Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha nominato quattro nuovi senatori a vita. L’annuncio, a sorpresa, è stato dato questa mattina dal Quirinale.

I nuovi senatori a vita che occuperanno gli scranni di palazzo Madama sono Carlo Rubbia, Elena Cattaneo, Renzo Piano e Claudio Abbado. L’ultimo a essere nominato era stato Mario Monti, pochi giorni prima del suo insediamento come premier nel novembre 2011. Ora, con la nomina dei nuovi senatori a vita, il presidente torna nel solco della Costituzione, che vuole per i senatori a vita personalità di spicco nell’ambito della cultura, delle arti e della scienza.

Ma chi sono i nuovi membri del Parlamento per nomina presidenziale, controfirmata dal presidente del Consiglio Enrico Letta? Vediamo, in breve, le loro biografie.


Claudio Abbado: nato il 26 giugno 1933, ha studiato conservatorio a Milano, specializzandosi in direzione d’orchestra. nel 1959 il debutto a Trieste come direttore sinfonico, tre anni più tardi approda alla Fenice di venezia. Nel 1966 dirige personalmente la prima opera: “I Capuleti e i Montecchi” di Vincenzo Bellini. Negli anni successivi, dopo tante collaborazioni con protagonisti del mondo della lirica come Luciano Pavarotti, passa sui maggiori palcoscenici europei: dalla Scala di Milano, al teatro Staatsoper di Vienna. Dal 1968 al 1986 è direttore artistico della Scala, ruolo che, dal 1979, ricoprirà in simultanea alla direzione musicale della  London Symphony Orchestra.Nel 1989, lascia la Scala e diviene direttore artistico della Staatsoper di Vienna fino al 1991, mentre fino al 2002 ricopre il ruolo di diretore artistico della Berlin Philarmoniker. Attualmente è direttore artistico della Lucerne festival orchestra.

Carlo Rubbia: nato a Gorizia nel 1934, ha vinto il premio Nobel per la fisica nel 1984 per i suoi studi  sulla teoria dell’unificazione della forza elettromagnetica e della interazione debole nella forza elettrodebole. Opera dal 1960 al Cern di Ginevra, di cui è stato direttore dal 1989 al 1994. Insegnante presso i più prestigiosi atenei del mondo, nel 2005 è entrato in rotta di collisione con il governo Berlusconi in qualità di presidente dell’Ena per il taglio di fondi alla ricerca.

Renzo Piano: uno dei più famosi architetti al mondo, è nato a Genova nel 1937. Nel 1971 si aggiudica il concorso per la realizzazione del Centre Pompidou di Parigi. Da allora, il suo nome è spesso accostato alle opere in via di realizzazione più celebri e avveniristiche. Nel suo curriculum, figurano la Shard London Bridge, il più alto grattacielo d’Europa, il Porto Antico di Genova restaurato nel 1988, la Postdamer Platz a Berlino  nel 1992 dopo la caduta del muro, il NewYork Times building tra 2000 e 2007 e la chiesa di padre Pio a San Giovani Rotondo.

Elena Cattaneo: nata a Milano nel 1962, è una dei maggiori esperti nel campo delle cellule staminali e nelle malattie degenerative. Durante un soggiorno di studio in America, inizia  studiare alcune malattie come la Corea di Huntington, delal quale diventa uno dei massimi esperti a livello internazionale. Dal 2002 è Rappresentante Nazionale presso l’Unione Europea per la ricerca Genomica e Biotecnologica. Nel 2005 è intervenuta a favore dei referendum sulla fecondazione assistita e sugli embrioni congelati.


CONDIVIDI
Articolo precedenteL’ Agenzia per la Coesione territoriale: una prima riflessione
Articolo successivoMiur, in arrivo decreto per 44mila nuove assunzioni e salva esodati

1 COOMENTO

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here