Home Economia Prenotazione vaccini: come funziona la piattaforma Poste Italiane e in quali Regioni

Prenotazione vaccini: come funziona la piattaforma Poste Italiane e in quali Regioni

Chi utilizza il sistema online di Poste e il calendario delle prenotazioni di massa dal 3 giugno

In alcune regioni la prenotazione vaccini Covid può essere fatta utilizzando la piattaforma online Poste Italiane, sviluppata e messa a disposizione per tutte le regioni italiane, e in modo totalmente gratuito. Non tutte però ad oggi la utilizzano. Ad oggi si contano solo Marche, Abruzzo, Basilicata, Calabria e Sicilia, Lombardia. Dal 14 maggio si è aggiunta anche la Sardegna.

In tutto il paese sono quindi attive oggi tre principali modalità di prenotazione vaccini:

  • le piattaforme regionali per i cittadini residenti nelle varie regioni
  • la piattaforma nazionale di Poste (a cui hanno aderito per ora le 6 regioni sopra citate)
  • prenotazione vaccini in farmacia 

Prenotazione vaccini per tutti dal 3 giugno

A partire da oggi 3 giugno le prenotazioni per la vaccinazione covid sono aperte a tutti, senza più fasce di età da rispettare. Ogni Regione si organizzerà a proprio modo. Ad esempio dal 3 giugno in Emilia Romagna possono prenotarsi i 40-49enni, e poi dal 7 al 18 giugno si andrà avanti scendendo di fascia di età. In linea di principio però tutte quelle che vogliono aprire a tutti i cittadini di ogni età dal 3 giugno possono farlo.

Da oggi, come annunciato nei giorni scorsi dal commissario straordinario all’emergenza coronavirus Francesco Paolo Figliuolo, “si darà la possibilità alle Regioni e alle province autonome di aprire su tutte le classi seguendo il piano, utilizzando tutti i punti di somministrazione anche quelli aziendali”.

Questo significa che ‘‘dal 3 giugno sarà aperta la vaccinazione a tutti, bisogna prenotarsi e ci si può vaccinare ovunque, comprese le farmacie e le aziende, quindi il vaccino ti arriva davanti alla porta di casa. Basta saperlo cercare e prenotarsi” ha detto il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri. ”Ci saranno anche delle strutture aperte in particolari giorni della settimana in cui sarà possibile andare e fare il vaccino e quindi raggiungeremo molto presto quei numeri che avevamo promesso”, ha aggiunto.

Ecco tutte le informazione necessarie per accedere al servizio, passo dopo passo.

>> Calendario vaccini Covid: Regione per Regione <<

Prenotazione vaccini con Poste Italiane: come funziona 

Per prenotare la proprio somministrazione occorre seguire alcuni semplici passi:

  • verificare se si rientra nelle categorie eleggibili per questa fase del piano nazionale di vaccinazione anti COVID-19.
  • accedere al sito dedicato, prenotazioni.vaccinocovid.gov.it,
  • si dovrà attendere circa 1 minuto, non chiudere la pagina (altrimenti si perde la priorità in coda),
  • una volta eseguito l’accesso si hanno 15 minuti di tempo per completare la procedura,

  • dopo circa un minuto di attesa si apre la pagina “gestione appuntamento per il vaccino”
  • qui inserire il numero della tessera sanitaria, il codice fiscale,
  • spuntare la casella “dichiaro di aver preso visione dell’informativa Privacy”,
  • procedere con la prenotazione

Piattaforma Poste Italiane: Regioni in cui è attiva per la prenotazione vaccini

Come anticipato a inizio articolo non tutte le regioni ad oggi hanno aderito alla piattaforma messa a punto da Poste. Sono state solo 6 per ora:

  • Marche,
  • Abruzzo,
  • Basilicata, 
  • Calabria, 
  • Sicilia,
  • Lombardia, 
  • Sardegna

Calendario vaccinazione persone fragili

Alcune categorie di soggetti, a causa di particolari condizioni, hanno più probabilità di sviluppare forme più gravi o letali di COVID-19. Per questo motivo per i soggetti più a rischio è prevista una priorità maggiore nell’ordine delle vaccinazioni alla popolazione.

In seguito, l’ordine di priorità sarà il seguente:

  • Categoria 1. Elevata fragilità (persone estremamente vulnerabili e persone con disabilità grave);
  • Categoria 2. Persone di età compresa tra 70 e 79 anni;
  • Categoria 3. Persone di età compresa tra i 60 e i 69 anni;
  • Categoria 4. Persone con comorbidità di età inferiore a 60 anni, senza quella connotazione di gravità riportata per le persone estremamente vulnerabili;
  • Categoria 5: Resto della popolazione di età inferiore a 60 anni.

Prenotazione per tutti da giugno: calendario Regioni

Siamo dunque giunti alla fase 5, quella in cui tutte le fasce di età della popolazione over 16 possoni prenotarsi per ricevere la somministrazione di vaccino covid. Ogni Regione secondo i propri tempi. Ecco quali e il calendario vaccino Regione per Regione.

Veneto – Il governatore Luca Zaia ha parlato del 3 giugno come di una “giornata storica”. “Alla mezzanotte e un istante del 3 giugno la Regione Veneto apre le agende per gli over 12 anni” ha annunciato il presidente della Regione.

