Home Autori Articoli di Vanessa Ferreri

Vanessa Ferreri

Vanessa Ferreri
1 ARTICOLI 0 COMMENTI
Mi chiamo Vanessa Ferreri, sono nata a Vittoria il 2 agosto 1972 e vivo ad Acate da oltre 20 anni. Sono sposata e ho due figlie. Nell'ottobre del 2012 sono stata eletta Portavoce del Movimento 5 Stelle all'Assemblea Regionale Siciliana, dove sono stata componente e segretario della Commissione VI - Servizi Sociali e Sanitari e componente della Commissione III - Attività Produttive. Ho sempre cercato di basare il mio ruolo di Portavoce sulle istanze che mi arrivano sia dagli attivisti sia dai semplici cittadini: la maggior parte dei miei atti parlamentari nasce dalle legittime richieste o esigenze che mi sono pervenute. Sono infatti convinta che è e deve essere questo il ruolo di un Portavoce del M5S, cioè quello di un cittadino che, eletto all'interno delle Istituzioni, si fa garante della trasparenza delle stesse e della partecipazione dei cittadini al loro interno. Durante l'espletamento del mio mandato ho presentato più di cento atti parlamentari, tra disegni di legge, interrogazioni e mozioni. Sanità e Agricoltura sono i cardini della mia attività politica. L'esenzione del ticket sanitario anche per gli inoccupati e non solo per i disoccupati è stata una lunga battaglia vinta finalmente nel 2017. Da anni mi batto per debellare il fenomeno degli imboscati nella sanità, una delle cause che genera la cronica carenza di personale sanitario nel settore ed un cattivo servizio per chi è costretto a trascorrere periodi negli ospedali. Numerose anche le attività poste in essere per contrastare la grave crisi dell'agricoltura, piaga sociale del mio territorio, che determina innumerevoli pignoramenti e vendite all'asta selvagge a importi irrisori per l'assurdo meccanismo dei ribassi. Da qui nasce l'atto parlamentare di cui vado più fiera, il disegno di legge voto sull'impignorabilità della prima casa o dell'unico immobile destinato all'attività di impresa, votato all'unanimità all'ARS e che giace in un cassetto del Senato della Repubblica da oltre due anni.

ULTIMI ARTICOLI