Grandi polemiche in queste ore per l’ipotesi di esclusione di alcuni reati, di particolare allarme sociale, dal novero di quelli punibili con il carcere.

E’ quanto si trova nel decreto legislativo che dovrà attuare la legge delega 67/2014, presentato in Consiglio dei ministri lo scorso primo dicembre, sotto il nome di provvedimento per la Non punibilità per particolare tenuità del fatto.

Con lo schema di decreto legislativo iniziato a diffondersi nei giorni successivi, è apparso chiaro come alcuni comportamenti ritenuti molto pericolosi finissero estromessi da quelli punibili con la reclusione in carcere.

Da più parti, infatti, si teme il rischio di una nuova, mini amnistia che finirà per lasciare fuori di galera molti responsabili di crimini molto allarmanti per la società.

Quali sono i reati che non prevederanno il carcere

– Abbandono di persone minori o incapaci – art.591 c.p. co.1

– Abusivo esercizio di una professione – art 348

– Abuso dei mezzi di correzione o di disciplina – art.571 c.p.

– Abuso d’ufficio – art.323 c.p.

– Accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico – art.615 ter

– Arbitraria invasione e occupazione di aziende agricole o industriali. Sabotaggio – art.508 c.p.

– Adulterazione o contraffazione di cose in danno della pubblica salute – art.441 c.p.

– Appropriazione indebita – art.646 c.p.

– Arresto illegale – art.606 c.p.

– Assistenza agli associati (anche mafiosi) – art.418 co.1 c.p.

– Attentato a impianti di pubblica utilità – art.420 c.p.

– Attentati alla sicurezza dei trasporti – art.432 c.p.

– Atti osceni – art.527 c.p.

– Atti persecutori (stalking) – art.612 bis co.1

– Commercio o somministrazione di medicinali guasti – art.443 c.p.

– Commercio di sostanze alimentari nocive – art.444 c.p.

– Contraffazione di indicazioni geografiche o denominazioni di origine dei prodotti agroalimentari – art.517 quater

– Corruzione di minorenne – art.609 quinquies co.1 c.p.

– Crollo di costruzioni o altri disastri dolosi – art.434 co.1 c.p.

– Corruzione – art-318 c.p.

– Danneggiamento – art.635 c.p.

– Danneggiamento a seguito d’incendio – art.423 c.p.

– Danneggiamento seguito da inondazione,frana valanga – art.427 co.1 c.p.

– Danneggiamento di informazioni e programmi informatici – art.635 bis c.p.

– Danneggiamento di sistemi informatici o telematici – art.635 quater c.p.

– Detenzione di materiale pornografico – art.600 quater c.p.

– Deviazione di acque e modifiche dello stato dei luoghi – art.632 c.p.

– Diffamazione – art. 595 c.p.

– Divieto di combattimento tra animali – art.544 quinquies

– Esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza – artt.392-393 c.p.

– Evasione – art 385 c.p.

– Fabbricazione o detenzione di materie esplodenti – art.435 c.p.

– False informazioni al P.M. – art.371 bis

– Falsità materiale del P.U. – art.477 c.p.

– Favoreggiamento personale – art-378 c.p.

– Favoreggiamento reale art.379 c.p.

– Frode informatica – art.640ter co.1-2 c.p.

– Frode in emigrazione art.645 c.p.co.1

– Frode nelle pubbliche forniture – art.356

– Frode processuale – art.374 c.p.

– Frodi contro le industrie nazionali – art.514 c.p.

– Frode nell’esercizio del commercio – art.515 c.p.

– Furto – art.624 c.p.

– Gioco d’azzardo – art.718-719 c.p.

– Impiego dei minori nell’accattonaggio – art.600 octies c.p.

– Incesto – art.564 1 co. C.p.

– Inadempimento di contratti di pubbliche forniture art.355 c.p.

– Indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato – art 316 ter

– Ingiuria – art.594 c.p.

– Ingresso abusivo nel fondo altrui – art.637 c.p.

– Insolvenza fraudolenta – art.641 c.p.

– Interferenze illecite nella vita privata – art. 615 bis

– Interruzione di pubblico servizio – art.331 c.p.

– Intralcio alla giustizia – art.377 c.p.

– Introduzione nello Stato e commercio di prodotti falsi – art.474 c.p.

– Introduzione o abbandono di animali nel fondo altrui – art.636 c.p.

– Invasione di terreni o edifici – art.633 c.p.

– Istigazione a delinquere – art.414 c.p.

– Istigazione a disobbedire alle leggi – art.415 c.p.

– Lesione personale – art.582 c.p.

– Lesioni personali colpose art.590 c.p.

– Maltrattamento di animali – art.544 ter

– Malversazione a danno dei privati – art.315 c.p.

– Malversazione a danno dello Stato – art.316 bis

– Mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice – art.388 c.p.

– Manovre speculative su merci – art.501 bis c.p.

– Millantato credito – art.346 c.p.

– Minaccia – art. 612 c.p.

– Occultamento di cadavere – art.412 c.p.

– Oltraggio a P.U. – art.341 bis

– Oltraggio a un magistrato in udienza art.343 c.p.

– Omessa denuncia di reato da parte del P.U. – art.361

– Omicidio colposo – art.589 c.p. co.1

– Omissione di referto – art.365 c.p.

– Omissione di soccorso – art. 593 c.p.

– Patrocinio o consulenza infedele – art.380 c.p.

– Peculato mediante profitto dell’errore altrui – art.316 c.p.

– Percosse – art. 581 c.p.

– Possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi – art.497 bis co.1.

– Procurata evasione – art.386 co.1

– Procurata inosservanza di pena – art.390 c.p.

– Resistenza a P.U. – art. 337 c.p.

– Rialzo e ribasso fraudolento di prezzi sul pubblico mercato o nelle borse di commercio – art.501 c.p.

– Rimozione od omissione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro – art.437 c.p.

– Rivelazione ed utilizzazione di segreti d’ufficio – art.326 c.p.

– Rivelazione di segreti inerenti ad un procedimento penale – art.379 bis

– Rifiuto di atti d’ufficio. Omissione – art.328 c.p.

– Rissa – art.588 c.p.

– Simulazione di reato – art.367 c.p.

– Sostituzione di persona – art.494 c.p.

– Sottrazione o danneggiamento di cose sottoposte a sequestro – art.334 c.p.

– Sottrazione di persone incapaci – art.574 c.p.

– Sottrazione e trattenimento di minori all’estero – art.574 bis

– Stato d’incapacità procurato mediante violenza – art. 613 c.p.

– Traffico d’influenze illecite – art.346 bis

– Truffa – art.640 c.p.

– Turbata libertà degli incanti – art.353

– Turbativa violenta del possesso di cose immobili – art.634 c.p.

– Usurpazione di funzioni pubbliche – art.347

– Uccisione di animali – art.544 bis

– Uccisione o danneggiamento di animali altrui – art.638 c.p.

– Vendita di sostanze alimentari non genuine come genuine – art.516 c.p.

– Vilipendio delle tombe – art.408

– Vilipendio di cadavere – art.410 co.1

– Violazione, sottrazione e soppressione di corrispondenza – art 616 c.p.

– Violazione di domicilio art.614 c.p.

– Violazione di domicilio commessa dal P.U. – art. 615 c.p.

– Violazione di sepolcro – art.407 c.p.

– Violazione di sigilli art.349

– Violazione degli obblighi di assistenza familiare – art.570 c.p.

– Violenza o minaccia a P.U. art.336 c.p.

– Violenza privata – art.610 c.p.

– Violenza o minaccia per costringere taluno a commettere un reato – art.611 c.p.

A parziale rassicurazione, il ministro Orlando e il premier Renzi hanno assicurato che non ci sarà alcuna depenalizzazione dei reati sul maltrattamento di animali. Una precisazione dovuta che, però, esclude ancora molti comportamenti come quelli sopra elencati da crimini punibili con la detenzione.

34 COMMENTI

  1. mi sembra giusto dare unaltra possibilita alle persone che sbagliano.
    ciao a tutti i detenuti d’italia

  2. Viva AMNISTIA e viva INDULTO spero con tutto il cuore che venga approvato…..i veri ladri sono fuori i cosiddetti pezzi grossi…..mentre in carcere troviamo gente che ha rubato un telefonino o un portafoglio o una catenina o un motorino o in possesso di 20 grammi di fumo….ma per piacere dai ppffff…..

