Home Concorsi pubblici Concorsi Comune Ciampino, 22 posti per diplomati e laureati: come partecipare

Concorsi Comune Ciampino, 22 posti per diplomati e laureati: come partecipare

Nella Gazzetta ufficiale numero 70 del 3 settembre 2021 sono stati pubblicati gli avvisi relativi a diversi concorsi indetti dal Comune di Ciampino per la copertura di 22 posti complessivi, a tempo pieno e indeterminato, di diversi profili aperti a laureati e a diplomati.

Si tratta in particolare di 8 diversi bandi, per la copertura di:

  • un posto di istruttore direttivo contabile, categoria D;
  • 2 posti di istruttore contabile, categoria C;
  • 3 posti di istruttore direttivo tecnico, categoria D;
  • 2 posti di istruttore tecnico, categoria C;
  • 5 posti di istruttore direttivo amministrativo, categoria D
  • 3 posti di istruttore amministrativo, categoria C;
  • 3 posti di istruttore direttivo di vigilanza, categoria D;
  • 3 posti di addetto alla vigilanza, categoria C.

Nei prossimi paragrafi vediamo quali sono i requisiti di partecipazione, come fare domanda e quali saranno le prove del concorso.

Tutte le novità sui concorsi in Lazio

Concorsi Comune Ciampino, 22 posti: requisiti

Per la partecipazione ai concorsi è richiesto il possesso, entro la data di scadenza dei termini per la presentazione delle domande, dei seguenti requisiti generali:

  • essere cittadino italiano o di altro Stato membro dell’Unione europea o suo familiare non
    avente la cittadinanza di uno Stato membro che sia titolare del diritto di soggiorno o del
    diritto di soggiorno permanente o cittadino di Paesi terzi che sia titolare del permesso di
    soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o che sia titolare dello status di rifugiato
    ovvero dello status di protezione sussidiaria;
  • avere un’età non inferiore a diciotto anni;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione
    per persistente insufficiente rendimento, oppure non essere stati dichiarati decaduti o
    licenziati da un impiego statale;
  • non aver riportato condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano
    l’interdizione dai pubblici uffici;
  • avere una posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva, per i candidati cittadini
    italiani di sesso maschile nati entro il 31/12/1985.

Per quanto riguarda i requisiti specifici, questi variano in base al profilo professionale per il quale si intende concorrere. Il titolo di studio è uno di questi, per i profili di categoria C è richiesto il diploma, mentre per i profili di categoria D è richiesta la laurea. Si rimanda ai bandi per conoscere con esattezza il titolo di studio richiesto. Ulteriori requisiti, come ad esempio la patente B, sono infine richiesti per la partecipazione ai concorsi per addetto alla vigilanza e istruttore direttivo di vigilanza.

Scarica i bandi di concorso per i diversi profili

Concorsi Comune Ciampino, 22 posti: domanda

Sarà possibile inviare la domanda di partecipazione esclusivamente online attraverso la piattaforma concorsi del Comune di Ciampino. È invece possibile scaricare la guida alla registrazione alla piattaforma e alla compilazione della domanda a questo indirizzo.

Il termine ultimo per la presentazione delle domande di partecipazione è il 4 ottobre 2021. Per la partecipazione è inoltre richiesto il pagamento della tassa di concorso di 10,33 euro effettuabile seguendo le indicazioni presenti nei rispettivi bandi.

Concorsi Comune Ciampino, 22 posti: prove

I concorsi si svolgeranno attraverso le seguenti fasi:

  • eventuale prova preselettiva, in base al numero di domande pervenute;
  • prova scritta;
  • prova orale;
  • valutazione dei titoli.

L’eventuale prova preselettiva potrà essere svolta in presenza o da remoto, e potrebbe consistere in una serie di domande a risposta multipla sulle materie d’esame e su quesiti di logica.

La prova scritta sarà a contenuto teorico-pratico e consisterà:

  • nella soluzione di uno o più quesiti a risposta aperta;
  • nella soluzione di uno o più casi relativi ad una o più materie d’esame, con
    l’individuazione del corrispondente percorso operativo inquadrato nel contesto teorico
    di riferimento.

Per quanto riguarda la prova orale, questa verterà sulle materie della prova scritta e accerterà inoltre la conoscenza della lingua inglese e la capacità pratica dell’uso
delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse. Sia il punteggio della prova scritta che della prova orale sarà espresso in trentesimi e le prove si intenderanno superate se è stato raggiunto il punteggio minimo di 21/30 in ciascuna prova.

Infine, la valutazione dei titoli prenderà in considerazione:

  • titoli di studio, fino a un massimo di 5 punti;
  • titoli di servizio, fino a un massimo di 5 punti.

Per ulteriori dettagli sulle prove e sulla presentazione della domanda, e per conoscere con esattezza il programma d’esame relativo a ciascun profilo, si rimanda ai rispettivi bandi di concorso.

Per la tua preparazione visita lo Shop Maggioli Editore



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome