Come scegliere l’assicurazione per lo Sci obbligatoria per legge

Redazione 05/12/22
Scarica PDF Stampa
Come è noto, dal 1 gennaio 2022, coloro che praticano lo sci alpino a livello amatoriale, devono essere dotati di un’assicurazione che copra contro eventuali danni che lo sciatore può arrecare involontariamente ad altri mentre effettua le sue discese.

La disposizione di legge n. 40 del 28.2.2021 all’articolo 30 così infatti recita: “lo sciatore che utilizza le piste da sci alpino deve possedere un’assicurazione in corso di validità che copra la propria responsabilità civile per danni o infortuni causati a terzi”. Coloro che trasgrediscono, rischiano contravvenzioni dai 100 ai 150 euro e il ritiro dello skipass.

Questa disposizione, che rientra in un quadro più ampio di norme che interessano il mondo sportivo, è stata erogata al fine di poter rendere più sicura la pratica dello sci alpino: non va dimenticato che solo nel 2020 si sono registrati più di 10.000 incidenti sulle piste da sci.

Per far fronte a questa nuova esigenza di tutela assicurativa imposta dalla legge, sul mercato sono fiorite differenti soluzioni di polizza offerte sia dalle compagnie che dai gestori degli impianti: ma come scegliere la polizza sci più adatta? A che cosa prestare attenzione prima di sottoscriverla?

Con questo articolo diamo 3 consigli utili ad indirizzare la scelta di una polizza sci adeguata alle proprie esigenze.
Foto sci 3
Valutare attentamente la copertura proposta senza fermarsi al prezzo Per le polizze sci sono ad oggi presenti sul mercato molte offerte, alcune delle quali costano pochissimo anche solo 2/3 euro al giorno: non deve essere però il prezzo a guidare la scelta della polizza da sottoscrivere, bensì le coperture che sono offerte.

Nel mondo assicurativo per la maggior parte dei casi, un costo basso è indice di scarsa protezione. Molte polizze sci low cost ad esempio, limitano la loro copertura all’esercizio dell’attività sciistica sulle piste da neve, senza tutelare l’assicurato per incidenti che possono essere provocati anche al di fuori di esse.

Il più delle volte questo tipo di assicurazioni si limitano ad offrire una copertura minima solo per i danni verso terzi, tralasciando quelli che possono capitare allo stesso sciatore: ma scivolare ad esempio su un sentiero ghiacciato sbattendo la testa e fratturarsi qualche arto per una caduta accidentale, sono situazioni che possono capitare a tutti.
Fare molta attenzione al massimale della Polizza Sci Il massimale è il massimo risarcimento rimborsabile dalla compagnia di assicurazione per ciascun incidente (in gergo assicurativo “sinistro”), indipendentemente dal numero di persone coinvolte.

Il massimale incide sul costo della polizza: un suo costo basso significa anche un rimborso basso che l’assicurato riceve in caso di incidente dichiarato.
Va anche ricordato che  per i sinistri che provocano danni di importo superiore al  massimale previsto dal contratto, è l’assicurato a rispondere con il proprio patrimonio per il valore da risarcire eccedente a quell’importo.

Per i danni da Responsabilità civile a terzi, magari anche gravi, come possono capitare a seguito di una collusione durante una discesa, non si può sapere a priori per quanto si può essere chiamati o condannati  a risarcire: se il massimale della polizza sci è basso, l’assicurato dovrà rifondere la parte economica più consistente del danno creato utilizzando il proprio patrimonio personale.
Foto sci 2
Controllare la franchigia di una Polizza Sci La franchigia è ricordiamo, per chi non fosse troppo avvezzo al linguaggio assicurativo, la quota del danno che rimane comunque a carico dell’assicurato ogni volta che la compagnia si trova a dover liquidare un sinistro.

Anche questo non è un dettaglio banale: per le assicurazioni per lo sci, le franchigie possono essere elevate spingendosi fino a 500 euro per i danni alle cose e a 1000 euro per danni alle persone. A seconda della franchigia prevista dalla polizza, può accadere ad esempio che un danneggiamento di un paio di sci potrebbe non venire rimborsato ma ricadere sull’assicurato.

Una delle assicurazioni più richieste dagli sciatori, sottoscrivibile comodamente online è la soluzione di Ergo Vacanze e sport sulla neve” su assaperlo.com: è una polizza sci tra le più complete e meglio costruite dal mercato assicurativo.

Questa assicurazione contempla la responsabilità civile per danni a terzi con  massimali di copertura elevati e franchigie piuttosto basse  sia per eventi occorsi all’interno di impianti sciistici che al di fuori degli stessi, nonché l’assistenza medica anche per l’assicurato durante tutta la sua permanenza sulla neve.

Vacanze e sport sulla neve su assaperlo.com è una soluzione ideale non solo per lo sci alpino ma anche , per molti altri sport sulla neve come snowboard, sci di fondo, pattinaggio. Fino al 30 agosto 2023, Vacanze e sport sulla neve è in promozione con lo sconto del 15%: puoi scaricare gratuitamente il codice sconto cliccando qui.
Redazione

Tag