  3. Avrei una domanda!!
    Mio marito è gia in carcere ma ancora non si e discusso al riguardo del reato per quanto riguarda la pena detentiva. La mia domanda è. ..se dovessero approvare l amnestia,mio marito rientrerebbe in quest ultima? ?grazie anticipatamente per chi mi risponderà

  4. […] ladri”. L’elenco dei reati depenalizzati – Il quotidiano giuridico Leggi Oggi aveva già stilato a fine 2014 l’elenco dei reati a rischio. Tra questi abbandono di minori o incapaci (art.591 c.p. co.1), abusivo esercizio di professione […]

  5. Premetto che non sono un avvocato mentre vedo che gli autori di questo sito lo sono, quindi può darsi benissimo che mi sbagli e in tal caso chiedo scusa anticipatamente. Il punto è che mi trovo in totale disaccordo con l’interpretazione data di questo decreto (che nel frattempo pare sia stato approvato).

    Voi scrivete “niente più carcere” per questa bella sfilza di reati e la cosa sarebbe sconvolgente e allucinante… se fosse vera. Ma da come leggo io il testo del decreto, questo dice ben altro. Dice che per i reati per i quali il codice prevede una pena carceraria di massimo 5 anni, il pubblico ministero ha la facoltà di non procedere in giudizio laddove sussistano due requisiti: 1. particolare tenuità del fatto e 2. mancanza di abitualità. Mi appare quindi ovvio che laddove questi requisiti manchino non solo il procedimento seguirà il suo corso ma in caso di condanna sarà anche applicata la pena prevista dal codice (in teoria). Quindi il carcere per questi reati c’è eccome (sempre in teoria lol).

    Lo scopo dichiarato è evitare i tanti, inutili e costosi procedimenti penali che affollano i tribunali italiani – come ad esempio quelli derivanti da denunce fatte a volta per delle sciocchezze e che hanno strascichi sproporzionati – e dal mio punto di vista è (in teoria) una cosa positiva. …Anche se capisco che non lo sia altrettanto per gli avvocati che si troveranno con un bel po’ di lavoro in meno :D

  6. Paese dei Balocchi!! Non si può provare l’orrore e disgusto! Tutto ciò è solo specchio di chi governa che al posto di tutelare i propri cittadini li lascia in pasto ai delinquenti e promuove la strada di trasformarcisi!!!

  7. Un delinquente in una scuola dove truffa di tutto e di più come può essere apprezzato da tutti , accusando gli altri delle sue colpe, e uscendo apparentemente onesto e pulito .nonostante pagato più degli altri .

  8. che dire questa e litalia un branco di caproni e io intendo voi cittadini che sapete solo parlare e fare polemicha vi stanno le vando tutto non riuscite piu a mantenervi e pure qualche stronzata la dovete dire svegliaaaaa e ora di scendere in campooooo

  9. Delinquentii di tutto il mondo riunitevi in Italia,tanto non vi faranno il c…. in galera. Forse l’unico paese al mondo dove delinquere è un vero divertimento.

  10. Vedo che nessuno ha commentato quello che ho scritto giorni fa. Da poco e’ stato arrestato un albanese nella mia regione e —-che combinazione abitava proprio vicino a dove io abito.io Sono circa diciotto mesi che io vedevo movimenti strani di questo animale ma la polizia che lo ha preso dove stava ??? In questi mesi ? Nel mio paese tutti sapevano ma nessuno parlava. Questo albanese 35 anni vendeva droga e spacciava .gli hanno trovato circa seimila euro nascosti nel bosco frutto di vendita di questa schifezza !!!! E quelli che aveva in casa dove sono? Questo signore sapete cos’era ? UN AVVOCATO!!! E poi anche difeso dai magistrati di questa regione…perche faceva l’interprete per i suoi connazionali arrestati per altri reati.Non e’ compito mio indagare su questo animale (a parte che gli animali non sono a paragone con questo maledetto) Lui siccome e’ avvocato anche se di quella laurea io sono un po’ dubbioso magari non fara’ neanche un giorno di galera come tanti di quei strombati della politica che ci portano via cento e più’ milioni di euro al giorno
    Io pero’ mi chiedo perche’ questo signore non gli fanno dire chi gli comprava la droga? Sapete perche’ ? Chi gli comprava la droga e’ un politico,un amministratore,qualche figlio di giudice,qualche sportivo e mi spiace dirlo ma e’ cosi purtroppo e’ qualche rappresentante delle forze dell’ordine .ALLORA IO URLO : Va fannculo maledetta ITALIA!!!!!!!!!!!!

