Non tutti sanno che, molto spesso, le multe che portiamo a casa possono essere annullate con ricorso al Prefetto o al Giudice di Pace.

Un motivo plausibile è sicuramente quello del ritardo della notifica della sanzione, qualora dovesse arrivare oltre i 90 giorni previsti dalla legge.

Ma esistono anche diversi vizi di forma che possono essere presenti nei verbali di contestazione per violazione del Codice della Strada.


Ma cos’è questo vizio di forma?

Ebbene, il vizio di forma è un errore proprio degli atti formali. Significa che non sono state rispettate le forme prescritte per quell’atto che, di conseguenza, diventa viziato. E sono tanti i vizi di forma che possiamo riscontrare in un verbale:

  • La mancata indicazione della presenza dei cartelli che avrebbero dovuto avvertire l’autista della presenza degli autovelox;
  • La mancata presenza della verifica, prevista dalla legge, sulla perfetta funzionalità dell’autovelox;
  • La mancata o errata indicazione dell’autorità competente per il ricorso;
  • La mancata indicazione del titolare, responsabile ed incaricato del trattamento dei dati personali;
  • L’errore sulla norma violata o sulla sanzione da pagare.

Questi, ovviamente, sono solo alcuni vizi di forma che, incredibilmente, spesso, si verificano.

Ma vediamo il procedimento che si dovrebbe seguire per farsi cancellare una multa:

Il ricorso al Prefetto può essere effettuato entro 60 giorni dalla notifica della sanzione, presso il comando di Polizia Municipale o presso la Prefettura del capoluogo di Provincia competente per territorio.

La domanda del ricorso deve essere presentata in carta semplice a mezzo raccomandata A/R o di persona.

Deve contenere le generalità, i dati della vettura, gli identificativi del verbale, il motivo della contestazione ed il motivo per cui si richiede la sospensione della sanzione. Ovviamente vanno allegati la copia del verbale e tutto il materiale utile a sostegno della richiesta. Si può anche chiedere di essere ascoltati personalmente per un miglior chiarimento dei fatti in contestazione.

A questo punto, se il Prefetto rileva un “errore” nella redazione del verbale, accoglie il ricorso ed annulla la contravvenzione.

In caso contrario, il Prefetto, entro 120 giorni, emette un’ordinanza di pagamento di importo maggiore rispetto a quello della multa contestata (la legge, in questo caso, prevede che la sanzione pecuniaria deve essere almeno il doppio di quella originaria, aumentata della spesa di procedimento).

In questo caso si può ancora ricorrere al Giudice di Pace, entro 30 giorni dalla notifica.

Il ricorso al Giudice di Pace può essere presentato anche “saltando” il ricorso al Prefetto, purchè non sia già stato effettuato il pagamento in misura ridotta nei casi consentiti.

Il ricorso va effettuato presso l’ufficio competente territorialmente, in base al luogo in cui è avvenuta l’infrazione.

La domanda deve essere presentata entro 30 giorni dalla notifica del verbale, a mano, per posta o via internet, allegando, anche in questo caso, la copia del verbale e tutta la documentazione utile a sostegno della richiesta.

Purtroppo, dal 1° gennaio 2010, il ricorso al Giudice di Pace non è più gratuito ma occorre pagare un contributo unificato che varia in proporzione al valore della multa.

In ogni caso, sia per il ricorso al Prefetto sia per il ricorso al Giudice di Pace, non è necessaria la presenza di un avvocato.

La stessa, invece, diventa obbligatoria nel caso in cui il Giudice di Pace rigetti il ricorso e si voglia adire il Tribunale.

Alla luce di ciò, è ovvio che nessuno, forse, perderebbe tempo a contestare una multa di poche euro; ma per le multe un po’ più salate, dove, oltre a cospicue somme, sono in gioco anche diversi punti della patente o il ritiro della patente stessa, credo proprio che valga la pena provarci.


CONDIVIDI
Articolo precedentePA, mancata o ritardata assunzione: riconosciuto il danno pari al 50% della retribuzione
Articolo successivoProcesso Civile Telematico: soluzione per la giustizia o problema?

33 COMMENTI

  1. Buon giorno! Oggi mi sono ritrovata sul parabrezza una multa per “mancata esposizione del titolo di sosta”; ma io il ticket L ho fatto ed era ben visibile sul parabrezza, solo che era scaduto da circa 20 minuti. A che io sappia, non vi è ancora una legge che esplichi il fatto in se per sè, quindi posso ricorrere alla contestazione per dichiarazione mendace?

  2. buongiorno la guardia di finanza ma ha consegnato a casa una contravvenzione per aver usufruito nel 2012 dell esenzione del tiket e 08 per visite mediche l’esenzione era valida ma in quel giorno dato che ero in ferrie non potevo usufruirne , da 70 euro sono diventati 300 posso avvalermi del giudice di pace ?

  3. Buongiorno stanotte mio figlio è stato fermato dai carabinieri alla richiesta di esibire i documenti non trovava la patente ,sicuro di averla avuta visto che era appena tornato da una trasferta e guidava un furgone aveva controllato più volte i documenti , chiese di attendere e continuo a cercare . Dopo 5 8 min si accorse che al momento di aprire il portafoglio le era caduta sul sedile tra le gambe ma i carabinieri gli dissero che ormai stavano per fargli il verbale . Mio figlio ha anche un testimone .. La multa e di 41 euro ma la rabbia è tanta .. È possibile fare ricorso tramite un giudice di pace ? Grazie

  4. mimmo buonasera a un posto di blocco dei cc avevo la patente scaduta mi multato e nel verbale dicevano che avrebbero mandato la patente alla prefettura informazione errata perche procedura cambiata in quanto bisogna rivolgersi alla scula guida farla subito posso fare ricorso per annullare il berbale grazie

  5. Ho ricevuto una multa per aver usato il telefono o gli auricolari mentre ero alla guida. Non esiste nessuna documentazione fotografica né la contestazione della stessa multa. L’unica evidenza è il verbale arrivato per raccomandata.
    La mancanza della contestazione e di qualsiasi documentazione che dimostri l’infrazione è un motivo valido per il ricorso al prefetto?
    Grazie

  6. Ho ricevuto una multa per aver usato il telefono o gli auricolari mentre ero alla guida. Non esiste nessuna documentazione fotografica né la contestazione della stessa multa. L’unica evidenza è il verbale arrivato per raccomandata.
    La mancanza della contestazione e di qualsiasi documentazione che dimostri l’infrazione è un motivo valido per il ricorso al prefetto?
    Grazie

  7. Un paio di quesiti e se qualcuno risponde sarebbe cosa gradita.1= Posto riservato alla farmacia è legale o è un abuso? ( in una frazione, non in una città) si può ricorrere? 2= Il cartello (qualsiasi cartello)senza l’indicazione del numero dell’ordinanza sindacale è valido o si può ricorrere al prefetto? 3= L’accesso agli atti senza risposta oltre i sei mesi si può denunciare alla procura? 4= l’omissione del numero civico, quindi multa incompleta, è valida o si può ricorrere?.
    Ringrazio e saluto

  8. Buonasera vorrei un aiutino . Nel 2010 ho preso una multa ad un autovelox di un semaforo superando il limite di più di 12 km/h ho fatto ricorso tramite un legale e ad oggi il giudice di pace non ha espresso tenendo in stand by La sentenza,io pensavo che ciò non potesse mai accadere ma il mio legale dice di si ,fatto sta che ad oggi mi è arrivata la multa 10 volte di più fino ad arrivare alla somma di 760 euro . Secondo voi è possibile tutto ciò ? Non dovevano dare una sentenza in questi 5 anni . E poi pensavo che al massimo una multa potesse triplicare mano aumentare di 10 volte . Grazie mille

  9. salve, vi volevo sottoporre un problema al quale porre rimedio. La situazione è la seguente: ho appena saputo che in un mio negozio il 24 giugno (me l’hanno comunicato ora) i vigili hanno fatto un controllo e redatto un verbale contestando una cosa per me assurda e inconcepibile. La multa (1.500 euro) e’ stata fatta perché nei cartellini dei prezzi non vi era la doppia cifra, ossia il prezzo originale ed il prezzo scontato, bensì solamente il prezzo originale. Premesso che fuori la mia attività che paga migliaia di euro di tasse l’anno ci sono decine di ambulanti abusivi che stazionano in modo fisso fuori il negozio vendendo anche occhiali falsi e nocivi. Ora, In amicizia un amico mi ha avvisato che in caso di ricorso rigettato si rischia di pagare una cifra intorno ai 6.000 euro. Io ovviamente la trovo davvero ingiusta questa cosa. Cosa mi consigliate? Ci sono i tempi per fare ricorso? Si può fare? Entro quando la devo pagare? Scusate tutte le domande e soprattutto il periodo….

    Silvio Crisari

  10. Buonasera, oggi ho trovato sul parabrezza della mia macchina una bella sanzione per aver violato l’art. 158/2, cioè secondo loro la mia macchina “sostava impedendo di accedere ad un altro veicolo regolarmente in sosta, oppure impedendo lo spostamento dei veicoli in sosta”, mentre la mia macchina era semplicemente parcheggiata lungo il marciapiede, dopo le strisce blu e oltretutto a circa 1 metro/ 1 metro e mezzo dall’incrocio, senza impedire il passaggio a nessun veicolo, neppure di grandi dimensioni. Ora, potrei pagare la multa in maniera ridotta, ma qui assistiamo davvero ad un abuso di potere da parte delle autorità, che sanzionano i cittadini anche quando non c’è motivo. Se faccio ricorso però devo versare il contributo unico, che è ben più alto della multa (28,70 euro con lo “sconto”) e che nessuno mi restituirà, oltre alle ore di lavoro perse. Oltre al danno anche la beffa. Secondo voi è possibile impostare un ricorso in maniera da vedersi restituito il contributo e anche le altre spese (ore di lavoro perse) per diversi difendere da un sopruso? Inoltre vi chiedo: non c’è un ente, un’associazione, qualcuno a cui noi cittadini possiamo rivolgerci per difenderci dal comune, quando agisce in maniera irregolare? Questa è la seconda multa ingiusta in meno di due mesi, la prima l’ho pagata ma non voglio passare per “fessa”. Chiedo il vostro aiuto e vi ringrazio per la pazienza

  11. Nella mia città è habitué multare i residenti con apposito permesso anche se questo cada accidentalmente sul sedile, truffe legalizzate… Nonostante la macchina venga parcheggiata ogni giorno nello stesso stallo e non credi cambi di colore e loro puntualmente non vogliono ritirare comunque il verbale. Non pagherò mai queste multe ingiuste anche se è poco che chiedono. Per principio. Gli italiani hanno ragione ad essere arrabbiati se le regole sono ingiuste, e se poi non valgono per tutti, poi se hanno l’amico la ritirano la multa. Non pagate le truffeeeeee

  12. Salve ho ricevuto un verbale per divieto di sosta da 100 euro, il 6/12/14,mi è’ stato notificato tramite messo comunale il 7/4/15,quindi oltre i tempi di legge!!sn andato al comando dei vigili e mi hanno detto che il verbale e’ stato spedito il 24/02/15,il postino lo rimanda indietro come destinatario inesistente e il comando a questo punto chiede informazioni su di me al comune!quest’ultimo risponde confermando che io abito in questa via dal 16/09,2011 e mi rimandano questa notifica tramite comune facendo però passare altri 40 giorni (perché dal 24/02/15 al 7/04/15 sono circa 40 giorni) per un totale di 120 giorni quindi oltre il tempo di legge!!ora posso fare ricorso visto che a me questo verbale e’ arrivato solo dopo 120 giorni o vado incontro ad un rigetto del prefetto e quindi pagare il doppio??grazie

  13. ricevuto verbale con relativa multa di 783 euro ad aprile 2013 x fermo amministrativo ,, tolto nel 2011 ma il pra non registrato x loro mancanza , fatto ricorso al prefetto consegnandolo à mano al comando vigili urbani, ora DOPO 2 ANNI DAL RICORSO MI VIENE RICHIESTA LA CIFRA DI 1559.00 EURO,, ERTRO QUANTO TEMPO , DEVE ARRIVARE LA RISPOSTA ALLA CONTESTAZIONE??? grazie cosa devo fare..

  14. Dopo tutti le stranezze scritte dai lettori precedenti

    vi racconto anche la mia si da il caso che da quarant’anni risiedo a Giussano in Brianza
    essendo proprietario di una piccolissima casetta sito in Mottafollone ( CS )

    nel mese di dicembre 2014 mi sono visto pubblicato nel sito pretorio del comune di Mottafollone per costrizione abusivo .

    dunque io nel mese di dicembre 1995 o costruito un portico di legno coprendolo con tre strati di fogli di carta catramati per impermeabilizzarlo , ma il comune di Mottafollone dopo vent’anni mi accusato di aver edificato una pensellina di calcestruzzo accusi non veritiere
    poi per motivi di accedere alla mia casetta del lato sotto stante visto che mi trovavo sopra livello della stradina in comuni con altri proprietari di circa un metro e mezzo ho costruito sei gradini scolpiti nel mio terreno coprendoli con una Praga di pietra di 80×33 per alzata del gradino mi sono servito di mattoni pieni a secco senza l’ausilio di cemento , ma il comune di Mottafollone dopo vent’anni mi accusato di aver edificato una una scala di calcestruzzo non veritiere .
    nel mese di luglio 2014 ho cambiato un finestrone due metri x novanta centimetri di legno marcio con uno di ferro costruito da me che da sul suddetto portico di legno, ma il comune di Mottafollone dopo vendanni mi accusato di aver allargato la finestra a balcone accusi non veritiere.

    come ho già detto in precedente che sono stato pubblicato nel sito pretorio del comune di Mottafollone come abusivismo . adesso faccio appello a voi professionisti se o no violato la fisica dell’abusivismo edilizia

    premesso
    che a Mottafollone nuovo e stato edificato al 80% abusivamente dietro amici e parenti dei commessi comunali ,
    abusi di atti d’uffici dove il comune stesso di Mottafollone e stato già condannato dal tribunale di Cosenza .per abusi di atti di ufficio .
    più abusi di potere di un signore che abita nello stesso mio rione che prima e stato assessore poi e passato vice sindaco e poi ancora sindaco ,
    questo signore a l’epoca acquistato una striscia di terreno sotto casa mia con il compromesso notarile che attesta il terreno viene venduto a poco prezzo perché non è edificabile come disposizione del piano regolatore edificatore del comune di Mottafollone inoltre si dichiara che in eventuale di costruzione i signori che acquistavano i terreni si impegnavano a lasciare tre metri per uno per formare una strada di accesso per gli altri comproprietari di metri sei ,
    questo signore prima assessore poi vice sindaco e poi sindaco a profittando delle sue cariche si e costruito casa per giunta non solo a costruito in zona ( B ) dove era vietato già dal comune ma non a lasciato i tre metri dalla strada che a edificato a margine della strada comunale violando lart. 905 c.c.la stessa violazione la commessa non lasciando i tre metri per la strada di accesso della rampa comproprietari in Più a quel poco che anno lasciato a ” sufficiente ” il passaggio di una macchina e alla faccia della zona ( B ) si ha costruito un palazzo di oltri 20 metri x quasi 6 o 7 metri x quattro piani e lasciando dalla sua casa al terreno del confinante circa un metro e mezzo e non tre metri come la legge richieda …
    un altro signore alla stessa l’inia dell’altro acquistato l’altro pezzetto di terreno con le stesse condizione in Più questo si faceva rilasciare un certificato dall amico geometra del comune di Mottafollone dove vieta la edificazione per potere pagare meno il terreno sempre alla faccia della zona ( B ) e al divieto questi signori si anno costruito un bel piano senza lasciare un centimetro di spazio inoltre nel mese di gennaio 2015 anno costruito un muro tra la sua casa a quel poco di strada di accesso dei comproprietari .

    adesso illustrissimi legali mi dite come un povero cittadino pensionato com me senza un euro in tasca si può difendere da queste proprie in giustizie. rin graziandovi vi porgo i miei saluti ………..
    Pony

  15. Salve ho una domanda da farle ho ricevuto due multe del 2009 passate in mano alla equitalia però dell’autovettura che non ho più venduta ormai da 3 anni volevo sapere se si doveva ugualmente pagare essendo multe targate sulla vecchia autovettura o contestarle grazie Dell eventuale vostra risposta.

  16. Mio padre 88 anni ,e gli hanno rinnovato la patente, essendo invalido è entrato in ZTL per recarsi in ospedale per una visita e pur avendo ben in vista il tagliando sia anteriormente che posteriomente ha ricevuto una notifica ,come mi devo attivare per la cancellazione ? Grazie

  17. Buon giorno proprio questa mattina mi è stata data una multa perché secondo il messo comunale sostavo con il mio Pick up su un area destinata alla fermata del bus . Premetto che vivo in un piccolo paese di montagna dove il bus arriva 3 volte al giorno alle 07.00 alle 13.00 alle 17.30 ed al momento della sanzione cioè le 09.30 del mattino non avrei arrecato nessun disturbo tanto più che stavo lavorando cioè stavo caricando il cassone con pezzi di tegole rotte( volate via dal mio tetto 2 giorni prima per il forte vento) per portarle poi in discarica che tra l’altro al sabato chiude a mezzogiorno, Il messo comunale mi ha visto con la cariola che stavo caricando ed ha atteso che io andassi a fare un altro carico per farmi la contravvenzione. Ma cosa più ingiusta è che solitamente io entro nella via di casa mia per carico e scarico ma quella mattina era ostruita da un camion dei traslochi che appunto stava lavorando con tanto di piedi laterali appoggiati al suolo e quindi era impossibile entrare . E per altro non è stato messo nessun avviso dove si informava di questa occupazione e quindi di questa ostruzione che se non erro deve essere segnalata appunto dal messo comunale. Per ironia della sorte anche se avessi atteso la fine del trasloco non avrei fatto in temo ad arrivare alla discarica perché un braccio di questo camion si è rotto e quindi è rimasto li in attesa di assistenza sino al tardo pomeriggio. Altra cosa da dire è che questa mattina essendo sabato la piazza del paese era molto trafficata da fornitori che hanno occupato il carico e scarico tutti i posteggi erano occupati da persone che si recano al negozio a fare la spesa in farmacia etc… tutte le auto hanno subito lo stesso trattamento ha sanzionato tutti con estrema soddisfazione visibile sul suo viso. E particolarmente nel mio caso dove la sanzione è stata doppia , l’ha presa anche l’auto di mia moglie perché il disco orario era scaduto da 15.min ( avrei dovuto spostare io l’auto di mia moglie ma era impossibile trovare un altro posteggio ) quindi doppiamente sanzionati e la mia molto più alta con decurtazione dei punti della patente .( premetto io come lavoro faccio l’ autista di camion e la patente mi serve per lavorare e mantenere la famiglia. e questo il messo comunale lo sà ) la cosa che fa più male e fa arrabbiare è che in questo paese ci conosciamo tutti ed il messo comunale era il nostro vicino di casa. Quindi io credo che oltre a far rispettare la legge serva anche un po’ di senso civico o di buon senso, bastava guardarsi in giro e vedere che questa mattina la situazione era particolare e che io stavo lavorando non ero al bar a bere una birra.
    Premesso tutto ciò la mia domanda è: ho qualche speranza se mi rivolgo al giudice di pace per farmi togliere la contravvenzione o quantomeno ridurla soprattutto per i punti della patente. Come documentazione ho fatto tutte le foto per cercare di far capire la situazione che si era creata questa mattina. Grazie Pietro

  18. come e possibile che si prende un verbale per aver circolato in via roma a napoli di domenica alle 17.12 mi dicono zona traffico illimitato con divieto di circolazione —.di domenica? e possibile contestare. ?

  19. Ho preso proprio in questi giorni 13.000 euro di multa xche’ sono passato 19 volte col semaforo rosso ( per l’esattezza il semaforo per Autobus quando segnalano la scriscia bianca orizzontale pensavo si potesse svoltare ) per me e’ un segnale nuovo e recente vorrei trovare se e’ possibile un appiglio per contestare questo importo esagerato da pagare.Grazie Eugenio Sansonetti

