Rimborsi 730/2023 pensionati, in arrivo: calendario e istruzioni per visualizzarli

Chiara Arroi 26/07/23
Scarica PDF Stampa

Arrivano con il cedolino pensione di Agosto i primi rimborsi 730/2023. Attenzione, questi possono portare a un aumento del rateo pensione di Agosto oppure a una sua riduzione, a seconda che il conguaglio sia a credito o a debito.

I conguagli 730 in arrivo (annunciati da Inps con il cedolino agostano) fanno riferimento alle dichiarazioni dei redditi 2023, e sono relativi al conteggio dell’Irpef dovuta per l’anno 2022. Ecco perché in gergo si chiamano anche rimborsi Irpef.

In breve tutte le istruzioni e le date di pagamento dei rimborsi 730/2023 pensionati.

Indice

Rimborsi 730/2023 pensionati: cosa sono

La dichiarazione dei redditi fatta con il Modello 730 serve a determinare le imposte finali che il contribuente (sia lavoratore che pensionato) deve al Fisco.

Una volta inviata la dichiarazione, l’Agenzia delle entrate procede al calcolo di quelle effettivamente dovute nell’anno di imposta di pertinenza. Da questo calcolo può risultare che il contribuente abbia pagato troppo poco oppure troppo. Ecco perché ogni anno scattano i conguagli 730: per rimborsare la persona che ha pagato troppe tasse (in base anche alle detrazioni spettanti) o per recuperare dei soldi dai contribuenti che di imposte ne hanno pagate poche.

>> Leggi anche Rimborsi 730: calendario accrediti in base a quando si invia la dichiarazione

In sostanza:

  • se le tasse pagate in anticipo sono superiori a quelle effettivamente dovute, si ha diritto al rimborso 730 o conguaglio positivo delle imposte trattenute in eccesso;
  • se le tasse pagate in anticipo sono inferiori a quelle effettivamente dovute, il contribuente è tenuto a versare la differenza, cosiddetta trattenuta 730 o conguaglio negativo.

Per la dichiarazione dei redditi 2023 l’anno di imposta preso in considerazione è il 2022. Di conseguenza i conguagli di quest’anno fanno riferimento ai redditi/imposte 2022.

Ecco cosa sono i rimborsi 730/2023: le somme che l’Erario deve rimborsare al contribuente che nel 2022 ha pagato imposte in eccesso. Questo vale sia per i lavoratori sia per i pensionati.

Dipendenti e pensionati possono ricevere il rimborso direttamente dal datore di lavoro con la busta paga o dall’ente pensionistico con la pensione, utilizzando il modello 730.

Il volume “Il contenzioso contributivo con l’Inps“, attraverso la proposta di modelli di ricorsi, si presenta come un valido strumento sia in una fase propedeutica sia nel predisporre e implementare una valida strategia difensiva (preventiva, in sede amministrativa o giudiziaria) nei confronti dell’INPS.

Rimborsi 730/2023 pensionati: date di pagamento

Veniamo al punto focale, quello del calendario dei rimborsi. Quando vengono pagati quest’anno? Mentre i lavoratori hanno già iniziato a luglio a percepire le somme a titolo di conguaglio positivo, i rimborsi 730/2023 pensionati sono in arrivo a breve: per la precisione scattano dal mese di agosto 2023.

E’ l’Inps a dettare tabella di marcia e istruzioni, stabilendo che “Nel mese di agosto vengono effettuate le operazioni di abbinamento delle risultanze contabili di cui ai modelli 730 per i pensionati/contribuenti che abbiano optato per Inps quale sostituto di imposta, e i cui flussi siano pervenuti da Agenzia delle Entrate entro la data del 30 giugno”.

Quindi, i pensionati che hanno fatto la dichiarazione dei redditi entro il 30 giugno 2023, inizieranno a percepire i rimborsi 730 insieme alla pensione di Agosto 2023.

Come vengono pagati i rimborsi 730/2023 pensionati

Come detto, tutti i contribuenti che hanno Inps come sostituto d’imposta (quindi i pensionati Inps), riceveranno il rimborso 730 insieme al rateo pensione direttamente tramite accredito su conto corrente o al momento del ritiro in contanti in Posta.

Al contrario, in caso di presentazione della dichiarazione dei redditi in assenza di sostituto, se dal 730 emerge un credito, il rimborso è eseguito direttamente dall’Agenzia Entrate.

In questi casi il contribuente è tenuto a fornire all’AE le coordinate IBAN del suo conto corrente bancario o postale. La richiesta di accredito può essere trasmessa online sul portale “ agenziaentrate.gov.it” o presso qualsiasi ufficio dell’Agenzia.

Come spiegato dalla stessa Inps: Sul rateo di pensione di agosto si procede: 

  • al rimborso dell’importo a credito del contribuente;
  • alla trattenuta, in caso di conguaglio a debito del contribuente. Si ricorda che la eventuale rateazione degli importi a debito risultanti dalla dichiarazione dei redditi deve obbligatoriamente concludersi entro il mese di novembre p.v. per cui, qualora la risultanza contabile sia stata ricevuta dall’Istituto nei mesi successivi a quello di giugno non sarà possibile garantire il numero di rate scelto dal dichiarante per il versamento dei debiti d’imposta.

Come verificare l’importo dei rimborsi 730/2023 pensionati

Si può visualizzare l’importo dovuto direttamente nel cedolino pensione di agosto 2023, consultabile e scaricabile dal servizio online cliccando a questo indirizzo. Su questo documento sono visibili tutte le voci che concorrono a formare l’importo della pensione, gli aumenti e le trattenute, fino ad arrivare all’importo netto erogato, conguaglio Inps compreso.

>> Leggi anche Dichiarazione 730/2023 pensionati: come verificare il conguaglio spettante

Calendario pagamento Pensione Inps di Agosto 2023

 Quando sarà pagato il rateo pensione di Agosto 2023? Diciamo subito che dobbiamo distinguere due modalità di pagamento: l’accredito sul conto corrente del pensionato e il classico ritiro in contanti in Posta. E’ importante ribadirlo, perché a seconda che una persona scelga l’una o l’altra modalità avrà i suoi soldi in date differenti.

Per restare aggiornato sulle novità in tema di pensioni, puoi iscriverti gratis alla Newsletter di LeggiOggi, compilando il form qui sotto:

Iscriviti alla newsletter

Si è verificato un errore durante la tua richiesta.

Scegli quale newsletter vuoi ricevere

Autorizzo l’invio di comunicazioni a scopo commerciale e di marketing nei limiti indicati nell’informativa.

Cliccando su “Iscriviti” dichiari di aver letto e accettato la privacy policy.

Iscriviti

Iscrizione completata

Grazie per esserti iscritto alla newsletter.

Seguici sui social