Concorso 616 Operatori Giudiziari, come e quando fare domanda nei Centri per l’Impiego

Alice Lottici 11/11/19
Scarica PDF Stampa
Dal momento della pubblicazione del bando di Concorso 616 Operatori Giudiziari in Gazzetta Ufficiale gli aspiranti candidati hanno espresso numerosi dubbi in merito alla modalità di candidatura: a quale centro per l’impiego rivolgersi? Come essere inseriti nelle liste di collocamento? Come inviare la domanda? Quando è possibile iscriversi?

In questo articolo approfondiamo la procedura per facilitarne la comprensione ai possibili partecipanti.

Concorso per Operatori Giudiziari: requisiti e prove

Concorso 616 Operatori Giudiziari: iscrizione ai centri per l’impiego

Il primo requisito per partecipare alla selezione è l’iscrizione a un Centro per l’Impiego, perfezionabile in due modalità:

I disoccupati per essere iscritti alle liste e quindi reinseriti nel mondo del lavoro devono necessariamente presentare la Dichiarazione di Immediata Disponibilità. E’ fondamentale essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica per ricevere comunicazioni in merito alla procedura.

E’ possibile cambiare Centro per l’Impiego pur rispettando la normativa sull’iscrizione. Per qualsiasi dubbio consultare il regolamento di ciascun Cpi.

Chi può iscriversi

Alle liste di collocamento dei Centri per l’Impiego possono iscriversi tutti gli individui in cerca di lavoro appartenenti a queste categorie:

  • disoccupati, sia effettivi che con scadenza breve di contratto (con lettera di licenziamento ad esempio);
  • occupati che vogliono cambiare lavoro;
  • sospesi in Cassa Integrazione Guadagni;
  • in condizioni di disabilità, svantaggio o fragilità;
  • di differente nazionalità.

Bandi aperti

Al momento hanno pubblicato l’avviso di presentazione domande i seguenti Centri per l’Impiego:

  • Puglia, dal 25 Novembre ore 8:30 al 6 Dicembre ore 11.30;
  • Marche, dal 25 al 29 Novembre presentandosi in orario di apertura dalle 9 alle 12:30 presso i Cpi della Regione;
  • Campania, dal 16 al 20 Dicembre dalle ore 9 alle 17.

Attendiamo l’apertura delle procedure anche per gli altri Centri.

Concorso 616 Operatori Giudiziari: come funziona la selezione

L’iter è partito dal Ministero della Giustizia che l’8 Novembre ha inviato ai Centri per l’Impiego la richiesta di avviamento a selezione del personale con anche le istruzioni organizzative da seguire.

Entro i 45 giorni consecutivi al ricevimento della richiesta, i Centri per l’impiego dovranno attivarsi per selezionare il personale inserendone in graduatoria fino al doppio dei posti a bando. Verrà pubblicato un avviso pubblico grazie al quale gli interessati potranno candidarsi per i successivi 30 giorni con un modulo in forma cartacea o telematica.

Le graduatorie di ogni circoscrizione verranno trasmesse al Ministero, che si occuperà della convocazione dei candidati alle prove.

Al termine della selezione i candidati con il punteggio minore avranno la meglio. In caso di parità sarà favorità l’anzianità di iscrizione e la data di nascita in ordine decrescente. Questo perchè i Centri per l’Impiego mirano a reinserire nel mondo del lavoro i soggetti in condizione complessiva di svantaggio.

Concorso 616 Operatori Giudiziari: prove e preparazione

La selezione si svolgerà nelle Corti d’Appello del rispettivo distretto e prevede:

  • colloquio;
  • prova pratica di idoneità, riordino di fascicoli cartacei e verifica dell’uso del computer, dei programmi di videoscrittura, della posta elettronica e della navigazione internet.

Per la preparazione consigliamo il seguente manuale di Maggioli Editore, con:

  • tecniche e suggerimenti per affrontare il colloquio;
  • trattazione completa di tutti gli argomenti rilevanti in ambito informatico:
    – informatica di base;
    – architettura del calcolatore;
    – software e sistema operativo;
    – reti e internet;
    – videoscrittura con Microsoft Word;
    – fogli di calcolo con Microsoft Excel;
    – presentazioni multimediali con Microsoft PowerPoint;
    – basi di dati con Microsoft Access;
    – posta elettronica con Microsoft Outlook.
  • inquadramento contrattuale, attività dell’operatore giudiziario e servizi di cancelleria.

Concorso 616 operatori giudiziari

Il volume è un utile strumento di preparazione al Concorso per 616 operatori giudiziari da assumere a tempo pieno e indeterminato presso gli uffici giudiziari di alcune regioni italiane (G. U. 8 ottobre 2019, n. 80).La selezione prevista dal bando consiste in una chiamata diretta tramite i Centri per l’impiego regionali degli iscritti alle liste di collocamento.I requisiti per partecipare sono i seguenti:- cittadinanza italiana o cittadinanza di altro Stato membro dell’Unione europea;- età non inferiore ai 18 anni;- possesso della licenza media, ossia del diploma di istruzione secondaria di primo grado;- idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni a cui la procedura si riferisce (da intendersi per i soggetti con disabilità come idoneità allo svolgimento delle mansioni di cui al vigente ordinamento professionale);- per gli iscritti di sesso maschile, nati entro il 31 dicembre 1985, è necessario avere una posizione regolare per gli obblighi di leva militare.Le prove selettive previste dal bando consistono in un colloquio e in una prova pratica che riguarda il riordinamento dei fascicoli e conoscenze informatiche di base.Il manuale presenta inizialmente una sezione dedicata alle tecniche e ai suggerimenti per affrontare il colloquio.Segue un’esposizione teorica di tutti gli argomenti rilevanti in ambito informatico: gli elementi di base dell’informatica; l’architettura del calcolatore; il software e il sistema operativo; reti e internet; la videoscrittura: Microsoft Word; i fogli di calcolo: Microsoft Excel; le presentazioni multimediali: Microsoft PowerPoint; basi di dati: Microsoft Access; la posta elettronica: Microsoft Outlook.L’ultima parte teorica del volume è dedicata all’inquadramento e alle attività dell’operatore giudiziario e ai servizi di cancelleria.

AA.VV. | 2019 Maggioli Editore

22.00 €  20.90 €

 

Fonte: Ministero della Giustizia