  20. Salve avrei bisogno di qualche chiarimento in merito ad una sanzione che mi è stata fatta da qualche giorno parliamo di un verbale di fermo amministrativo con sospensione della carta di circolazione per violazione art.82 del codice della strada 8/10. avendo soltanto tale veicolo a disposizione ed essendo sola , ( con veicolo omologato autocarro ) , avevo necessità di uscire perche avendo una bambina di pochi mesi con la febbre … avevo un appuntamento dalla pediatra … POSSO OVVIAMENTE CERTIFICARE TALE APPUNTAMENTO POI MANCATO … per il fermo.9.). ho presentato inizialmente patente e libretto ..il signor vilgile gia con atteggiamento arrogante mi ha già trattata male … dicendomi che nella patente c era irregolarità di non aggiornamento della residenza nella patente …bistrattandomi per la mia ignoranza e negligenza … ( quando poi in secondo momento informandomi ho saputo che da qualche anno non occorre piu aggiornare la patente con nuova residenza )….e che mi avrebbe fatto la multa… andando avanti ..la cosa e i toni sono degenerati … ed io molto nervosa per la mia bambina in machina che stava male ,,,, successivamente mi ha chiesto l assicurazone che gli ho presentato ..il veicolo è autocarro ed io dietro trasportavo la mia bambina e mia madre per aiuto… .bene tutto questo è durato un paio di ore fra l altro il fermo è stato sotto casa mia … sapendo di essere in dolo come ogni mamma preoccuopata ho chiesto gentilmente al vigile la cortesia di lasciami andare chiedongli che avrei subito posato la mia macchina sotto casa …e organizzata anche con taxi per andare dal medico … intervenendo già dall indomani a provvedere al ripristino del mezzo come veicolo adibito a persone,,,, ora ..!!!! so che la legge non ammette ignoranza …ma gli atteggiamenti del vigile hanno creato in me forte disagio … essendo in allattamento questa situazione mi ha scombussolata totalmente perche avevo la bambina con la febbre e nervosa ….ed io la sera non sono riuscita ad allattare per tale motivo… adesso vorrei capire se ci sono dei casi eccezionali per poter fare ricorso al giudice di pace sia per atteggiamenti a vizi di forma da parte del vigile che mi ha dato un infoemazione sbagliata in merito alla patente,,,,e sia per l urgenza che avevo per la bambina per portarla dal medico … mi conviene poter fare qualcosa al giudice di pace come intervenere o far leva sulla kia situazione di neomamma … grazie

  21. Buon giorno, a novembre mi fu notificato un verbale art. 157 comma 6 e 8 per aver esposto,secondo la loro versione, con il lato della pubblicità il tagliando perfettamente regolare nell’orario in cui è passato l’accertatore. Ho fatto ricorso tramite il Giudice di Pace e al momento dell’udienza la controparte si è presentato con una foto che riprendeva tale tagliando esposto lato pubblicità. Ma essa era solo un fondo nero con un tagliando al rovescio. Niente dimostrava che quella fosse la mia auto ma il giudice ha ugualmente respinto il ricorso … Non ha tenuto conto per niente di quanto ho dichiarato … Così mi ritrovo con 37,00 euro di bollo per presentare il ricorso, più la multa di 41,00 euro (se non di più…28,70 se l’avessi pagata entro 5 giorni) e con un’ingiustizia che proprio non riesco ad accettare. L’udienza l’ho avuta ieri 19 giugno. Ho qualche modo per poter ancora contestare?

  22. ho ricevuto una multa per divieto di sosta tramite raccomandata dalla compagnia vigili urbani milano datata 03/01/2014, per divieto di sosta.posso contestarla e quali sono i procedimenti? la targa è effettivamente di mia poprieta’ mentre il modello veicolo no.poi a milano chi è mai stato

  23. Buona sera, sono stato sanzionato dagli Ausiliari del traffico per aver parcheggiato la mia auto in un parcheggio a pagamento(strisce blu) senza aver pagato il parcheggio nelle apposite macchinette.
    Nel verbale che ho trovato sul parabrezza posteriore vi è riportato “art. 7 c.1 f) e c.14” con una sanzione di €41,00 ed il pagamento ridotto del 30% entro 5 giorni ad un importo di €28,70.
    Ho controllato il predetto art. su un prontuario al CDS dell’Egaff e non l’ho trovato.
    Invece ho trovato “art.7 c.1 f) e c.15” con una sanzione di €25.00 ed il pagamento in misura ridotta al 30% pari a €17,50.
    Sono andato presso gli uffici della Polizia Municipale per chiedere l’annullamento del verbale in quanto l’art.7 c.1 f) e c.14 in merito al parcheggio in area soggetta a pagamento non esiste e che è errato anche l’importo della sanzione.
    Gli Agenti della Municipale, arrampicandosi sugli specchi, dapprima mi dicevano che l’Ausiliare avrebbe dovuto contestarmi l’art.157 c.6 e c.8 “Sosta consentita per un tempo limitato” (disco orario) anzichè l’art.7 (errato anche questo) e che poi le note operative dell’art.7 erano ad interpretazione e che quindi l’Ausiliario del traffico ha operato bene.
    Faccio presente che sul verbale “ACCERTAMENTO DI VIOLAZIONE AL CODICE DELLA STRADA” che ho trovato sulla macchina, non vi è riportato nemmeno i possibili ricorsi che potrei opporre nelle opportune sedi (Giudice di Pace e/o Prefetto).
    Per quanto sopra vorrei chiedervi, se è possibile, maggiori delucidazioni al riguardo e se posso chiederne l’annullamento al Prefetto per i mie motivi da me esposti.
    Comunque io penso che il Codice della Strada non sia ad interpretazioni ma che abbia delle precise regole da seguire nel bene e nel male.
    Vi ringrazio per un vostro probabile e esaustivo chiarimento e consiglio che vogliate darmi.

  24. Salve, mi Hanno denunciato perchè ho parcheggiato la mia macchina nel posto auto del dentista che lavora affianco a casa mia. Io abito in Germania da poco e non conosco bene la ligua, per questo motivo non ho letto il cartello! È possibile farmi annullare la multa, perché sono straniera e non conosco la lingua? Grazie

  25. buon giorno
    sono dipendente di una ditta di trasporti. la polizia stradale mi ferma per un controllo e si accorge che l’assicurazione era scaduta da 20 giorni.dopo aver verificato con la ditta tramite fax che il tagliando era in ditta a fatto un verbale con relativa sanzione all’autista dipendente.dicendo che andava presentato il tagliando assicurativo con verbale a un qualsiasi posto di polizia entro 30 giorni. o consegnato tutto alla ditta . ma mi sono visto notificare una sanzione di 419,00 euro per mancata visione del tagliando.mi sono recato alla pol strada che mi dice che il responsabile e l’autista. come posso fare riccorso? perchè la ditta non è responsabile . se potete farmi sapere come posso fare.vi ringrazzio.

  26. Buongiorno, il Prefetto ha rigettato il mio ricorso. Ho ricevuto un verbale della municipale per eccesso di velocità che presentava un vizio di forma nel corpo della lettera, ossia dopo pochi giorni dall’ approvazione del decreto del fare che dà la possibilità di pagare il verbale con uno sconto del 30% dall’ avvenuta notifica, sul corpo della lettera non è stata indicata la somma scontata e tantomeno non è stato imbustato il secondo bollettino postale con importo scontato. Per quale motivo dovrei pagare? Certo di un Vs. riscontro, cordiali saluti

  27. mi è stato contestata a mezzo autovelox il superamento del limite (70 km/h), in quanto circolavo a 90 km/h. Essendo l’orario palesemente errato, posso contestare la multa?

  28. Oggi, ho avuto l’udienza dal Giudice di Pace, per 17 multe, prese al varco di ingresso del centro storico di Reggio Emilia. Lavorando in zona traffico limitato, l’ufficio di competenza, della Società x cui lavoro, da settembre a giugno ha i permessi per transitare in quel percorso. 3 anni fa ho cambiato la mia auto e per 2 anni, mi sono recata all’ufficio permessi della mia città per assicurami che fosse stata cambiata la targa ed il veicolo! Quest’anno, tranquilla, mi sono vista recapitare, dopo 1 mese la prima di 17 multe. Il Giudice mi ha condonato 3 multe ne devo pagare 14, di 93,00€, la controparte, Vigili Municipali, non si è presentata all’udienza, e il giudice mi ha detto che non poteva fare di più xchè poi i vigili avrebbero fatto ricorso e avrei pagato il Doppio!…. Premetto che, personalmente mi recai dai vigili e mi dissero che, il giudice mi avrebbe fatto pagare 2 o 3, multe! Grazie! Mi vergogno di essere Italiana!

  29. Salve

    Un paio di settimane fa mi e arrivata una multa di 550e, perche dicono che: circolavo ad una velocita’ di km/h 103, eccedendo, considerata la percentuale di tolleranza dell’apparecchio autovelox, di km/h 47 il limite massimo stabilito dall’ente proprietario della strada in km/h 50

    Su questa multa i miei dubbi sono :

    1) omologazione dell autovelox ( http://www.automobilista.it/autovelox-104-c-2-ricorso-perfetto-contro-una-multa)
    : Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Dipartimento trasporti terrestri, Direzione generale per la Motorizzazione, all’articolo 4 del Decreto di omologazione dell’autovelox 104/C-2, scrive, nel 2005: “Gli organi di polizia stradale che utilizzano il dispositivo autovelox 104/C-2 sono tenuti a verifiche periodiche di taratura secondo quanto previsto dal manuale di istruzioni depositato presso questo ministero, ecomunque con intervallo non superiore a un
    anno”. Articolo 5: “Le apparecchiature devono essere commercializzate unitamente al manuale di istruzioni nella versione allegata alla domanda di omologazione della ditta Sodi Scientifica S.p.A.”. Articolo 6: I sistemi prodotti e distribuiti dovranno essere conformi alla documentazione tecnica e al prototipo depositato presso questo ministero e dovranno riportare indelebilmente gli estremi del presente decreto, e del Decreto n. 2483 del 10 novembre 1993, nonché il nome del
    fabbricante”.

    invece sulla mia multa e scritto che: RILEVAZIONE EFFETTUATA A MEZZO “AUTOVELOX MOD 104C2” MATR. 49399, OMOLOGAZIONE N. 2483 DEL 10.11.1993 DEL QUALE GLI OPERATORI P. M AVEVANO PREVENTIVAMENTE VERIFICATO LA PERFETTA FUNZIONALITA.

    Fatemi capire per favore, questa nota sulla multa significa che l’autovelox che mi e scattato la foto e stato l’ultima volta revisionato nel 1993??

    2) a quanti metri deve essere posta la segnialetica fissa di avviso della presenza dell’autovelox ??

    3) nn e stata messa nessuna segnaletica mobile, come e scritto sulla multa, sono sicurissimo

    4) l’autovelox fa la foto del veicolo ?? se si, la posso vedere?? perche su quale base devo credere che veramente sono passato li con questa velocita??

    5) la macchina e intestata al nome di una amico mio, nn e di mia proprieta, quindi vorrei chiedere se compiliamo un foglio che ho guidato io e lasciamo tutti i miei dati lui sara libero di qualsiasi responsabilita o se io nn pago entro 60gg la multa sara al carrico suo??

    In attesa della vostra risposta prima possibille!!!!!!!!! Vi mando distinti saluti

  30. Salve sono stato fermato dalla guardia di finanza per : cito verbale ”il conducente del veicolo effettuava il sorpasso di un altro veicolo nonostante che la visibilita’ non si estendesse al punto tale da consentire la manovra in condizione di sicureza”.
    Non e’ per i soldi ma per il principio ….ho sorpassato ad una velocita’ ridotta senza invadere la carreggiata opposta al mio senso di marcia in una strada che dire ampia e’ riduttivo e con un bassissimo indice di traffico.Aggiungo che ho sorpassato una macchina che stava entrando in un distributore per effettuare un rifornimento….niente da fare verbale di 80euro e decurtazione di tre punti dalla patente…non bastasse il conducente che mi precedeva si ferma (gentilissimo) a cercare di spiegare agli agenti la dinamica…niente….
    sapreste consigliarmi se e’ possibile opporre ricorso?…ribadisco non sono i soldi o i punti in meno sulla patente che comunque bruciano ma e’ inconcepibile farsi trattare cosi’…

  31. ho parcheggiato in un parcheggio gratuito, con strisce bianche e quando sono tornata alla macchina ho trovato una bella multa, con infrazione al codice della strada per “sosta fuori dagli appositi spazi”… non contestata per irreperibilità del trasgressore, euro 41,,,con possibilità di pagare il 30% in meno se pagata entro 5 giorni… diventa di 28,70.
    a parte che io ero perfettamente entro le strisce bianche, la contravvenzione riporta solo la via…. lungarno Guadalongo, ma non il numero.
    Anche se la cifra non è alta, mi infastidisce doverla pagare avendo cmq ragione….. che mi consigli di fare?

    letizia

  32. Salve sono stato sanzionato dalla polizia urbana in quanto ho parcheggiato l’auto vettura nel parcheggio riservato agli invalidi..preciso che la scritta e quasi illeggibile ,erano le ore 23,00 in una via con scarsa illuminazione e nn vi era come dovrebbe il cartello in verticale..grazie saluti

  33. ….grazie per le informazioni, ma la mia contestazione non e per i soldi ma per l’arroganza dell’agente di polizia locale nei miei confronti, mi ha multato perche’ sostavo nei spazi consentiti a persone disabili seppure ero in macchina e con le 4 frecce vicino alla scuola (mia moglie e andata a
    prendere la bimba di 7 anni) ci sono voluti 8 min. di orologio. e con me altre vetture con persone a bordo, questo agente le mandava via o le multava, grazie per la comprensione e lo sfogo.

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here