Quinta dose vaccino Covid: chi può farla e come prenotare

Redazione 21/10/22
Scarica PDF Stampa Allegati
Con la Circolare del Ministero della Salute del 17 ottobre scorso sono arrivati i nuovi aggiornamenti sulla quinta dose vaccino Covid.

Con l’autunno e il calo delle temperature è aumentata la trasmissione del virus e di conseguenza i contagi. Come successo per le altre dosi, il nuovo richiamo è inizialmente disponibile per le persone più fragili, ovvero:
  • Over 80;
  • Ospiti delle Rsa;
  • Over 60 con con fragilità motivata da patologie concomitanti/preesistenti.
  • Il richiamo è disponibile per gli appartenenti alle suddette categorie che hanno ricevuto già la quarta dose o che sono guariti da un’infezione da Covid da almeno 120 giorni. Inoltre, possono accedere alla quinta dose anche gli over 60 senza patologie che ne fanno richiesta.

    Per il richiamo sarà somministrato il nuovo vaccino bivalente, valido anche per le varianti. Vediamo nel dettaglio chi può fare la quinta dose e come si stanno organizzando le Regioni, mentre la somministrazione della quarta dose procede ancora a rilento.
    Indice
    Quinta dose vaccino Covid: chi può farla Come anticipato, la quinta dose è rivolta in questo momento a:
  • Over 80;
  • Ospiti delle Rsa;
  • Over 60 con con fragilità motivata da patologie concomitanti/preesistenti;
  • Over 60 senza patologie, dietro richiesta.
  • Di riporta di seguito l’elenco delle patologie nei soggetti di età uguale o superiore ai 60 anni, in possesso delle quali viene indicata la somministrazione della quinta dose.
    quinta dose vaccino covid patologie over 60
    Quinta dose vaccino Covid: quando si può fare Si legge nella Circolare del 17 ottobre 2022 che è possibile ricevere l’ulteriore richiamo, per chi ha già ricevuto la quarta dose, “una volta trascorsi almeno 120 giorni dalla stessa o dall’ultima
    infezione da SARS-CoV-2 (data del test diagnostico positivo)
    .” In poche parole, si dovranno attendere almeno quattro mesi dalla quarta dose.
    Quinta dose vaccino Covid: con quale vaccino Si legge nella Circolare che per la quinta dose sarà somministrato il vaccino bivalente, ossia valido per la versione originale del virus e anche per le varianti. I vaccini in questione, prodotti da Pfizer (Comirnaty) sono già stati autorizzati da EMA e AIFA. Sono indicati come “Comirnaty Original/Omicron BA.4-5
    Scarica allegato
    Circolare del Ministero della Salute sulla quinta dose 645 KB
    Quinta dose vaccino Covid e altri vaccini È possibile somministrare il vaccino Covid in concomitanza con quella di altri vaccini. Il Ministero della Salute sottolinea infatti nella Circolare l’importanza di considerare la possibilità di co-somministrare il vaccino antinfluenzale e quello anti-SARS-CoV-2 nella preparazione e conduzione della campagna di vaccinazione contro il virus dell’influenza.

    L’unica eccezione è rappresentata dal vaccino contro il vaiolo delle scimmie (MVA-BN), per il quale resta ancora valida l’indicazione di una distanza di almeno 4 settimane tra un vaccino e l’altro.
    Quarta dose a rilento Mentre parte la campagna per la quinta dose, quella per la quarta va a rilento. Anche per la quarta dose è stato consigliato l’uso del vaccino bivalente. Il ministero invita quindi a una maggiore adesione alla campagna di vaccinazione, anche insieme al vaccino antinfluenzale. Quinta dose vaccino Covid: come prenotare Regione per Regione Molte Regioni hanno annunciato di aver dato il via alla somministrazione della quinta dose per il target raccomandato dalla Circolare. Vediamo un riepilogo delle modalità di prenotazione del vaccino per ogni Regione, ricordando che non tutte hanno già recepito la nuova Circolare. Campania
    In Campania la quarta dose dose è aperta a tutti, senza prenotazione. Ci si potrà rivolgere direttamente ai distretti sanitari cittadini o ai centri vaccinali, riaperti per l’occasione, basterà portare con sé la tessera sanitaria.

    Molise
    In Molise è attiva la piattaforma regionale online per le prenotazioni. Potranno prenotare tutte le categorie coinvolte in questa fase. Gli ospiti delle strutture residenziali non devono prenotarsi, poiché saranno vaccinati presso le strutture dal personale Asrem.
    La richiesta di vaccinazione a domicilio può essere richiesta al call center Covid chiamando il numero 0874 1866000, oppure inviando una e-mail all’indirizzo adesionivaccinazionicovid@regione.molise.it.

    Calabria
    In Calabria, dove per le prenotazioni sono state autorizzate anche le farmacie, è possibile prenotare attraverso la piattaforma di Poste Italiane.
    Per la vaccinazione a domicilio basterà contattare, anche via mail, uno dei referenti indicati sul sito internet della Regione, oppure direttamente il gruppo tecnico regionale per l’emergenza Covid-19 (gtc.regionecalabria@gmail.com).

    Basilicata
    In Basilicata sarà possibile prenotarsi attraverso la piattaforma di Poste Italiane. L’ASP Basilicata precisa che le prime dosi per i soggetti dai 12 anni in poi restano ad accesso libero, mentre le prime dosi per i bambini dai 5 agli 11 anni prevedono la prenotazione obbligatoria. La prenotazione è inoltre necessaria per le terze dosi. Permangono ad accesso libero le terze e le quarte dosi per la categoria OVER 80.

    Lazio
    Nel Lazio è possibile prenotare sia attraverso la piattaforma regionale che con i Medici di Medicina Generale. Per le richieste di vaccinazione a domicilio, è possibile contattare il numero verde 800118800.

    Emilia Romagna
    In Emilia Romagna la quinta dose di vaccino può essere somministrata solo negli hub vaccinali e dai medici di medicina generale. È possibile prenotarsi presso gli sportelli Cup, Cupweb, FarmaCUP, Cuptel, Fascicolo sanitario elettronico, app ER-Salute.

    Piemonte
    In Piemonte è possibile preaderire alla somministrazione del vaccino contro il Covid sul portale www.ilPiemontetivaccina.it. Riceveranno così l’sms con l’appuntamento entro 10 giorni presso uno dei centri vaccinali delle Asl.
    In alternativa, dopo aver preaderito sul portale, i cittadini potranno recarsi in una delle farmacie che hanno manifestato la disponibilità e prenotare la dose.
    Sarà possibile anche rivolgersi al proprio medico di famiglia se vaccinatore. Per quanto riguarda i fragili, saranno invece le strutture che li hanno in cura a procedere alla convocazione diretta.

    Abruzzo
    In Abruzzo, le somministrazioni sono disponibili su tutto il territorio regionale ad accesso libero, senza bisogno di prenotazione.
    A disposizione dei cittadini, oltre agli hub vaccinali, ci sono anche le farmacie e i medici di medicina generale che hanno aderito alla campagna vaccinale già nelle precedenti fasi. Nel caso di criticità che dovessero riscontrarsi per un elevato numero di accessi, chiarisce la Regione che l’organizzazione della campagna sarà modificata e potrebbe essere ripristinata la prenotazione sulla piattaforma Poste.

    Toscana
    Dal 20 ottobre sono attive in Toscana le prenotazioni per la quinta dose di vaccino anti-Covid riservata agli over 80 e alle persone con elevata fragilità dai 60 anni in su sul portale regionale https://prenotavaccino.sanita.toscana.it. Dal 25 ottobre saranno aperte a tutti gli over 60 che ne faranno richiesta.
    La somministrazione sarà effettuata dai medici di medicina generale, nelle farmacie che aderiscono e nei centri vaccinali sul territorio gestiti dalle Asl. Le prenotazioni per i vaccini si possono effettuare anche nelle farmacie e nelle parafarmacie della Toscana.

    Liguria
    Per quanto riguarda la Liguria, è possibile prenotare attraverso i consueti canali:
    http://prenotovaccino.regione.liguria.it
    – Numero verde 800 938 818
    – Sportelli Polifunzionali (Cup) che effettuano servizio prenotazione
    – Farmacie che effettuano servizio Cup

    Lombardia
    In Lombardia è aperta la prenotazione della quinta dose di vaccino. Ci si può prenotare:
    – su una piattaforma online dedicata
    – telefonando al numero verde  800 894545
    – oppure si può usufruire del servizio “Postamat” per chi è cliente di Poste Italiane

    Friuli
    In Friuli-Venezia Giulia la prenotazione può avvenire tramite:
    – Cup;
    – farmacie abilitate;
    – Call Center Regionale;
    – WebApp (https://vaccinazioni-anticovid19.sanita.fvg.it/prenotazione).

    Veneto
    In Veneto si può accedere:
    – Nei centri vaccinali attivi tramite prenotazione attraverso il portale regionale https://www.aulss2.veneto.it/prenota-online-la-vaccinazione
    – Nelle farmacie aderenti. L’elenco delle Farmacie in cui è possibile vaccinarsi è disponibile all’indirizzo https://www.aulss2.veneto.it/vaccinazione-anticovid
    È possibile anche l’accesso diretto presso uno qualsiasi dei CVP secondo gli orari di apertura al link https://www.aulss2.veneto.it/vaccinazione-anticovid, ma rimane caldamente raccomandata la prenotazione per poter fornire un servizio migliore all’utenza.

    Trentino – Alto Adige
    Per quanto riguarda la Provincia Autonoma di Trento è possibile prenotare attraverso il Cup online dell’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari, o accedere liberamente in uno dei centri vaccinali della provincia.
    L’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige ha aperto le prenotazioni attraverso il portale SaniBook https://sanibook.sabes.it/. Anche alcuni medici di Medicina generale/farmacie offrono tale servizio, ma in farmacia possono essere immunizzate solo persone che non stanno assumendo farmaci o che non hanno malattie pregresse.
    Il calendario delle vaccinazioni è disponibile sul sito web dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige al seguente link: https://www.vaccinazioneanticovid.it/it/appuntamenti-vaccinali/tutti-gli-appuntamenti.

    Puglia
    Sul portale istituzionale della Regione Puglia al link https://www.regione.puglia.it/web/speciale-coronavirus/vaccino-anti-covid/sedi-vaccinali si possono consultare le sedi vaccinali operative tra hub, punti vaccinali di popolazione (PVP) e del territorio (PVT) distinti per provincia con gli orari di apertura. Allo stesso link è disponibile l’elenco delle farmacie, divise per provincia, dove è possibile ricevere la somministrazione del vaccino anticovid.
    Al momento è possibile recarsi negli hub senza prenotazione, ma il portale sarà riaperto nei prossimi giorni. Anche i Medici di Medicina Generale e i Pediatri di Libera Scelta sono coinvolti per la vaccinazione degli assistiti appartenenti alle categorie target e, in specie, i soggetti con elevata fragilità e i soggetti in assistenza domiciliare

    Sicilia
    Per quanto riguarda la Sicilia è possibile prenotarsi sia dalla piattaforma di Poste Italiane (https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it), sia attraverso quella della Regione Siciliana (https://www.siciliacoronavirus.it).
    Inoltre, è possibile prenotarsi chiamando il numero verde 800.00.99.66, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18: è sufficiente indicare il codice fiscale, il numero della tessera sanitaria e quello del telefono cellulare, indispensabile per la conferma dell’appuntamento.

    Sardegna
    In Sardegna, è possibile prenotare tramite la piattaforma di Poste Italiane.

    Umbria
    I cittadini umbri over 60 e i soggetti fragili individuati dalla circolare ministeriale, potranno aderire alla vaccinazione anti Covid tramite il portale vaccinocovid.regione.umbria.it.

    Marche
    Nelle Marche sarà possibile prenotare attraverso il portale di Poste Italiane (e di conseguenza anche tramite call center, Postamat e portalettere). Come per le precedenti dosi, per la somministrazione del vaccino è possibile anche contattare il proprio Medico di Medicina Generale oppure una Farmacia aderente alla campagna vaccinale.

    Valle d’Aosta
    Per quanto riguarda la Valle d’Aosta le prenotazioni online sono possibili attraverso il portale di Poste Italiane, dal sito Usl, via Call center, presso gli sportelli Postamat e tramite i Portalettere.
    Redazione
    Tag