  11. AMNISTIA PER TUTTI ANCHE PER IL 416 BIS.LA LEGGE è UGUALE X TUTTI DAI RENZI TOGLI ARTICOLI INUTILI DALLA CODICE PENALE LO STAMPO MAFIOSO LO CREANO I POLIZIOTTI CORROTTI AMMUCCHIANDO PERSONE CHE LORO HANNO SULLE SCATOLE

  12. Viva il governo bravi !!!! Qui si ritorna al medioevo : chi ruba una mela perche’ ha fame viene condannato I ladri della politica che in tanti casi sono anche assassini perche sfruttano il loro potere per fare uccidere !! Quelli sono intoccabili. Avete mai sentito di qualche parente di unamminastratore , di un politico,di un dipendente delle forze dell’ordine ,di un magistrato ecc… ecc…andare in galera almeno per un giorno eh nooooo! Loro o hanno denaro o hanno conoscenti o avvocati corrotti ( e in Italia ce ne sono tanti ) loro difendono chi ha denaro!!!C’e’
    Gente che pratica la messa la domenica e il lunedì e’ pronto ad ammazzare a rubare (non per fame ) ma per puro gusto di accumulare denaro . E’ cosi che noi Italia si va allo sfascio.
    I processi dei politici durano lustri se non decenni e poi tutto si risolve in un attimo vedi berlusca – el trota (bossi ) bravo salvini !!! Io sono d’accordo con te per quanto riguarda i veri delinquenti che ammazzano per rubare sono d’accordo con te che abbiamo troppa gente extra comunitaria che non fa niente dal mattino alla sera e poi va a rubare.Chi li ha voluti se non i predecessori. QUANDO PERO’ DICI CHI E’ IN GALERA CI DEVE RIMANERE FACCI RIMANERE ANCHE QUELLI DELLA LEGA E ALTRI PARTITI POLITICI !!! Ci sono tanti di quegli avvocati e magistrati e tutta la loro parentela che meriterebbero l’ergastolo per tutto quello che hanno combinato!!! Ma tu di queste cose non ne parli . Sara paura? O forse parli solo perche hai la lingua in bocca. Ti do’ ragione per quanto riguarda tante cose che tu dici sulla immigrazione violenta ! Ricordati pero’ che in carcere c’e gente che non ha mai rubato non ha commesso delitti atti per andare in carcere ….solamente ha ha avuto una lite o con un vicino di casa o con un poliziotto per banali motivi !!! E invece chi uccide,chi ruba milioni di euro , chi esercita lavori deontologici e sbaglia ecc…. quelli sono fuori .Perche’ non ci mandi subito loro in galera…PERCHE’? E dico a chi non la pensa come me .NON PREDICATE TROPPO E POI
    RAZZOLATE MALE!!!!

  13. Sono profondamente turbata da ciò che sta’ accadendo nel nostro paese e in particolar modo dalle proposte di legge come quella della quale stiamo parlando. Io credo che ai nostri governatori non avrebbe dovuto sfiorare l’alcun minimo pensiero a riguardo di un cambiamento che io definisco da folli . Tutto questo se accadra’ fomentera’ la delinquenza, i ladri si sentiranno in diritto di entrare nelle nostre case , i truffatori potranno tranquillamente svolgere il loro mestiere con estrema tranquillità, e anche chi non avrebbe mai avuto il coraggio di intraprendere quel percorso di vita ma ne era attratto, si sentira’ autorizzato a farlo.ok per depenalizzare il reato di furto al vecchietto che non riesce a sopravvivere con la sua pensione, ok per tutti coloro che vivono lo stesso problema del vecchietto, ma da qui a liberalizzare la delinquenza credo ci sia un abisso!!!! Ma cosa sto’ dicendo!!!! E’ proprio in fondo agli abissi che il nostro governo ci vuol far arrivare!!!! ma noi ci ribelleremo vero?????

  14. Amnistia subito. ….
    bisogna dare sempre una seconda possibilità. .a tutti e dopo chi persiste e giustoo che deve pagare anche il doppio

  15. Forse non avete capito che non e’ancora legge e non lo sarà’ mai….
    Solo polemiche inutili

  16. LA RIFORMA PERFETTA
    Mi pare sia rimasto fuori dall’elenco della “non punibilità” soltanto il genocidio. Ma allora perché non facciamo un ulteriore passo di civiltà e per evitare furti, rapine ed inutili spargimenti di sangue, indagini, spese processuali, etc. non diamo fiducia ai criminali ed a loro richiesta gli si versa l’importo della somma che molto “onestamente” avrebbero voluto sottrarre ?! Sembra una sciocchezza ed invece ha una sua logica che porterebbe alla riduzione dell’arretrato negli Uffici Giudiziari. O no? deughis

  17. il governo Renzi con questo provvedimento incita i terroristi si no-tav che islamici, i delinquenti, i ladri, quelli che tisvaligiano la casa o che te la occupano tipo gi marocchini che non volevano andarsene nella Bassa padovana e poi non si sa come ( e da chi??) la casa occupata é stata distrutta da un incendio, quelli che come Grillo hanno ucciso 3 persone con l’auto, i sindaci e politici che commettono abusi d’ufficio, i molestatori di donne e saranno autorizzati a perseguirle fino all’omicidio della vittima, un favore agli zingari che impiegano minorenni per accantonaggio, ecc.
    Praticamente questa Legge é istigazione a delinquere!
    Se chi ha votato Renzi e la sinistra, questi provvedimenti possono piacere, affari loro, a me no, e quindi dovrebbero valere solo per loro; se gli vanno a rubare nelle case, a borseggiarli, a rapinarli e se li investono per strada, questo provvedimento é stato varato in Aprile 2014,prima delle Elezioni Europee, quindi eravamo stati avvisati.

