Condominio e condizionatori: due realtà inconciliabili? No, se ci si attiene a specifiche precauzioni. La prima categoria di difficoltà attiene all’installazione dei condizionatori nella facciata dell’edificio condominiale. La legge di riforma (legge n. 220/2012), al riguardo, ha inserito a pieno titolo la facciata nella più ampia categoria delle parti comuni di proprietà di tutti i condomini. L’antica questione  dell’impatto visivo che il manufatto di condizionamento può comportare sul decoro dello stabile non riguarda, però, esclusivamente la parte esterna dell’edificio, coinvolgendo altresì altre parti comuni del condominio.

La Cassazione, con la sentenza del 13 maggio 2013 n. 11386, ad esempio, ha condannato due condomini a rimuovere due impianti posizionati nell’androne del fabbricato in ragione del fatto che quest’ultimo, oltre ad essere destinato al libero transito dall’esterno verso il cortile interno del comprensorio, serve a preservare il decoro in riferimento all’ingresso stesso a prescindere dalle condizioni estetiche. Il concetto di decoro architettonico coincide con l’insieme di tutte le strutture che contraddistinguono esteticamente l’edificio, arrivando a conferire al medesimo una distintiva fisionomia.

Per questo motivo, anche il decoro architettonico è considerato un bene comune il cui mantenimento va salvaguardato indipendentemente dalla validità estetica delle variazioni che s’intendono apportare. Sia in caso di edifici di pregio, che in relazione a fabbricati di categoria ‘popolare’, la violazione del decoro architettonico viene a configurarsi ogni volta che si realizzano opere che cambiano l’originario aspetto condominiale, anche soltanto per singole unità o limitati elementi. Diventa, dunque, chiaro come l’installazione di un condizionatore di ingenti dimensioni nella parte esterna di un edificio, così come nella correlata sezione interna, possa determinare un’alterazione del decoro architettonico e conseguentemente un deprezzamento dell’intera struttura condominiale.

I condizionatori, poi, si connettono anche al problema delle immissioni. L’impianto, infatti, non può comportare immissioni giudicate intollerabili in direzione della proprietà vicine. In riferimento invece al rumore, i giudici hanno specificato che sono le immissioni sonore che vanno oltre i tre decibel ad eccedere la c.d. rumorosità di fondo, e cioè l’insieme dei rumori di diversa origine che sussistono ‘normalmente’ nel contesto ambientale specifico.

La condanna penale può scattare anche nei confronti di coloro che installano impianti di condizionamento rumorosi all’interno delle rispettive abitazioni o nelle sedi delle proprie attività professionali. In tal caso, infatti, viene a configurarsi il reato di disturbo della quiete pubblica, in riferimento specifico alle persone che risiedono negli alloggi limitrofi, anche se a lamentarsi dell’eccessiva rumorosità sia un solo nucleo familiare.

L’interdizione dell’installazione di un impianto nella facciata condominiale, se espressamente prevista dal regolamento predisposto dal costruttore del caseggiato (c.d. contrattuale) e accolta dai singoli acquirenti degli appartamenti negli atti di acquisto o viceversa deliberata dalla totalità dei condomini, risulta incontrovertibile per tutto il condominio.  In tal senso, appare opportuno verificare anche che non sussistano particolari limitazioni all’interno dei regolamenti comunali perché proprio quest’ultimi, infatti, possono contenere, ad esempio, il divieto di installare condizionatori sulle sezioni esterne di tutti gli stabili del centro storico.


CONDIVIDI
Articolo precedenteResponsabilità solidale appalti, emendamento al decreto fare: abrogazione integrale!
Articolo successivoAnticorruzione, il ministro D’Alia firma il Piano: le novità e il testo

19 COMMENTI

  1. Salve il mio vicino, confinante con il mio posto auto e abitazione e sito difronte alla mia proprietà, a 3 metri di distanza dal confine ha installato 6 corpi esterni di condizionatori rivolti tutti verso la mia abitazione, vorrei sapere se può tenerli e qualè la distanza minima a cui si possono montare?
    In effetti in estate si crea una sommatoria sia di aria calda che soffia verso di me, che di rumore diciamo fastidiosi.
    Grazie.

  2. FRANCESCA:abito al piano terra e le uniche finestre sono due,camera da letto porta finestra nella sala,dalla quale si accede al terrazzo.
    sotto il mio terrazzo c’è una rimessa x macchine trasformata da diversi anni in palestra.Il gestore della palestra ha costruito una tettoia lunga 4 o 5 metri
    posizionando ben 4 grossi motori x l’aria condizionata e un grosso tubo ( canna fumaria?) che sfoce l’aria calda e malsana sul mio terrazzo.così pure i motori posiziona sulla tettoria a nemmeno un metro distante la mia finestra xcui non ho aria ne’ in casa ne’ sul terrazzo,inoltre rumore,aria malsana ,aria calda e putrefatta.

  3. un condomino ha istallato un condizionatore sul proprio balcone facendolo “uscire” di un buon mezzo metro oltre il bordo del balcone; inoltre ha bucato il clinker all’altezza di due metri per applicare la canalina portafili.
    Avendo contravvenuto al regolamento condominiale, l’amministrazione ha il potere di farlo rimuovere e se si come deve fare ? E’ sufficiente inviare una lettera di diffida da un avvocato, addebitando il relativo costo al condomino interessato indicando, inoltre, di provvedere a mettere l’impianto a norma come previsto dal regolamento condominiale. Grazie.

  4. buongiorno
    la mia vicina a mia insaputa ha installato il suo condizionatore a 1.50 in orizzontale dal mio terrazzo molto visibile e quando stendo i panni vanno a spattere contro il motore.
    Senza comunque chiedere permesso all’amministratore ed ai condomini.
    Il regolamento non è stato mai aggiornato e non include questa voce
    Il condizionatore fa rumore impedendomi di andare sul terrazzo tenere le finestre aperte ed essendo in una chiostra il rumore raddoppia .Inoltre i gabbiani gli uccelli si posano sull’apparecchio
    L’amministratrice non sa che fare e vuole discuterne in assemble
    Ho qualche speranza di farglielo disistallare

    grazie

  5. Salve, vorrei sapere se è possibile posizionare il condizionatore a vista sulla parete del mio balcone se nel regolamento condominiale non è fatto espresso divieto.
    grazie

  6. Salve il mio vicino in una corte in comune sito difronte alla mia proprietà a 5 metri di distanza a istallato 5 condizionatori vorrei sapere se può tenerli e a che distanza minima può stare mi recano un disturbo infernale. Grazie.

  7. ho un locale commerciale vorrei installare il motore all’esterno , ma i condomini non vogliono, pero’ alcuni condomini al di sopra del mio negozio nei piani superiori hanno installato l’unità esterna , vorrei sapere se posso montarla anch’io e a che cosa vado incontro se dovessero farmi causa . grazie

  8. Salve mi hanno montato il motore di un condizionatore sotto la mia finestra diciamo adiacente , esiste una legge che limita la distanza

  9. Ho un appartamento in una palazzina di 5 unita’ vorrei sapere se posso installare il motore del condi
    ziontre sotto la terrazza che dal piano marciapiede è alta 60 centimetri . coprendo il davanti con fioriere ,perche ‘
    un condomino è contrario. grazie

  10. Ho un negozio, tutti hanno il condizionatore con motore esterno sulla facciata della palazzina, vorrei metterlo anche io ….il negozio ha l’entrata sulla facciata dove tutti cmq nei piani superiori già ho hanno installato

  11. Il negozio facente parte della ns palazzina paga il condominio solo tabella A nella tabella B androne scale chiostrina, non paga nulla, ora la stessa ha istallato 2 grossi motori x aria cond e ha fatto passare tubi nell’androne alterando il soffitto e gli archi che lo distingue essendo un palazzo antico.Cosa dice la legge? Hanno diritto ?

  12. salve vorrei sapere se ci sono delle distanze per l’istallazione motore condizionatore da una finestra posta al piano superiore solito fabbricato grazie

  13. salve vorrei sapere se possibile come mi devo comportare se la mia vicina che abita sotto di me ha installato il motore del condizionatore sotto la mia finestra.la mia domanda e’ che regole ci sono secondo la legge grazie

  14. Salve abito in una palazzina all’ultimo piano sopra di me c’è il lastrico solare puo’ un condominio istallare sul lastrico solare il motore del condizionatore senza l’autorizzazione ai condomini visto che lui e anche l’amministratore del condominio… quanto deve essere il quorum per avere il permesso

  15. Peter, per evitare di accumulare la condensa in contenitori più o meno grandi, esistono i cosiddetti “nebulizzatori” che la liberano nell’aria trasformandola in emissioni talmente microscopiche da sembrare vapore acqueo. Il costo è sui 100 €uro + l’installazione, ma credo che una causa civile abbia un costo di gran lunga maggiore…

  16. salve, vorrei sapere se per montare un condizionatore in un condominio ci sono delle regole da rispettare e se per istallare bisogna dichiararlo o fare delle richieste particolari . grazie

  17. La macchina del condizionatore dell’inquilino del piano di sotto, posizionata sotto la finestra. nella stessa direzione di quella mia, mi impedisce di abbassare il paniere, essendo unica finestra disponibile, ed essendo persone anziane. cosa si può fare?

  18. Salve,
    vorrei sapere se esiste una legge che regola lo scarico della condensa del condizionatore.
    per esempio,il mio tubo di scarico termina in una vaschetta raccoglitrice.con il gran caldo di questi giorni ,al vaschetta si riempie durante la notte e quindi l’acqua fuoriesce.l’inquilino al piano di sotto si lamenta del fatto che l’acqua fuoriuscita cade nel suo terrazzino,bagnandolo.dice che mi farà causa se non provvedo a posizionare una vasca più grande che purtroppo non ci sta.può veramente farmi causa?inoltre,se allungo lo scarico dal mio balcone al piano terra,posso scaricare l’acqua sul marciapiede che gira intorno al condominio o deve terminare su un tombino o nel giardino?
    grazie e cordiali saluti.

  19. Salve, trovo interessante l’articolo sui condizionatori. Vorrei sapere quali sono le immissioni giudicate intollerabili, In effetti nel nostro cortile, unl ristorante ha installato ben 4 condizionatori che sparano aria calda e odori da cucina. Quando sono accesi, non riusciamo a stare sulle ringhiere per prendere aria per via dell’aria che risale dai condizionatori. Ma può il ristorante istallare 4 condiizionatori in un cortile dove la gente stende anche la propria biancheria. Come ci si dovrebbe comportare in merito alle immissioni?

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here