La Giunta per le elezioni del Senato ha votato contro l’incompatibilità tra la carica di senatore e quella di sindaco, stabilità dalla Corte costituzionale. Il caso particolare riguardava Antonio Azzollini e Vincenzo Nespoli, sindaci di Molfetta e Afragola, ma  ci sono altri casi simili che la Giunta ancora non ha affrontato. La decisione non è piaciuta a Pd e Idv che per protesta hanno abbandonato i lavori.

Ricordiamo che recentemente la Corte Costituzionale  ha stabilito l’incompatibilità tra la carica di parlamentare e quella di sindaco di Comune con popolazione superiore ai 20.000 abitanti per Raffaele Stancanelli, sindaco di Catania e allo stesso tempo senatore del Pdl.

Con la sentenza n.294/2011 depositata il 9 novembre scorso la Consulta boccia il doppio incarico di deputati regionali siciliani che ricoprono anche il ruolo di presidenti o assessori provinciali, accogliendo  nuovamente il ricorso contro il doppio incarico deputato regionale – presidente della Provincia di Caltanissetta di Giuseppe Federico.


CONDIVIDI
Articolo precedenteIl motore di ricerca è responsabile dei contenuti indicizzati
Articolo successivoSpesometro, proroga di un mese

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here