d’utopie, di “significazione” per dire che il ricevente debba effettivamente aver letto l’atto, e non – come succede – che la notifica si perfezioni al momento che venga depositato il plico alle poste; o che si dichiari falsamente che l’intestatario non è in casa, e l’atto lo si depositi al comune senza che venga affissa la busta sulla porta e prima essersi informato… per poi venirne a conoscenza, della notificazione-2 (“a mani”?), anni dopo tramite precetto?
    E dopo 6 anni la uff. m’invita a querelarla? Io c’ero, quel dì ero in casa con un’incipiente rinorrea! così come lo era lì in quel dì la vedova “non allegra” (come affermai, da creditore, all’avv. – ora pres. del foro – che ha casa e “bottega” in quel condominio)… E purtroppo gli avv. c’entrano molto e non possono essere assolti…
    Con stima, grazie e cordiali saluti M.

  2. “…vietato usare il contante per pagare il canone di affitto”? Chi è sto “Carneade” (Marco Causi), promotore di questa nuova stagione sul monitoraggio delle transazioni economiche, che, ora, colpisce anche i canoni d’affitto e quindi – appunto – “I promessi sposi”? Dal 1966, per 7 anni l’affitto l’ho pagato in contanti: per 18 anni, in via Milano [cifra scandalosa] con il vaglia postale [che la vedova e figli – laureati e benestanti – dopo aver io rifatto ex novo bagno e cucina, approfittando della morte del marito (cui non chiedevo nemmeno ricevute…per non dire della sostituzione di tutte le apparecchiature per l’aria condizionata, prima di prendere “possesso” dell’appartamento, regalato dal suocero- con un’altro a fianco, + 150 mq a p.t. di locali commerciali, per cui tutti gli affittauari dopo averli adattati, a loro spese – s’intende!? – per il caro fitto finivano per chiudere. Mentre il costruttore, nel 70, rimase sull’asfalto per recarsi a Roma, con un bancario, a chiedere un mutuo per poter andare avanti] che per anni rifiutava d’incassare perché non gli andava giù l’applicazione dell’equo canone. Deciso per il riscaldamento autonomo non adeguano l’impianto, e il comune non concede l’all’allaccianto a gas (?) ; 7 anni senza riscaldamento e senza avere una lira (solo all’idraulico diedi, con assegno, 3mln!1983) per i lavori e il disagio… Per effetto degli azzegarbugli (via Milano, Manzoni non poteva non comparire) lascio in modo coattivo e vado in un alloggio nuovo di un “poveraccio” che s’era avvantaggiato per aver ottenuto un alloggio CassMezz pagato per l’80% dallo stato…che diede in affitto(?). Il suo l’aveva comprato (e che ha lasciato da 7 anni e affittato, pare, anche a nero; visto che il mio vicino condomino è resti a parlarne!) e il “mio” donato dalla suocera. Da 7 anni è in villa, ed io da 21 anni senza contratto, pago con assegni di cc, resisto col pavimento dissestato e la caldaia che andrebbe sostituita! Per non dire del c.d. contributo di legge per cui non posso fruirne. E con una pensione sotto i 10mila e 2 persone a carico (con un figlio inoccupato e misconosciuto dal welfare!?).
    Come si può evincere nei casi della fattispecie a nulla serve il cc (a parte le banche) se non v’è regolare contratto registrato. Questo è un paese sotto ricatto i tutto e dappertutto; e per tutto ciò che va fatto e/o si farà! Chiedo scusa. Mauro

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here