Il Consiglio dei Ministri, convocato in via straordinaria “per l’esame delle misure conseguenti al Consiglio europeo di ieri e in vista del prossimo Consiglio europeo di mercoledì“, si è concluso con un nulla di fatto.

Recita il comunicato stampa di Palazzo Chigi che “Berlusconi ha svolto un’ampia relazione sugli esiti del Consiglio europeo di ieri e sulle misure da adottare in vista del prossimo Consiglio europeo di mercoledì”.

Tuttavia, non è stata presa alcuna decisione sulle misure richieste dall’Unione europea.


Le decisioni

Approvata la nomina di Ignazio Visco a Governatore della Banca d’Italia, dopo il parere favorevole espresso all’unanimità dal Consiglio superiore dell’Istituto.

Approvati in via definitiva, in vista dell’imminente scadenza del termine, tre decreti legislativi che definiscono la disciplina sanzionatoria in caso di violazione di quanto previsto da alcuni Regolamenti europei in materia di commercializzazione di carni da pollame (nn.1234/2007 e 543/2008), esportazione e importazione di sostanze chimiche pericolose (n.680/2008), classificazione ed etichettatura di sostanze e miscele (1272/2008).

Approvato in via preliminare il primo decreto legislativo correttivo, previsto dalla legge sul federalismo fiscale, in materia di federalismo municipale e provinciale, nonché di armonizzazione dei bilanci pubblici. Il testo passa alla della Conferenza unificata per il prescritto parere  e alle Commissioni parlamentari.


CONDIVIDI
Articolo precedenteDa Bruxelles, ultimatum all’Italia: tre giorni per le riforme
Articolo successivoEliminare la gabella delle tariffe di terminazione mobile

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here