Home Concorsi pubblici Concorsi pubblici, Decreto Sostegni ter: tutte le novità

Concorsi pubblici, Decreto Sostegni ter: tutte le novità

Elena Bucci
concorsi pubblici decreto sostegni ter

Novità nel mondo dei Concorsi pubblici in arrivo con la conversione in legge del Decreto Sostegni ter. 

L’approvazione definitiva alla Camera, del ddl di conversione in legge del Decreto Sostegni ter, il Decreto-legge 27 gennaio 2022, n. 4 recante “Misure urgenti in materia di sostegno alle imprese e agli operatori economici, di lavoro, salute e servizi territoriali, connesse all’emergenza da COVID-19, nonché per il contenimento degli effetti degli aumenti dei prezzi nel settore elettrico“ è arrivata nella giornata del 24 marzo 2022.

Con il decreto inizialmente approvato dal Governo si era dato il via libera a nuovi aiuti per le attività ed i settori più colpiti dalle restrizioni dovute all’emergenza Covid-19. Con la sua conversione in legge, invece, figurano alcune novità circa lo svolgimento di alcuni concorsi e procedure pubbliche, come l’aggiornamento delle graduatorie GPS.

Decreto Sostegni ter è legge: cartelle, turismo, bonus. Tutte le misure

Nei prossimi paragrafi forniamo un approfondimento riguardo alle novità in ambito concorsuale apportate dalla conversione in legge del decreto Sostegni ter.

Concorsi pubblici, Decreto Sostegni ter: aggiornamento GPS

Grazie ad un emendamento al Decreto Sostegni ter, si autorizza l’aggiornamento delle Graduatorie Provinciali per le supplenze (GPS) quest’anno. La questione era già emersa durante l’esame del Decreto Milleproroghe, ma l’emendamento non era stato approvato per alcune divergenze all’interno della maggioranza.


Viene dunque confermato l’aggiornamento biennale delle graduatorie, e quello del 2022 arriverà già questa primavera.

Come si legge nel decreto Sostegni ter, infatti: “Per gli anni scolastici 2022/2023 e 2023/2024, l’aggiornamento delle graduatorie di cui al primo periodo del comma 4 ha validità biennale. Eventuali procedure svolte o in corso di svolgimento a legislazione vigente per l’aggiornamento delle suddette graduatorie continuano ad essere efficaci, salva la riconduzione alla vigenza biennale delle graduatorie medesime.”

Concorsi pubblici, Decreto Sostegni ter: MEF

Nell’Articolo 21-bis, è segnalata invece l’autorizzazione al Ministero dell’Economia e delle Finanze ad incrementare l’organico tramite l’assunzione di 185 unità di personale, al fine di rafforzare l’efficienza operativa delle proprie strutture, anche in relazione agli obiettivi e agli interventi previsti dal PNRR.

Le assunzioni saranno a contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, distribuite come segue:

  • 25 dirigenti di seconda fascia, di cui:
    – 5 unità da destinare alle verifiche amministrativo-contabili extra gerarchiche nell’ambito dell’Ispettorato generale dei servizi ispettivi di finanza pubblica
    – 20 unità a cui conferire incarichi di consulenza, studio e ricerca nel numero di 5 unità per ciascuno dei Dipartimenti del Ministero;
  • 100 unità da inquadrare nell’area III – posizione economica F1;
  • 60 unità da inquadrare nell’area II – posizione economica F2.

Per reclutare il personale di cui sopra, il provvedimento autorizza una spesa pari a 800mila euro per il 2022.

Concorsi pubblici, Decreto Sostegni ter: Ministero Università

Nell’Articolo 19-quinquies, si legge che “la vigente dotazione organica del Ministero dell’università e della ricerca è incrementata a decorrere dall’anno 2022 di un numero complessivo di 40 unità di personale, di cui 1 dirigente di livello dirigenziale generale, 3 dirigenti di livello dirigenziale non generale e 36 unità appartenenti alla III area funzionale – posizione economica F1. Conseguentemente, il Ministero dell’università e della ricerca è autorizzato, nell’anno 2022, in aggiunta alle vigenti facoltà assunzionali e in deroga all’articolo 30, comma 2-bis, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, ad assumere con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato il contingente di personale di cui al periodo precedente tramite l’avvio di procedure concorsuali pubbliche o mediante lo scorrimento di vigenti graduatorie di procedure concorsuali relative a tali qualifiche presso il medesimo Ministero“.

Dunque, il Ministero dell’Università, entro l’anno in corso, procederà all’assunzione tramite procedure concorsuali o scorrimenti di vigenti graduatorie, 40 unità di personale così distribuito:

  • 1 dirigente di livello dirigenziale generale,
  • 3 dirigenti di livello dirigenziale non generale,
  • 36 unità appartenenti alla III area funzionale – posizione economica F1.

Scarica il testo del Decreto Sostegni ter convertito in legge in pdf

Concorsi pubblici, Decreto Sostegni ter: Polizia di Stato

Infine, per incrementare i servizi di prevenzione, di controllo del territorio e di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, connessi all’emergenza sanitaria in corso causata dalla pandemia di COVID-19 e per le esigenze di prevenzione e contrasto delle attività criminali e di eventuali iniziative terroristiche, oltre che di presidio e controllo delle frontiere, anche connesse allo svolgimento del Giubileo della Chiesa cattolica nell’anno 2025, è autorizzata l’assunzione sino a 1300 allievi agenti della Polizia di Stato.

A queste assunzioni si provvederà attingendo all’elenco degli idonei alla prova scritta di esame del concorso pubblico per l’assunzione di 893 allievi agenti della Polizia di Stato bandito con decreto del Capo della Polizia – Direttore generale della pubblica sicurezza 18 maggio 2017, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 40 del 26 maggio 2017.

Inoltre, l’Amministrazione della pubblica sicurezza procede alle predette assunzioni per l’anno 2022 entro un massimo di 600 unità, e per l’anno 2023, entro un massimo di 700 unità.

I soggetti interessati dovranno:

  • essere risultati idonei alla relativa prova scritta d’esame e secondo l’ordine decrescente del voto in essa conseguito, purché abbiano ottenuto una votazione pari o superiore a quella minima conseguita dai soggetti destinatari della disposizione;
  • risultare idonei all’esito degli accertamenti dell’efficienza fisica, psicofisici e attitudinali previsti dalla disciplina vigente, ove non già espletati.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome