Concorso Maeci 10 archivisti biblioteca: preselettiva da remoto il 29 marzo

Elena Bucci 15/02/22
Scarica PDF Stampa
*aggiornamento del 15/02/2022: Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il diario della prova preselettiva del Concorso MAECI per 10 archivisti di biblioteca, che si terrà online da remoto il 29 marzo 2022. Le modalità di espletamento della prova, gli orari di convocazione e la suddivisione dei candidati in sessioni saranno resi noti con avviso pubblicato sul portale concorsi e sul sito internet del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale www.esteri.it a partire da lunedì 7 marzo 2022. Il diario della prova scritta sarà invece pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 18 marzo 2022.

Leggi l’avviso

Nuovo Concorso Maeci per 10 archivisti di biblioteca. Nella Gazzetta Ufficiale n. 98 del 10 dicembre 2021, infatti, è stato pubblicato il bando del nuovo Concorso del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale per l’assunzione di 10 funzionari archivisti di Stato/biblioteca, terza area F1.

Concorso bibliotecario 2021, tutti i bandi pubblicati e come prepararsi

Vediamo ora nel dettaglio le modalità di partecipazione al concorso, i requisiti richiesti per l’ammissione alla procedura e le prove d’esame previste dal bando.

Concorso Maeci 10 archivisti biblioteca: requisiti

Per l’ammissione al concorso è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana;
  • età non inferiore a 18 anni;
  • idoneità fisica allo svolgimento delle mansioni proprie del profilo professionale di funzionario archivista di Stato/di biblioteca;
  • godimento dei diritti politici;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • non essere stati dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento ovvero siano stati dichiarati decaduti da un impiego statale;
  • non essere stati licenziati per giusta causa o giustificato motivo soggettivo.

Inoltre, per avere accesso alla procedura concorsuale indetta dal Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale, i candidati devono essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

  • laurea (L) o laurea magistrale (LM) nell’area umanistico-sociale conseguita ai sensi del decreto ministeriale 22 ottobre 2004, n. 270;
  • laurea (L) o laurea specialistica (LS) nell’area umanistico-sociale conseguita ai sensi del decreto ministeriale 3 novembre 1999, n. 509 ed equiparata alle predette lauree (sulla base degli Allegati 2 e 3 del bando);
  • diploma di laurea (DL) nell’area umanistico-sociale di cui agli ordinamenti previgenti equiparato alle predette lauree (sulla base dell’Allegato 3 del bando);
  • ogni altro titolo italiano equiparato o equipollente alle predette lauree (in tutti i casi in cui sia intervenuto un decreto di equiparazione o equipollenza e’ cura del candidato specificarne gli estremi nella domanda di partecipazione al concorso);
  • titoli stranieri equiparati o equipollenti.

Concorso Maeci 10 archivisti biblioteca: domande

La domanda di partecipazione al concorso dovrà essere inoltrata dai candidati  esclusivamente per via telematica, pena l’esclusione, compilando il modulo on-line all’indirizzo internet: https://PortaleConcorsi.esteri.it/ entro e non oltre il 24 gennaio 2022.

Scaduto il termine, non sarà più possibile accedere e inviare il modulo on-line.

Concorso Maeci 10 archivisti biblioteca: prova preselettiva

Qualora il numero delle domande lo renda necessario, potrà essere indetta una prova preselettiva, della durata di 60 minuti, consistente in sessanta quesiti a risposta multipla e a correzione automatizzata, vertenti sulle seguenti materie:

  • storia delle relazioni internazionali a partire dall’Unità d’Italia;
  • archivistica e biblioteconomia;
  • conoscenza e uso della lingua inglese;
  • quesiti di ragionamento logico.

Sono ammessi alla prova d’esame scritta i primi cento candidati classificatisi nella prova preselettiva. Inoltre, i candidati eventualmente classificatisi al centesimo posto con pari punteggio sono tutti ammessi alla prova scritta.

Leggi il bando

Concorso Maeci 10 archivisti biblioteca: prove d’esame

La procedura selettiva si articola in due fasi:

  • prova scritta: consiste nel redigere:
    – la risposta ad un quesito volto ad accertare la conoscenza dell’archivistica e della biblioteconomia;
    – la risposta ad un quesito volto ad accertare la conoscenza della storia delle relazioni internazionali a partire dall’Unità d’Italia;
    – la sintesi in lingua inglese di un breve testo in lingua inglese senza l’uso del dizionario.
  • prova orale: verte sulle seguenti materie:
    – archivistica e biblioteconomia;
    – storia delle relazioni internazionali a partire dall’Unità d’Italia;
    – lingua inglese;
    – elementi di diritto pubblico italiano (costituzionale e amministrativo);
    – ordinamento del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale;
    – altra lingua straniera veicolare da scegliersi tra francese, spagnolo, tedesco, arabo, russo, portoghese, cinese e giapponese di cui al precedente art. 3, comma 2, lettera l);
    – prova pratica di informatica.

Inoltre, i candidati possono chiedere nella domanda di ammissione alle prove concorsuali di sostenere una prova facoltativa orale in una lingua scelta tra francese, spagnolo, tedesco, arabo, russo, portoghese, cinese e giapponese, ad esclusione della lingua prescelta per la prova orale.

L’eventuale prova facoltativa orale in lingua straniera è sostenuta dai candidati al termine della prova orale.  Il punteggio attribuito per la prova si aggiunge al punteggio complessivo riportato nelle prove obbligatorie, sempre che il candidato sia risultato idoneo.

Concorso Maeci 10 archivisti biblioteca: come prepararsi

Per la preparazione al concorso consigliamo i seguenti volumi. Il primo è suddiviso in tre parti:

  • la prima fornisce alcuni cenni sulla storia del libro, analizza il sistema bibliotecario in Italia, in particolare le varie tipologie degli istituti bibliotecari, l’articolazione e le competenze del Ministero per i beni e le attività culturali e le biblioteche degli Enti locali.
    Passa poi in rassegna la normativa in materia di diritto d’autore, illustra i servizi e gli spazi delle biblioteche, la catalogazione e la descrizione bibliografica, l’informatizzazione delle biblioteche. Seguono i capitoli sulla promozione dei servizi della biblioteca (informazione agli utenti, promozione della lettura, biblioteca partecipata, biblioteche per bambini e ragazzi), sulla gestione degli eventi culturali (strumenti del marketing culturale, gestione finanziaria, fundraising) e un utile glossario;
  • la seconda e terza parte espongono in maniera chiara e approfondita alcuni elementi del Diritto amministrativo, in particolare gli atti, i provvedimenti e il procedimento amministrativi, la disciplina del rapporto di pubblico impiego, l’anticorruzione e la trasparenza, la privacy, e l’ordinamento e servizi degli enti locali.

8891651587Concorso per Bibliotecario Collaboratore e Istruttore

Teoria e Test per tutte le prove

Brunella Garavini, Dicembre 2021, Maggioli Editore

Il volume si presenta come una guida pratica e aggiornata sulla biblioteconomia, utile per quanti intendono partecipare ai concorsi pubblici per bibliotecari e collaboratori bibliotecari, ma anche per coloro che necessitano di una panoramica sulla formazione professionale e l’organizzazione bibliotecaria nel suo complesso.

Il seguente volume è invece una guida affidabile per migliorare le nostre abilità di ricerca. Tenendo presente il panorama delle biblioteche universitarie, vengono messi a confronto i motori di ricerca e i cataloghi online delle biblioteche (OPAC).

Il lettore viene poi introdotto alla conoscenza e all’uso dei repertori bibliografici e dei periodici elettronici. Sono fornite indicazioni sul funzionamento e il miglior uso delle banche dati e degli OPAC, con esempi pratici; ed esplorate le potenzialità di un noto programma online dedicato alla gestione delle bibliografie personali (EndNote basic). Un nuovo capitolo è interamente dedicato all’OpenAccess (OA) e alla possibilità di consultare online in modo gratuito (e legale) articoli e libri scientifici.

8891628251Ricerche bibliografiche – Banche dati e biblioteche in Rete

Andrea Capaccioni, Maggioli Editore

La comunicazione scientifica svolge un ruolo centrale per la diffusione e la conservazione delle conoscenze. Molta parte di questa comunicazione è ora disponibile e fruibile online, per questo la sfida consiste, nell’università come nel mondo del lavoro, nella capacità di individuare, valutare e utilizzare efficacemente le informazioni necessarie.
Elena Bucci