  18. A PROPOSITO DI AMNISTIA E INDULTO

    Nessuno può sostenere che chi commette degli errori, penalmente condannabili, non debba espiare interamente la pena inflittagli. Ma, si sa, la giustizia italiana non è degna di questo nome per la grave colpa di chi la gestisce!
    Infatti, in Italia, troppo spesso succede che non tutti, pur meritandolo, sono condannati adeguatamente, perché i giudici, trincerandosi dietro gli articoli di legge, per la verità non sempre molto espliciti, le applicano a discrezione e molto spesso anche senza entrare nel merito con la responsabilità che il loro ruolo impone.
    Tanto o giusto o sbagliato la, così detta, giustizia non ne risponde ed è sempre a posto anche quando le sentenze sono compromesse da bustarelle più o meno gonfie a seconda di chi guida l’andazzo delle cose.
    In tutto il caos italiano succede pure che chi è fornitore dello stato, di beni o di servizi, è regolarmente pagato dopo anni sebbene le varie promesse di chi, di volta in volta, ci governa.
    A questo punto le cose sono due: o si ha la possibilità di pagare tutto quello che lo stato, pur essendo in debito, richiede (tasse, contributi e quanto altro) o, per chi si è comportato civilmente, spogliandosi di ogni avere, quando non è più in grado di fare fronte viene regolarmente dichiarato fallito e condannato per banca rotta.
    Ovviamente a gestire tutto questo sono i giudici istruttori, i giudici delegati, i pubblici ministeri, chi emette le sentenze, i curatori ed infine gli avvocati difensori.
    I giudici istruttori sono informati dai sempre più incompetenti o corrotti curatori che poi dipendono dai giudici delegati molto impegnati ma tanto superficiali. Molto spesso non viene nemmeno nominato un tecnico commerciale perché possa leggere sapientemente in tutta la documentazione della ditta fallita, così come impone la legge.
    Se si subisce un fallimento pur avendo l’attivo, in beni materiali, superiore al passivo non bisogna meravigliarsi: è l’ingiustizia italiana!!!!!!
    Difficilmente si va in fondo alla realtà delle cose, si procede con la massima superficialità e il fallito, non solo perde tutto il proprio patrimonio, ma viene anche accusato dal pubblico ministero di fraudolenza subendone tutte le conseguenze rimettendoci anche la propria dignità.
    Non da meno si comportano i giudici, ad occhi chiusi, fidandosi di chi non ha espletato scrupolosamente Il proprio lavoro, emettono la sentenza, pur sapendo che guidano la macchina della giustizia sul terreno ghiacciato. Tanto i danni conseguenziali non saranno mai a loro carico.
    In ultimo ci troviamo con gli avvocati difensori. In questi non sempre si riscontra il massimo della correttezza e competenza specialmente quando sono nominati d’ufficio: se il condannato non ha la disponibilità economica, come spesso avviene, sono spinti da un impegno che, per professionalità non rifiutano. Però come prima cosa chiedono se il cliente è in condizioni di pagare o se invece dovranno essere pagati dallo stato. A seconda dei casi con un consiglio di patteggiamento risolvono tutto.
    Per contestare tutto quello di cui ingiustamente si è accusati ci vogliono tante migliaia di euro.
    Che importa, sono l’ultimo anello della ingiustizia e hanno la possibilità di raggirare il cliente come più fa comodo a loro.
    AMNISTIA E INDULTO certamente non sarà mai il loro piatto preferito.
    E lo stato che fa? Chi ruba, chi porta il mal tolto nei paradisi fiscali, chi commette tutte le scorrettezze possibili ed immaginabili se è un componente del carrozzone governativo alla fine ne esce sempre a testa alta e con il portafogli molto pieno.
    Solo chi occupa la sfera più bassa della società deve sempre subire quello che i più forti impongono senza un minimo di scrupolo.
    Perché il Papa, il Capo dello Stato, l’Unione Europea e quanti altri consigliano un poco di clemenza?
    Forse molti detenuti si suicidano per autopunirsi?
    Forse la clemenza non riempie il portafoglio di chi ci governa?
    AMNISTIA E INDULTO sarebbe non solo un atto di cristianità, di clemenza per chi sopporta delle ingiustizie, ma anche una dimostrazione di civiltà.
    CHIMAR

  19. Se nascessi un altra volta, farei il delinquente di professione. Questa è la mia prima reazione, che mi viene spontanea leggendo questo articolo.
    Questa legge è uno sfregio ai cittadini onesti che pagano regolarmente le tasse, come ho fatto io sino ad oggi.
    D’altra parte, in un Paese dove una buona parte della politica è corrotta, il denaro pubblico viene speso male e/o rubato, c’è bisogno di depenalizzare i reati, altrimenti buona parte dei nostri dirigenti andrebbero in galera.
    L’Italia sta diventando sempre di più, un Paese a delinquere.

  20. io in tutti i documenti trovati compresi quelli pubblicati qui ( come lo schema di decreto legislativo linkato in questo articolo) non trovo alcun riferimento, nella fattispecie quello riguardante gli animali ( maltrattamenti). Mi fate capire come posso trovare nel testo della legge delega, sul sito del senato, o in qualsiasi documento ufficiale , un dato concreto riguardante questa depenalizzazione? Quali articoli devo cercare ? quali pubblicazioni? potete aiutarmi?

  21. Aminsitia no, indulto no, abrogazione dei reati fino a 5 anni no: ritengo che le varie opposizioni politiche anno avuto strumenti tali per opporre le dovute resistenze a tali situazioni – ritengo inoltre che governare non è assolutamente facile – ma se si vuole cominciare ad aggiustare parte della giustizia be da qualche parte bisognerà pur cominciare – non potrà sicuramente piacere a molti italiani onesti queta situazione ma tutto sommato se da qui in poi si vorrà una giustizia piu incisiva e piu giusta questa potrebbe e lo dico al condizionale potrebbe essere la strada giusta.

    in bocca al lupo al ministro Orlando ed al presidente del consiglio Matteo Renzi e a quel grand’ uomo del sig. pannella che continua a battersi per i diritti dei più deboli auguri a tutti

SCRIVI UN COMMENTO