Home Welfare Disabili Accertamento invalidità senza visita: come inviare la documentazione online

Accertamento invalidità senza visita: come inviare la documentazione online

accertamento-invalidità-civile-senza-visita

Il Decreto Semplificazioni (Decreto-legge 16 luglio 2020, n. 76, convertito nella legge numero 120/2020) aveva previsto all’articolo 29-bis la possibilità per le commissioni mediche di redigere i verbali di accertamento dell’invalidità civile senza visita, ma solo sugli atti, “in tutti i casi in cui sia presente una documentazione sanitaria che consenta una valutazione obiettiva.”

Questa possibilità vale sia per i verbali di prima istanza o aggravamento che per i verbali di revisione. Occorrerà quindi produrre un’adeguata documentazione sanitaria che sarà poi valutata dalla commissione medica. Nel caso in cui questa non sarà ritenuta sufficiente, gli interessati saranno convocati a visita diretta.

Come inviare la documentazione necessaria? L’Inps rende noto con il Messaggio numero 3315 del 1° ottobre 2021 che è stato rilasciato un nuovo servizio online nell’Area riservata della pagina istituzionale dell’Istituto denominato appunto “Allegazione documentazione sanitaria invalidità civile”. Vediamo quindi come funziona questo nuovo servizio Inps.

Addio Pin Inps da oggi 1° ottobre: cosa cambia, nuove modalità e proroghe

Accertamento invalidità senza visita: come inviare la documentazione online

Per accedere al servizio sopraccitato sarà necessario innanzitutto entrare nell’Area Riservata “MyInps” attraverso:

  • SPID;
  • CIE;
  • CNS.

Ricordiamo infatti che dal 1° ottobre 2021 l’accesso ai servizi online dell’Istituto è consentito solo tramite credenziali digitali, non si potrà più accedere tramite PIN. È possibile in alternativa delegare una persona di fiducia in possesso di credenziali digitali.

SPID: la delega per l’accesso ai servizi Inps è anche online. Come funziona

Dopo aver effettuato l’accesso, sarà possibile cercare il servizio “Allegazione documentazione sanitaria invalidità civile” per inoltrare tutta la documentazione medica necessaria per la valutazione sanitaria di prima istanza/aggravamento o di revisione di invalidità, cecità, sordità, handicap e disabilità.

Secondo quanto specificato dall’Istituto con il Messaggio numero 3315, il nuovo servizio permetterà di:

  • snellire le pratiche di verifica;
  • agevolare l’accertamento in tutti quei casi particolarmente gravi per i quali recarsi a una visita potrebbe essere disagevole;
  • implementare una nuova modalità di accertamento tenendo in considerazione anche il contesto pandemico.

I documenti andranno allegati in formato PDF e dovranno avere una dimensione massima di 2Mb ciascuno. La commissione si potrà poi pronunciare con l’emissione di un verbale agli atti che verrà poi trasmesso al richiedente a mezzo di raccomandata A/R.

Nel caso in cui la documentazione inviata non dovesse essere ritenuta sufficiente, i richiedenti saranno convocati dalla commissione a visita diretta.

Assunzione lavoratori disabili: risorse, incentivi Inps e novità 2021



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome