Home Risparmio App di finanza personale, quali sono le migliori del 2021

App di finanza personale, quali sono le migliori del 2021

app-di-finanza-personale-migliori-2021

Indubbiamente la tecnologia rappresenta oggi un grande aiuto in qualsiasi campo, ma soprattutto è ormai accessibile a tutti grazie ai nostri smartphone. Anche la finanza diventa a portata di mano, possiamo pagare le bollette tramite app, controllare l’estratto conto e addirittura pagare in modalità contactless, senza più utilizzare contanti o carte ma solo attraverso il nostro telefono. Un altro utilizzo in cui la tecnologia può venirci incontro è quello della gestione del nostro denaro: sono diverse le app di finanza personale che ci aiutano a tenere d’occhio le uscite e le entrate, a risparmiare, e talvolta anche a investire.

Quali sono le migliori app di finanza personale del 2021? Nell’articolo una recensione delle più usate, alcune gratuite e alcune a pagamento, e come possono aiutarci nella gestione quotidiana delle spese e dei risparmi.

Speciale Risparmio: tutte le novità

Le migliori app di finanza personale del 2021:

Le migliori app di finanza personale: Spendee

spendee-interfaccia-app

Spendee è un’applicazione che serve a monitorare tutte le entrate e le uscite grazie all’interazione con le altre app di home banking. Sarà infatti possibile collegare all’applicazione i propri conti, ma anche gli e-wallet come per esempio PayPal, in modo da tenere traccia di ogni acquisto effettuato. Ovviamente è anche possibile inserire manualmente le proprie spese.

L’app fornirà una panoramica di tutte le spese, e attraverso dei grafici mostrerà in quali categorie si spende di più o di meno. Sarà possibile fissare dei limiti al nostro budget, in modo da non spendere di più di quello che ci siamo prefissati, ed è possibile farlo per ogni categoria, come cibo, viaggi, bollette. È possibile settare alcune notifiche che ci avvisano che stiamo spendendo di più di quanto prefissato o addirittura più di quanto guadagniamo.

L’app è gratuita per alcune funzioni, mentre è previsto un piano di abbonamento premium per sbloccarne altre come per esempio il collegamento con i propri conti bancari.

Le migliori app di finanza personale: Oval

Oval-interfaccia

Oval permette non solo di risparmiare ma anche di investire. L’applicazione consiste in un conto online che è possibile collegare agli altri conti in modo da prelevare ogni settimana un piccolo importo e metterlo da parte. È possibile impostare delle regole di risparmio, possiamo ad esempio scegliere di arrotondare ogni pagamento che effettuiamo: se acquistiamo qualcosa che costa 4,20 euro, possiamo impostare una regola che sposti 80 centesimi sul conto risparmi.

Oval permette inoltre di aprire un portafoglio d’investimento a partire da 10 euro per iniziare a investire i propri risparmi. Infine, Oval è anche un conto di pagamento con una carta di debito, che può essere usata per tutti gli acquisti. L’applicazione è gratuita.

Le migliori app di finanza personale: Gimme5

gimme5-interfaccia

Anche Gimme5 è un salvadanaio digitale grazie al quale è possibile risparmiare dei soldi per reinvestirli, attraverso diversi tipi di investimento, dal più tranquillo al più aggressivo (e rischioso). Anche in questo caso si possono impostare delle regole di risparmio, o impostare un prelievo regolare dal proprio conto che vada in questo salvadanaio. È possibile investire a partire da 5 euro. L’applicazione è gratuita, escludendo i costi di gestione e le commissioni per gli investimenti.

Le migliori app di finanza personale: Tricount

tricount-interfaccia

Tricount è un’applicazione molto utile nel caso ci sia il bisogno di dividere le spese tra più persone. Basti pensare a un viaggio con gli amici, o alle spese casalinghe tra coinquilini o partner.

Basterà creare un gruppo, inserire i partecipanti e cominciare a inserire le spese, l’applicazione farà i conti per noi e dividerà le spese equamente tra tutti i membri del gruppo. Il calcolo è fatto in modo da garantire il minor numero di rimborsi possibile. L’app è gratuita, ma la versione a pagamento include calcoli avanzati, come ad esempio divisioni in percentuali diverse tra i partecipanti.

Le migliori app di finanza personale: Splitwise

Splitwise-interfaccia

Splitwise funziona in maniera molto simile a Tricount. Permette di creare dei gruppi e di dividere le spese tra i membri. Anche in questo caso l’app e gratuita, ma la versione premium a pagamento contiene alcune caratteristiche interessanti come la conversione di valuta e la scansione automatica degli scontrini.

Le migliori app di finanza personale: Mint

Mint-interfaccia

Tornando al budget management, Mint è un’applicazione molto completa che permette di tenere sotto controllo tutte le nostre spese, collegando i nostri conti e le carte di pagamento, e monitorando anche tutte le nostre sottoscrizioni, come Netflix o Spotify, e le bollette. È possibile creare delle categorie di budget per capire in cosa spendiamo i nostri soldi.

L’applicazione in questo caso è totalmente gratuita, e calcola anche il merito creditizio (credit score) dell’utente.

Le migliori app di finanza personale: Wallet

Wallet-interfaccia

Wallet permette non solo di monitorare le proprie transazioni, ma anche di creare e gestire dei budget, fissando degli obiettivi a breve e lungo termine. L’interfaccia è molto intuitiva ed è possibile visualizzare dei grafici per capire meglio la propria situazione finanziaria.

L’app è gratuita ma sono presenti anche alcune funzionalità premium a pagamento.

Le migliori app di finanza personale: Monefy

Monefy-interfaccia

L’interfaccia di Monefy è molto semplice, così come l’applicazione stessa, che permette di inserire tutte le proprie spese e di specificarne la categoria, per ottenere poi una panoramica di quanto si spende e in cosa lo si fa. Una caratteristica interessante dell’applicazione è la presenza di una calcolatrice all’interno dell’app stessa, in modo da non dover cambiare applicazione in caso si dovessero fare dei calcoli. È possibile utilizzare l’applicazione in più dispositivi contemporaneamente.

Le migliori app di finanza personale: BudJet

budjet-interfaccia

BudJet è una applicazione sviluppata per iOS che permette di aggiungere tutte le nostre entrate e uscite, fissare dei budget e degli obiettivi, così come dei limiti di spesa per delle determinate categorie, in modo da controllare quanto spendiamo. L’interfaccia permette di controllare il nostro flusso di entrate e uscite attraverso alcuni semplici grafici, in modo da capire quanto e come stiamo spendendo.

Le migliori app di finanza personale: Hype

Hype-interfaccia

Hype è un conto online con diverse funzionalità. Ha una carta di debito e la possibilità di richiedere prestiti. È possibile collegare gli altri conti con la sezione Radar e con la sezione Risparmi si possono fissare degli obiettivi da raggiungere. Inoltre, è possibile fare investimenti a partire da 1 euro. Il conto è accessibile sia da iOS che da Android ed è disponibile una versione premium a pagamento con diverse funzionalità.

Leggi anche “Nuovo digitale terrestre: cosa cambia, perché, bonus TV. La guida”



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome