La Camera dei deputati, dopo la trattazione degli ordini del giorno, ha approvato in via definitiva il disegno di legge, già approvato dal Senato, modificato dalla Camera e nuovamente modificato dal Senato, recante Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione.

Dopo il voto di fiducia di ieri, il provvedimento è ora legge. Contro ha votato l’Idv, mentre la Lega, pur dicendo no alla fiducia, ha votato a favore. Astenuti, i radicali. I sì sono stati 480, i voti contrari 19 e gli astenuti 25.

Qui il testo approvato


Sulla incandidabilità dei condannati ci sarà “un’immediata applicazione della delega per utilizzarla prima delle elezioni“, ha spiegato il ministro della Giustizia Paola Severino, dopo il voto, assicurando che su questo, lei stessa, il ministro dell’Interno Annamaria Cancellieri e il ministro della Funzione Pubblica Giuseppe Patroni Grifficonvengono“.


CONDIVIDI
Articolo precedenteLegge di stabilità: a che punto siamo. In arrivo gli emendamenti
Articolo successivoVoli aerei, il diritto alla compensazione pecuniaria nel regolamento (CE) n.261/2004

1 COOMENTO

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here