Sono state necessarie oltre 7 ore al Consiglio dei ministri, per licenziare, poco prima dell’una di notte, il decreto legge sui tagli alle spese della Pubblica amministrazione, la cosiddetta «spending review».

Subito dopo, in seduta notturna, il presidente del Consiglio Monti, i ministri e il commissario Bondi hanno tenuto una conferenza stampa sui contenuti del provvedimento.

«Abbiamo varato un paio di settimane fa il primo decreto legge di questa serie spending review e quella di oggi è una seconda e principale rata di intervento di spending review» ha detto Monti.


Si attende dunque nelle prossime ore un terzo intervento, probabilmente un ulteriore decreto sulla spending review che riguarderà «le agevolazioni fiscali e la revisione strutturale della spesa e dei contributi pubblici, sulla base delle relazioni fatte da Amato e Giavazzi» e  le norme sui tagli e l’accorpamento dei Tribunali, al momento in stand-by.

Qui il comunicato stampa del Consiglio dei Ministri con la sintesi dei provvedimento

Qui la bozza uscita dal Consiglio dei Ministri

 


CONDIVIDI
Articolo precedenteTutte le tappe della spending review 2012
Articolo successivoProvince dimezzate, miniospedali risparmiati: primi effetti di spending review

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here