Friuli Venezia Giulia – “Domani sarà una giornata importante, perché con l’apertura delle agende anche alle persone tra i 16 anni compiuti e i 39 ci aspettiamo che la campagna vaccinale in Friuli Venezia Giulia subisca una forte accelerazione. Dato che 50mila under40 hanno già ricevuto il vaccino perché inseriti nelle categorie prioritarie, in quella fascia d’età rimangono circa 220mila i soggetti che possono vaccinarsi, ai quali saranno riservati i vaccini Pfizer e Moderna” hanno dichiarato ieri il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, e il vicegovernatore Riccardo Riccardi.

Piemonte – Oggi iniziano le somministrazioni dei vaccini nelle aziende del comparto produttivo che hanno aderito all’invito della Regione Piemonte. Sempre da oggi potranno inserire la preadesione su www.ilPiemontetivaccina.it tutti i giovani tra i 16 ed i 29 anni.

Lombardia – A partire dalle ore 23 di ieri, anche i cittadini di età compresa tra i 12 e i 29 anni possono prenotare la vaccinazione anti Covid-19 attraverso il portale dedicato.

Emilia Romagna – Da lunedì 3 giugno possono prenotarsi i 40-49enni. Poi lunedì 7 giugno si parte, come da indicazioni della struttura commissariale nazionale, con la prenotazione per tutti coloro che fino ad oggi non avevano potuto ancora richiedere la vaccinazione: entro venerdì 18 giugno tutti gli emiliano-romagnoli tra i 12 e i 39 anni (cioè i nati dal 2009 al 1982) potranno prenotare la propria vaccinazione.

Toscana – “Erano mesi che aspettavo di poter dire queste parole: da lunedì 7 giugno tutti i toscani che hanno compiuto 16 anni potranno prenotare il loro vaccino!” ha annunciato il presidente del Consiglio regionale della Toscana, Antonio Mazzeo, su Facebook. Vaccino anche per chi si sposa. A chi sta convolando a nozze sarà sufficiente una telefonata per prenotare il vaccino anti Covid.

Marche – Sono iniziati ieri, mercoledì 2 giugno, nelle Marche, i ‘Vax Days’ per gli studenti delle quinte superiori chiamati a sostenere gli esami di maturità. Cinque giorni di vaccinazioni, da mercoledì 2 a domenica 6 giugno, senza prenotazione, nei punti vaccinali individuati dalla Regione.

Abruzzo – Sarà attiva dalle ore 14 di oggi 3 giugno la piattaforma Poste per la prenotazione delle vaccinazioni anti Covid 19 riservata a tutti i cittadini che abbiano compiuto 16 anni.

Umbria – Da lunedì 31 maggio, i cittadini con età tra i 16-29 anni (nati fra il 1992 e il 2005) possono aderire alla vaccinazione anti Covid.

Lazio – Il Primo giorno dell’open week over 18 Astrazeneca si è aperto per la festa della Repubblica il 2 giugno. I posti a disposizione sono tutti esauriti e saranno implementati per le giornate di sabato 5 e domenica 6 giugno, sempre con ticket virtuale sulla app ufirst. I ticket verranno staccati a partire da giovedì 3 giugno” ha comunicato l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato. Per il resto la Regione Lazio continuerà a procedere sempre per fasce di età (ad oggi è ferma sulla fascia 40enni).

Campania – A partire dal 1° giugno alle ore 22 la piattaforma per le adesioni alla campagna vaccinale è aperta anche ai cittadini della regione Campania dai 12 anni di età in su. Per la fascia di età 12-17 anni il vaccino che sarà somministrato è Pfizer.

Puglia – Da oggi 3 giugno alle 14 i nati dal 1982 al 1986 possono prenotare la vaccinazione sul portale lapugliativaccina.regione.puglia.it, nelle farmacie convenzionate con il sistema FarmaCup e al numero verde 800713931. Parte infatti, a scaglioni, la campagna vaccinale per le persone da 39 a 16 anni.

Calabria – Dal 3 giugno anche in Calabria vengono ampliate le fasce d’età aventi diritto alla vaccinazione anti Covid. Nello specifico, dalle ore 16 potranno accedere alla prenotazione tutte le persone a partire dai 12 anni di età, comprendendo anche i ventenni e gli over 30 che erano in attesa di essere inseriti. Dai 12 ai 16 anni verrà somministrato il Pfizer.

Sicilia – Al via in Sicilia, da oggi 3 giugno, le prenotazioni per le vaccinazioni anti Covid per chi ha tra 16 e 39 anni. Verranno utilizzati i vaccini Pfizer e Moderna e, su base volontaria, anche Vaxzevria e Janssen (monodose).

Sardegna – La Sardegna si prepara all’immunizzazione di massa over 16. Da venerdì 4 giugno la platea dei soggetti vaccinabili nell’Isola si amplia con l’inclusione dei cittadini nella fascia d’età 16-39 anni.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

5 COMMENTI

    • Buongiorno Ermito,

      deve contattare direttamente i numeri di telefono messi a disposizione dalla sua Regione o la Asl per le prenotazioni vaccini. Cordiali saluti.

    • Gentile Maria Gabriella,
      per avere informazioni sulle prenotazioni vaccino deve contattare direttamente i numeri di telefono messi a disposizione dalla Regione. Può provare a contattatre il numero verde 800894545. Leggioggi è solo una testata informativa, non è responsabile dei problemi relativi all’operatività delle prenotazioni nelle singole Regioni. Cordiali saluti.

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome