Home Pensioni PENSAMI Inps, online il simulatore della pensione futura: come funziona

PENSAMI Inps, online il simulatore della pensione futura: come funziona

Elena Bucci
pensami inps

Online il nuovo servizio PENSAMI Inps, che consente a ciascun utente di simulare gli scenari pensionistici che gli si prospettano e la decorrenza della pensione, considerata l’attività lavorativa svolta. L’Inps, tramite il Messaggio n. 402, ha annunciato l’arrivo del simulatore online per aiutare gli utenti a comprendere il proprio futuro pensionistico.

Nei prossimi paragrafi vediamo cos’è e, soprattutto, come utilizzare il nuovo simulatore fornito dall’ente previdenziale Inps.

Pensioni e contributi: novità e aggiornamenti

PENSAMI Inps: di cosa si tratta

Nel Messaggio n.402 rilasciato dall’Inps nella giornata del 26 gennaio 2022, si legge che, seguendo la direzione intrapresa con la trasformazione digitale in atto nel settore della Pubblica Amministrazione, orientata verso l’applicazione servizi più semplici, proattivi e sempre più vicini al cittadino, “l’Inps ha messo a disposizione sul proprio sito istituzionale il servizio denominato “PENSAMI” (PENSione A MIsura), per affiancare e accompagnare gli utenti a comprendere il proprio futuro pensionistico. […] Il servizio è stato progettato in ottica utente-centrica, avvalendosi del confronto diretto con gli utenti fin dalle prime fasi della progettazione, in modo da garantirne la massima facilità d’uso.

Il servizio Pensami, dunque, si presenta come uno strumento utile per conoscere il proprio futuro pensionistico, simulando gli scenari pensionistici che si prospettano e la decorrenza della pensione, il tutto in relazione all’attività lavorativa svolta. Inoltre, è aggiornato rispetto alle ultime novità legislative in materia di accesso alla pensione anticipata (c.d. opzione donna e c.d. pensione “quota 102”), di cui alla legge 30 dicembre 2021, n. 234 (legge di Bilancio 2022).

PENSAMI Inps: dove trovarlo

Il servizio “PENSAMI” è raggiungibile senza alcuna necessità di registrazione al seguente linkhttps://serviziweb2.inps.it/AS0207/SimScePen/ oppure dal sito internet dell’Istituto (www.inps.it) attraverso il seguente percorso dalla homepage: “Prestazioni e servizi” > “Servizi” > “PensAMI – Simulatore scenari pensionistici”.

PENSAMI Inps: come funziona


Il simulatore è articolato in tre livelli, in cui l’utente è invitato a rispondere ad alcune domande che permetteranno di definire uno scenario pensionistico personalizzato. Al termine di ogni livello si potrà, inoltre, accedere al riepilogo del proprio scenario pensionistico, sulla base delle risposte fornite.

Le informazioni fornite dallo strumento PENSAMI sono così suddivise a seconda del livello:

  • primo livello: rispondendo alle prime domande, l’utente può sapere a quali pensioni ha diritto sulla base dell’intera contribuzione indicata ed il sistema di calcolo applicato;
  • secondo livello: le informazioni fornite consentono di scoprire da quale data si potrà andare in pensione tenendo conto della contribuzione presente in ciascuna gestione;
  • terzo livello: l’ultimo step consente di scoprire se l’utente può anticipare l’accesso alla propria pensione. Dunque, il cittadino può verificare se, ricorrendo ad alcuni istituti, è possibile incidere sulla sua pensione futura (ad esempio, l’accredito della contribuzione figurativa per il servizio militare obbligatorio, la valorizzazione della contribuzione accreditata presso le Casse professionali, ecc.).

PENSAMI Inps: le istruzioni

 

Pensami Inps

  • una volta effettuato l’accesso, si procede con l’inserimento delle informazioni richieste al primo livello, tra cui i dati anagrafici dell’utente e le gestioni in cui ha delle contribuzioni. Ecco un esempio delle schermate in cui si dovranno inserire le informazioni personali:

Pensami Inps

  • passato al secondo livello, l’utente dovrà indicare i periodi di contribuzione nelle diverse gestioni, per ottenere le informazioni complete riguardo alla decorrenza teorica delle prestazioni contemplate nel primo livello ed alle ulteriori prestazioni conseguibili a carico di ciascuna gestione;
  • il terzo ed ultimo livello consente di avvalersi di alcuni istituti che influiscono sul diritto e sul sistema di calcolo delle pensioni (ad esempio, servizio militare, valorizzazione della contribuzione accreditata presso le casse professionali, ecc.) e di visualizzarne gli effetti sui propri scenari pensionistici.

Infine, come si legge nel Messaggio dell’ente previdenziale, durante tutto il percorso sono rese disponibili agli utenti ulteriori note informative per chiarire i dubbi e link alle “schede prestazioni” per gli approfondimenti necessari.

Pensione minima e assegno sociale 2022, gli aumenti: i nuovi importi e per chi




© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome