Home Flash News Vendite immobiliari: aumentano i prezzi delle case nel 2022

Vendite immobiliari: aumentano i prezzi delle case nel 2022

Il Rapporto di Bankitalia rileva l'impennata dei prezzi degli immobili

rialzo prezzi case 2022

Un 2022 al rialzo nel settore delle vendite immobiliari: i prezzi delle case continuano a crescere in tutta Europa, e anche in Italia. L’inflazione e la guerra in Ucraina contribuiscono all’impennata di tutti i costi in generale: materie prime, in primis. E anche il mercato immobiliare risente di questa spinta in alto.

L’ultimo rapporto di Bankitalia sulla stabilità finanziaria 2022 è chiaro nell’evidenziare la crescita dei prezzi immobiliari sia in Europa sia in Italia.

Vendite immobiliari 2022: prezzi al rialzo in Europa

Come si legge dal rapporto: “A partire da luglio del 2021 i prezzi degli immobili residenziali hanno ulteriormente accelerato in tutti i paesi europei, segnando incrementi molto marcati in Germania e Francia. Nel comparto commerciale invece le quotazioni sono scese in tutti gli Stati, in misura più accentuata in Francia”.

Vedi tabella sui rialzo dei prezzi immobiliari

I dati eleborati nella tabella mostrano chiaramente come comprare una casa in Italia, Francia, Germania e Spagna stia diventando sempre più costoso.

Vendite immobiliari 2022: rialzo prezzi anche in Italia


Le rilevazioni di Bankitalia mostrano come anche in Italia i prezzi delle abitazioni sono cresciuti con maggiore intensità rispetto alla prima parte dell’anno, ma meno che nel confronto internazionale, anche se le compravendite di fine 2021 hanno rallentato rispetto al 2019.

Flessione che era stata rilevata anche dal report sull’Osservatorio del mercato immobiliare di marzo 2022 presentato da Nomisma, che ha rivisto al ribasso le previsioni per il triennio 2022-2024. Se prima del conflitto in Ucraina la previsione delle compravendite a fine 2022 era di 736 mila, ore le previsioni sono più pessimiste, facendo scendere il numero di scambi a 694mila unità (-7,3%) nel 2022. Inoltre nel 2023 si prevede un ulteriore calo a quota 651mila.

Le erogazioni di mutui, previste a 68 miliardi di euro, sono ora ridimensionate ad una stima di 60,4.

Nel rapporto di Bankitalia, a seguito di interviste effettuate a febbraio 2022 agli agenti immobiliari, si evidenzia come le prospettive per il mercato degli immobili residenziali restano nel complesso favorevoli, con un rafforzamento dei segnali di rialzo dei prezzi. I prezzi delle case continuerebbero a crescere a un ritmo sostenuto nel corso del 2022.

>> Scarica qui il rapporto Bankitalia 2022



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome