La legge di Stabilità 2016 approda in Senato. Il testo definitivo (VAI AL TESTO) del documento di programmazione di bilancio per il prossimo anno, controfirmato dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, viene oggi incardinato in Commissione Bilancio, ma dal dibattito politico sono diversi gli elementi che lobby e categorie di settore mirano a ritoccare durante il complesso iter parlamentare.

Uno dei tasti dolenti riguarda l’abrogazione della Tasi sulla prima casa che, in particolar modo dalla minoranza democratica, viene criticata ritenendo l’esclusione degli immobili di lusso un intervento non ancora sufficiente. Critiche vengono mosse anche su altri fronti caldi toccati dalla manovra, come pensioni e sanità. Il presidente dell’Inps, Tito Boeri, è tornato a recriminare all’Esecutivo il fatto di non aver inserito già nella Stabilità una modifica strutturale alla Riforma Fornero: “speravamo fosse il 2015 l’anno della riforma delle pensioni“, sono state le sue parole.

LEGGI ANCHE:

Legge di Stabilità 2016: tutto sul pacchetto fiscale che riduce le tasse

Pensioni, esodati, donne: la legge di Stabilità dalla A alla Z

Anche il nodo che riguarda l’innalzamento della soglia massima a 3mila euro per il contante, difeso sia dal Premier, Matteo Renzi, che dal ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, è esplicitamente contrastato dalla minoranza dem che continua a rivolgere al Governo la richiesta di un dietrofront sull’intervento, chiedendo di fare un passo indietro anche in materia di revisione del budget sanitario e dei trasferimenti alle Regioni.

Il Movimento Cinque Stelle concentra le critiche sul settore del gioco. Agguerriti anche i sindacati pubblici, invece, per la cifra, definita irrisoria, elargita per il rinnovo del contratto degli statali: le risorse a disposizione raggiungono complessivamente i 300 milioni di euro. Un altro terreno di scontro riguarda, infine, i Caf e i patronati per i quali la manovra di bilancio prevede una sforbiciata degli stanziamenti rispettivamente di 100 milioni per i primi e di 48 milioni per i secondi.

LEGGI ANCHE:

Gioco: slot machine, poker e tutte le macchinette che sono illegali

Legge di Stabilità 2016: tutte le novità per gli statali

Intanto si fa chiarezza su alcuni punti del testo tra cui le stime sulle assunzioni. La previsione dell’Esecutivo , così come appreso dalla Relazione tecnica al ddl di Stabilità 2016, è che le assunzioni a tempo indeterminato, mediante gli sgravi della legge di Stabilità 2015, raggiungano i 1,2 milioni, vale a dire 200mila in più rispetto a quanto anticipato dalla precedente manovra. Grazie agli sgravi previsti nel 2016 (il 40% dei contributi per due anni) la stima prevede che le assunzioni possano raggiungere il milione.

Sono stati presentati il 25 ottobre al Senato i seguenti disegni di legge:

– VAI AL TESTO: “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di Stabilità 2016)”;

– VAI AL TESTO: “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2016 e bilancio pluriennale per il triennio 2016-2018“.


