Concorsi Università Palermo, 90 posti: requisiti, domanda e prove

Elena Bucci 31/08/22
Scarica PDF Stampa
Nella Gazzetta Ufficiale del 30 agosto 2022 sono stati pubblicati gli estratti dei bandi dei nuovi Concorsi Università Palermo, per titoli ed esami, per l’assunzione di un totale di 90 unità di personale da destinare alle Strutture decentrate e all’Amministrazione centrale.

Le selezioni sono aperte a candidati diplomati, laureati e anche agli aspiranti partecipanti in possesso della licenza media.

Concorsi Università area tecnica e amministrativa: tutti i bandi attivi e come prepararsi

Nei prossimi paragrafi vediamo nel dettaglio tutti i requisiti richiesti per partecipare, come candidarsi e le prove d’esame previste dai bandi.

Concorsi Università Palermo, posti disponibili

I bandi dei concorsi Università Palermo prevedono dunque l’assunzione di 90 unità di personale da assumere in vari ruoli professionali, distribuiti come di seguito:

  • 60 posti di categoria C (aperto a diplomati)
    – 17 posti da destinare alle strutture decentrate (ambito Didattica e Internazionalizzazione)
    – 16 posti da destinare alle Strutture decentrate (ambito Ricerca e Terza Missione) e all’Area Ricerca
    – 2 posti da destinare all’Area Risorse Umane
    – 2 posti da destinare all’Area Affari Generali, Patrimoniali e Negoziali
    – 1 posto da destinare all’Area Terza Missione
    – 6 posti da destinare all’Area Sistemi Informativi e Infrastrutture Digitali di Ateneo
  • 14 posti di categoria D (aperto a laureati)
  • 16 posti di categoria B (aperti a licenza media).

Concorsi Università Palermo, requisiti

Per avere accesso alle procedure concorsuali indette dall’Università di Palermo, gli aspiranti candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti alla data di scadenza dei bandi:

  • cittadinanza italiana o di altro Stato membro dell’Unione europea;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • essere in regola con le norme concernenti gli obblighi di leva per i nati fino al 1985;
  • età non inferiore agli anni 18.

Inoltre è richiesto il possesso dei seguenti titoli di studio, diversi per ciascun profilo professionale:

  • categoria B:  diploma di istruzione secondaria di primo grado più qualificazione professionale o attestato di qualifica, rilasciato ai sensi della Legge 845/1978 oppure diploma di istruzione secondaria di secondo grado;
  • categoria C: diploma di istruzione secondaria di secondo grado;
  • categoria D: laurea nelle classi indicate nel bando.

Concorsi Università Palermo, invio domande

La domanda di partecipazione a ciascun singolo concorso, oltre ai titoli posseduti e ai documenti ritenuti utili per la partecipazione agli stessi, devono essere presentati, a pena di esclusione, per via telematica, utilizzando la piattaforma informatica dedicata reperibile alla pagina: https://pica.cineca.it/unipa/

Il termine ultimo per inviare le istanze di ammissione alle selezioni concorsuali è fissato al 29 settembre 2022.

Scarica i bandi

Concorsi Università Palermo, prove d’esame

Le procedure selettive indette dall’Università di Palermo prevedono l’espletamento delle seguenti prove d’esame:

  • una prova preselettiva, che consisterà nella somministrazione di una serie di
    domande chiuse a risposta multipla volte a premiare la preparazione generale, la conoscenza delle materie indicate dal bando, nonché la capacità dei candidati a risolvere problemi, in base ai diversi tipi di ragionamento (logico, deduttivo, numerico);
  • una prova scritta anche a contenuto teorico pratico, per i candidati che avranno
    superato l’eventuale preselezione, consisterà in quesiti a risposta chiusa o aperta,
    nell’analisi di casi pratici o nella redazione di un documento e verterà sugli argomenti
    e sulle attività indicate nel bando, diversi per ogni profilo professionale;
  • una prova orale sugli argomenti della precedente prova scritta.

Concorsi Università Palermo, come prepararsi

Per la preparazione dei concorsi consigliamo il seguente volume:

Manuale di Legislazione universitaria

Il manuale racchiude, in un unico volume di facile lettura, tutta la materia del diritto delle amministrazioni universitarie e della loro gestione finanziaria e contabile. Ciò costituisce anche la logica conseguenza di una formazione scientifica e/o professionale acquisita a vario titolo dagli autori: funzionari, ricercatori, studiosi di diversi sistemi gestionali. Vengono trattati in maniera completa e mirata tutti gli aspetti giuridici, gestionali e contabili della vita di un Ateneo, compresa l’attività di diritto privato e l’impiego alle dipendenze delle amministrazioni universitarie: materie queste ultime di vitale importanza, improntate più di altre a un taglio critico e scientifico, anche in considerazione della loro delicatezza e delle non comuni difficoltà applicative. La nuova edizione prevede la presenza a fine di ogni capitolo di una selezione di quiz a risposta multipla con soluzione commentata che permettono un veloce ripasso dell’argomento e una verifica della propria preparazione. Il testo si conclude con un’utile Appendice normativa contenente i testi legislativi del DPCM n. 166/2020 (Regolamento sull’organizzazione del Ministero dell’Istruzione) e del DM 25 marzo 2021 (Linee generali d’indirizzo della programmazione delle Università 2021-2023), corredati da una selezione di quiz di verifica. Il testo, oltre a essere caratterizzato dalle finalità di approfondimento necessario per chi si accinge a partecipare a concorsi per la selezione o la progressione di carriera del personale universitario, costituisce uno strumento utile per chi svolge quotidianamente funzioni di gestione in ambito pubblico e ha necessità di documentarsi e aggiornarsi. a cura di Cesare Miriello Dottore di Ricerca (PhD) in «Diritto Civile Persona e Mercato» presso l’Università di Urbino e in «Scienze Mediche Generali e Scienze dei Servizi» presso l’Università di Bologna. Tra gli atri incarichi, ha ricoperto quello di Capo di Gabinetto del Rettore dell’Università della Calabria, di Assistente del Rettore dell’Università di Trento e di Responsabile Gestionale della Scuola di Specializzazione in Studi sull’Amministrazione Pubblica (SPISA) dell’Università di Bologna. Contributi di: Chiara Bonora, Michele Buratin, Paola Cassone, Marco Degani, Massimiliana Equizi, Paolo De Angelis, Annamaria Donini, Giovanni Longo, Iole Petrone, Giuseppe Rana, Anna Rota, Stefano Santarsiere.

Cesare Miriello (a cura di) | 2021 Maggioli Editore

42.00 €  33.60 €

Elena Bucci
Tag