Buon compleanno “LeggiOggi”

Scarica PDF Stampa
Caro LeggiOggi,

buon compleanno!!!

E’ banale? Non lo so. Ma foss’anche il “cin cin della banalità”, io sono felice di condividerlo con te.

Perché è un bel giorno, il compleanno. Semplicemente. Ed è bello scorrervi dentro con un pizzico di gioia e di allegria.

Non te l’ho mai detto: sono orgogliosa di te, lo sai? Ti vedo crescere: robusto, forte, in salute.

Nato da padre siciliano e da madre romagnola, sei passionale, marino e caciarone.

Forse è anche per questo che ti vestono in modo sempre così vezzoso, colorato, ricco di mille ciancianelle. Ma mi piaci. Anche per questo. Tu sei diverso …. Facciamo un peccato di vanità? Ti confesso una cosa, te la dico all’orecchio un attimo prima del taglio della torta … vuoi? Guarda i tuoi compagnetti, sempre così seriosi, vestiti di grigio … Non ti sembrano quasi nati vecchi …?

Ridi?

Lo pensi anche tu, vero?

Però devi ammettere che anche noi – i tuoi zii e le tue zie – ti coccoliamo come un principino e ti regaliamo ciò che di meglio sappiamo offrirti. E tu rimani lì – ti vedo, sai? – appena sveglio, con gli occhi ancora un po’ cisposi e lo sguardo curioso … curioso sempre!

Ti auguro un futuro. Oggi più di questo non saprei. E che sia colmo della felicità che sanno dare solo le cose piccole. Le cose vere. Quelle che mettiamo sul tavolo e le spartiamo. Come fossero pane.

E di rimanere Libero, io ti auguro. Libero come lo siamo noi che ci ritroviamo qui oggi, ancora intorno a te.

Libero. E orgoglioso di essere tale.

Nella vita potrai comprare tutto: potere, successo, notorietà; ma non potrai comprare mai, né mai barattare con nulla, quella Libertà – d’animo, di spirito, di idee – che, unica , ti ha già fatto uomo.

Rimani come sei! Lontano – da qui all’eternità – da padri padroni e da stupidi schiavi.

Adesso ti lascio, so che ci sono tanti amici che verranno a farti visita. Io torno presto. Tra qualche giorno…

Ti bacio

Zia Franzina