9 COMMENTI

  1. Cari Sigg. Lettori buongiorno, mi permetto di dirvi che questo Governom non è credibile, specialmente Renzi. Di fatto nessuno di loro è stato eletto dal popolo come prevede espressamente la nostra Costituzione. Il fatto grave è quello che ancora nessuno di questi che vota PD ha capito chi sono questi che ci Governano. Se al posto di Renzi si fosse trovato il Sig BERLUSCONI, i comunisti e il PD, avrebbero una guerra, tutti i mas-media contro, tutti i magistrati contro, questa è l’ Italia. L’ Italiano è un pecorone e si butta sempre sul carro del vincitore, anche se Renzi non ha vinto proprio nulla, anzi ha danneggiato severamente l’ Italia e gli Italiani, però la gente ancora vota a sinistra, come è possibile tutto questo. Vediamo tutti i paesi al mondo che con il regime di sinistra, non funziona nulla. Quindi la colpa è di coloro che hanno votato sempre a sinistra. Avete visto ultimamente che presso il Consiglio Superiore della Magistratura, si sono presentati due seminaristi appartenente alle Brigate Rosse, questo cosa vi fà pensare ? che tutto è manovrato da poteri oscuri e pericolosi per la collettività. Hanno introdotto tasse che neanche TITO (il famoso Brigatista delle Foibe che ha massacrato senza alcun motivo migliaia di persone, compreso anziani e bambini), avrebbe applicato. Ha ridotto i pensionati alla fame. Di fatto in Italia, mai si era verificato che un presidente del consiglio, unitamente al Governo potesse governare, senza essere eletti dal popolo, solo perchè si tratta di gente di sinistra che ha tutti i poteri in mano governano e nessuno reclama. Io dico : come fanno quelli sinistra a votare ancora a sinistra è una vergogna che ancora in Italia, abbiamo ignoranti di arrivare a questo livello. Come sapete ogni paese al mondo governato dalle sinistre, esiste miseria, guerre, fame e disastri di vario tipo. L’ Italia ha bisogno di creare lavoro per i giovani, fonte di dignità e per soprevvire dignitosamente questi e cioè il Governo di cosa si occuppa delle coppie Gay. Stranieri che arrivano da ogni parte del mondo, anche dove la guerra non esiste, vengono accolti illegalmente e non solo gli passano 45 €uro al giorno e come abbiamo visto li hanno pagati per andare a votare alle primarie. Ci rendiamo conto dove siamo arrivati. Poi ognuno di noi si lamenta. Bisogna fare giustizia nella cabina elettorale e cioè mai votare a sinistra, solo in questo modo possiamo salvare l’ Italia.Qualsiasi voto va bene, tranne sinistre varie e PD. Con gli atri partiti fatta eccezione per il M5S che non si può discutere, con gli altri partiti moderati l’ Italia ha progredito, il benessere è stato per tutti. Oggi non si può vivere più, figli Laureati disoccupati, giovanni al sbando totale, quindi il futuro dell’ Italia, sarà pessimo con questa gente che ha tutti i poteri in mano e con una ideologia retrograde e fallimentare. Ci sarebbe da dire ancora tantissimo, purtroppo per mancanza di tempo non posso dilungarmi. Grazie a tutti e cercate di non votare mai PD e sinistre, altrimenti siamo veramente rovinati.

  2. Ho 60 anni e per ttt sono vecchia: per gli uomini, le colleghe, la società ecc… ma per il governo no ! Perché? Nn ha la possibilità di concretizzare una riforma globale , ovvero noi, dipendenti pubblici a 60 anni in pensione. Mi chiedo xke’ noi dobbiamo sottostare a delle “regole” mentre i politici con solo metà legislatura vanno in pensione…e che pensione! Ma com è ingiusta qs società. I giovani, competenti, laureati, preparati nn hanno sbocchi mentre eserciti di insegnanti ammuffiti sguazzano come rane gracchianti in nauseabondi pantani . Che ambiente schifoso…nn ci sto affatto bene ….mi sento a disagio rispetto ai giovani disoccupati che da mamma aiuto, ma qs è vita? E per concludere, la mia voce nel deserto di sordi e ciechi , ribadisce che da noi al sud, quel basso fondo che rappresenta la punta dello stivale, nn si va avanti se nn con il santo protettore, nn è cambiato nulla, e ‘ così e basta!

  3. Leggo che condizione essenziale per la riduzione dell’IMU sull’unità immobiliare concessa in comodato gratuito al figlio è che il proprietario vi abbia abitato nel 2015, al fine di evitare facili abusi e furbizie. Nel nostro caso il cambio di residenza fra padre e figlio risale addirittura al 2008 o giù di lì. Continueremo ingiustamente a pagare l’IMU come seconda casa al 10.6 per mille o riusciremo a far valere il nostro diritto alla riduzione?

  4. Leggo che condizione essenziale per usufruire della riduzione IMU nel caso di comodato gratuito al figlio sia che può proprietario dell’immobile vi abbia abitato nel corso del 2015 onde evitare furbizie ed abusi. Nel nostro caso il cambio di residenza fra padre e figlio risale addirittura a sette anni fa. E dunque la legge ci esclude dal godimento di tale beneficio? Continueremo ingiustamente a pagare l’IMU al 10.6 per mille?

  5. Vergogna per l’abolizione della tassa sulle imbarcazioni di lusso; praticamente si sono ancora una volta detassati loro ed i loro amici ricconi.

  6. Salve mi chiamo Maria Novello, ho letto cosa prevede la legge di stabilità per quanto riguarda l’opzione donna, e vorrei farvi una domanda che mi riguarda: ho iniziato a lavorare all’età di 17 anni nell’ 1981, oggi ho 51 anni ed 34 anni di contributi, ma da quello che ho letto i requisiti sono 35 anni di contributi e età anagrafica 57, con una decurtazione che va dal 25-30 % sula pensione, ma io invece che opzione donna posso avere?

  7. sono stato collocato in mobilità in seguito ad accordi sindacali il 30. 04 2011, ed ho svolto periodi lavorativi lsu durante la mobilità. sono nato il 31 .03. 1957 59 anni di età . oggi la settima salvaguardia non estende il diritto a quanti inconsapevolmente sono usciti dal mondo del lavoro molto prima della riforma fornero e non volontariamente ma obbligati da tante circostanze, mentre vengono tutelate categorie che hanno scelto almeno conoscendo il loro difficile futuro . non voglio dire che ci devono restituire i contributi e molte tasse ma affolleremo le aule dei tribunali . la legge è uguale per tutti o no ?

  8. Non èpossibile che i tagli siano fatti sul sociale -. patronasti e Caf. I Patronati e caf che saranno costretti a chiudere dovranno lasciare a casa i dipendenti. Così aumentiamola disoccupazione invece di abbatterla.
    Le persone che si affidano a patronati e caf perr il disbrigo delle pratiche, dove andranno all’INPS. Non fatemi ridere non sanno dare le informazioni giuste Per la conclusione di una
    pratica inoltrata dal patronato ci impiegano mesi. E’ una vergogna. Non si rendono conto che devono tagliare i soldi per i governanti, devono dare l’esempio. Il popolo sta male ma
    loro hanno le tasche piene.

  9. e’ impossibile il governo non vara leggi per sostentamenti ai disoccupati ultra 55 enni
    non vuole capire che stiamo messi mali, allora che tutti i cittadini si fanno un esame di coscienza ed andiamo tutti a roma fino a quando il governo non legifera la legge di sosstentamento che esiste in tutta europa, non chiacchiere di leggi a statali, imprenditori, eccc. a noi lo stato ci deve sostenere perche’ dopo aver lavorato 35- 36 anni
    arrivati ad un eta’ di 55 anni ci chiama vecchi per lavorare, e giovani per la pensione.
    i fondi ci sono li fanno uscire questa e’ una priorita’ basta non c’e’ l’ha facciamo piu’
    il giverno sta tirando avanti un altro anno di fantonie, di miraggi, e di illusioni.
    urgentemente entro la fine di dicembre deve il governo legiferare a nostro favore
    altrimenti tutti andremo a manifestare a roma ma non per un giorno,due .tre,
    ma fino a che non ci mettono per iscritto i nostri sussidi da dare fino alla nostra data di pensione, oppure ci da un impiego che duri fino alla pensione,,oppure da roma nessuno si muove ,basta siamo stanchi , tra poco noi moriremo di fame e di debiti
    e i governatori saranno piu’ ricchi.
    riunione urgente per roma per meta’ novembre

SCRIVI UN COMMENTO