Assicurazione animali domestici o mutua di assistenza veterinaria: quale scegliere

Redazione 12/12/22
Scarica PDF Stampa
 A maggio 2022 è stato pubblicato il report annuale di Assalco-Zoomark, che fotografa annualmente la situazione degli animali domestici anche nel Belpaese: in Italia ci sono ben 64,8 milioni di pets, di cui 6 milioni rientrano nelle categorie di cani e gatti e oltre 3 milioni sono invece piccoli mammiferi, tra cui si annoverano i conigli domestici, che stanno diventando sempre più presenti nelle case degli italiani.

Del resto progressivamente nel corso del tempo  e soprattutto  negli ultimi 15 anni, il valore esistenziale degli animali da compagnia si è andato sempre di più affinando: l’87% degli italiani è infatti convinto che avere un “pelosone domestico” migliori il sistema immunitario di chi lo ha accanto e sia nello stesso tempo un elemento socializzante fondamentale che contribuisce alla salute psicofisica della famiglia.

Possedere un animale da compagnia, sia che si tratti di un cucciolo che di un  esemplare più adulto, è prima di tutto una responsabilità: i pets vanno curati e assistiti come se fossero persone.

Il nostro amico a 4 zampe chiederà al proprio padrone, in cambio dell’amore gratuito che saprà dargli incondizionatamente, non solo cibo adeguato, coccole, giochi ma anche e soprattutto le necessarie cure tutte le volte che si farà male  o si ammalerà: i costi veterinari sono però quelli che più incidono pesantemente nel bilancio famigliare.
Per far fronte alla crescente esigenza quindi di poter affronta le costose cure veterinarie degli animali da compagnia, sul mercato sono sorte diverse soluzioni, che si possono raggruppare in due categorie: da una parte la tradizionale assicurazione sanitaria per animali domestici, dall’altra la recente mutua di assistenza veterinaria.
Con questo articolo cerchiamo di capirne le differenze.

La mutua di assistenza veterinaria è stata resa disponibile sul mercato in tempi recenti e per questo poco conosciuta dalla maggior parte dei proprietari di animali domestici.
E’ un prodotto esclusivo e unico in Italia, porta il marchio di Dottor Bau & dottor Miao ed è studiata per cani, gatti e conigli domestici di qualsiasi razza, anche anziani.
La mutua di assistenza veterinaria nasce per garantire principalmente il benessere dei propri animali e per dare la possibilità a tutti i proprietari di poterli curare, quando sfortunatamente si ammalano o si infortunano.

E’ distribuita sulla piattaforma di assaperlo.com, con il nome di “Proteggimi per sempre. La mutua “Proteggimi per sempre” eroga molti servizi che sono un reale vantaggio sia per il proprietario che per il  suo pelosone domestico. Alla mutua di assistenza veterinaria possono essere iscritti cani e gatti anche anziani , fino ai 12 anni di età,  conigli fino ai 9 anni, di qualsiasi razza e senza distinzione di costo di adesione.

Chi iscrive i propri animali alla mutua, può contare su un consistente sussidio annuale erogato  come rimborso per le spese veterinarie quando il  pet si ammala o infortuna: per gli animali che sono e restano iscritti alla mutua, rinnovando l’iscrizione annuale, il rimborso per l’assistenza veterinaria, unitamente a tutte le altre garanzie previste ed erogate dal servizio, resta garantito per tutta la vita dell’animale.

Diversamente, le tradizionali  assicurazioni sanitarie per i pets, spesso richiedono costi di adesione diversi a seconda del tipo di razza dell’animale, e rimborsano solo alcune tipologie di spese veterinarie: inoltre nessuna assicurazione garantisce la tutela dell’animale domestico per tutta la sua vita.

Le pochissime esistenti sul mercato che dichiarano di farlo, in realtà limitano drasticamente di fatto le garanzie di tutela man mano che l’animale invecchia: per un’assicurazione, un animale domestico che diventa anziano, rischia maggiormente di ammalarsi e quindi è antieconomico rimborsare i suoi acciacchi.
Allo stesso modo , se per il proprio “pelosone domestico” si è costretti a dichiarare troppi incidenti con richiesta di rimborso ad un’assicurazione, quest’ultima può decidere in un qualsiasi momento, anche di interrompere la copertura erogata perché non le è più conveniente: la mutua di assistenza veterinaria invece, non può mai interrompere di sua volont,à il rapporto di  tutela che ha predisposto per un suo iscritto, per nessun motivo.

Abbiamo sottolineato all’inizio dell’articolo come il legame che si crea con il proprio animale, sia prima di tutto un rapporto di forte affettività: ne consegue che quando il nostro pet sta male, si preferisca farlo curare dal veterinario di fiducia.

Anche questo è un altro aspetto di differenza tra l’assicurazione tradizionale sanitaria per animali e la mutua veterinaria: la maggior parte delle assicurazioni impongono infatti l’utilizzo di veterinari a loro convenzionati, non rivolgendosi ai quali non si ha diritto poi al rimborso.

La mutua di assistenza veterinaria su assaperlo.com invec,e lascia la piena libertà al proprietario di scegliere il centro veterinario di fiducia dove andare, in Italia e in tutta Europa, con la sicurezza di venire comunque rimborsato e senza la costrizione  di portare il proprio animale malato all’interno di centri convenzionati con il suo circuito.
Non tutte le assicurazioni, inoltre al di là del rimborso di alcune spese veterinarie, garantiscono anche altri servizi aggiuntivi che possono essere utili al proprio pet.
 La mutua di assistenza veterinaria, nel suo costo di adesione prevede in aggiunta la responsabilità civile del proprietario per danni che i suoi animali possono provocare a terzi, la consulenza veterinaria telefonica, la segnalazione di centri e cliniche veterinarie in Italia e in viaggio, la possibilità di assegnare un pet sitter o una residenza (scelti dal proprietario stesso) che si prendano cura dell’animale (qualora il proprietario stesso si ammali o si infortuni e non riesca a badare a lui per un determinato periodo di tempo), così come addirittura si occupa dell’affido dell’animale domestico in caso di premorienza del suo padrone.

La mutua di assistenza veterinaria è molto di più di una tradizionale assicurazione sanitaria per animali domestici, dalla quale si distingue non soltanto per gli aspetti a cui abbiamo accennato in questo articolo,  ma soprattutto per il focus che  mantiene sull’impegno di garantire a tutti, quella circolarità di benessere che si instaura nel profondo legame affettivo tra proprietario e animale.

A questo proposito va detto inoltre che la  mutua di assistenza veterinaria permette anche a   coloro che sono esenti da ticket SSN a causa di una invalidità permanente da malattia grave o infortunio pari o superiore al 67% (ex legge 104/92), di iscrivere i propri animali domestici, con uno sconto del 50% sulla quota di adesione.
Un confronto più approfondito della diversità tra la mutua di assistenza veterinaria e una tradizionale assicurazione per animali domestici, è disponibile gratuitamente cliccando qui.
Redazione

Tag