Home Welfare Calendario pagamenti Rem, maggio 2021: a chi spetta, come richiederlo, quando arriva

Calendario pagamenti Rem, maggio 2021: a chi spetta, come richiederlo, quando arriva

Elena Bucci
calendario pagamenti rem

Con un tweet di “INPS risponde” dell’8 aprile scorso, pubblicato a seguito di un comunicato stampa ufficiale, l’ente previdenziale ha comunicato le date del Calendario pagamenti Rem, specificando che la prima mensilità del sussidio verrà erogata a partire dalla metà del mese di maggio 2021. Prorogato per altre tre mensilità attraverso l’approvazione da parte del Consiglio dei Ministri del Decreto Sostegni, ormai rimangono pochi giorni per inoltrare la domanda. La scadenza per poter fare richiesta è infatti il 30 aprile.

Secondo le ultime anticipazioni, inoltre, il Reddito di emergenza potrebbe essere prorogato nuovamente attraverso l’approvazione, che arriverà a fine aprile oppure nei primi di maggio, del Decreto Imprese 2021, grazie allo stanziamento di altri 22 miliardi per rinnovare i contributi a fondo perduto ed offrire ulteriore sostegno alle famiglie. Il Rem potrebbe quindi essere prorogato per altre due o tre mensilità.

Reddito di emergenza, marzo aprile e maggio 2021: requisiti e importi

Vediamo ora nel dettaglio a chi spetta, come richiedere il Reddito di emergenza e quando dovrebbe arrivare il pagamento.

Calendario pagamenti Rem: a chi spetta

Il Reddito di emergenza può essere richiesto solamente dai cittadini in possesso dei seguenti requisiti economici e di residenza:

  • residenza in Italia al momento della domanda, verificata con riferimento al solo componente richiedente il beneficio;
  • un valore del reddito familiare con riferimento al mese di febbraio 2021 inferiore a una soglia pari all’ammontare del beneficio;
  • un valore ISEE, attestato dalla DSU valida al momento di presentazione della domanda, inferiore a 15 mila euro.
  • un valore del patrimonio mobiliare familiare con riferimento all’anno 2020 (verificato al 31 dicembre 2020) inferiore a 10 mila euro. La soglia aumenta di 5 mila euro:
    • per ogni componente successivo al primo (fino a un massimo di 20 mila euro);
    • in presenza di un componente in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza come definite ai fini ISEE.

Inoltre, solo in caso di mancato soddisfacimento di questi requisiti, la nuova norma prevede la possibilità di riconoscere il beneficio a coloro che abbiano terminato tra il 1 luglio 2020 e il 28 febbraio 2021 le prestazioni NASpI e DIS-COLL e un ISEE in corso di validità, ordinario o corrente, inferiore a una determinata soglia:

  • il membro del nucleo familiare che ha terminato di beneficiare della NASpI o della DIS-COLL nel periodo di riferimento deve essere residente in Italia al momento di presentazione della domanda;
  • al momento della presentazione della domanda, deve essere presente una DSU in corso di validità, con valore dell’indicatore ISEE, ordinario o corrente, non superiore a 30 mila euro.

Calendario pagamenti Rem: come richiederlo

A fronte della nuova proroga messa in atto attraverso l’approvazione del Decreto Sostegni da parte del Governo Draghi, i cittadini interessati potranno effettuare la richiesta a partire dal 7 aprile fino al 30 aprile 2021. Mancano dunque pochi giorni alla scadenza del termine per fare domanda; i potenziali beneficiari che ancora non hanno inoltrato richiesta per il Reddito di emergenza, possono farlo attraverso due modalità:

  • online, attraverso il servizio dedicatoautenticandosi con le proprie credenziali SPID, CIE (Carta d’identità elettronica) o CNS (Carta nazionale dei servizi);
  • tramite i servizi offerti dagli Istituti di Patronato.

Inoltre, per rimediare ai tempi piuttosto ristretti per inoltrare la domanda per ottenere il sussidio di emergenza, il Patronato Acli ha messo in campo questo portale web dedicato per effettuare una richiesta di prenotazione online.

Reddito di cittadinanza 2021: le novità nel Decreto Sostegni

Calendario pagamenti Rem: quando arriva

Gli importi che spettano alle famiglie beneficiarie del Reddito di emergenza nel 2021 sono calcolati sulla base del numero di membri nel nucleo familiare: la cifra di base, per un solo componente, è 400 euro al mese, ma si sale fino ad un massimo di 800 euro per chi possiede una famiglia numerosa e 840 per coloro che presentano nel nucleo familiare una persona disabile o non autosufficiente. Ma quando arrivano i pagamenti?

L’8 aprile scorso, a seguito dell’emanazione di un comunicato stampa ufficiale, l’ente previdenziale ha pubblicato un tweet annunciando la data di pagamento della prima mensilità di Reddito di emergenza, che dovrebbe coincidere con il 15 di maggio 2021:

I primi bonifici saranno quindi disposti a partire dal 15 di maggio. Di conseguenza il Calendario pagamenti Rem, per queste tre mensilità volute dal Decreto Sostegni, prevede quindi che i sussidi verranno erogati a partire dalla metà del mese e nei giorni successivi:

  • prima mensilità: pagamenti a partire dal 15 maggio;
  • seconda mensilità: pagamenti a partire dal 15 giugno;
  • terza mensilità: pagamenti a partire dal 15 luglio.

Il pagamento del Reddito di emergenza può avvenire attraverso diverse modalità, che il richiedente dovrà scegliere al momento di inoltro della domanda:

  • bonifico bancario o postale;
  • accredito su libretto postale;
  • bonifico domiciliato: dunque il pagamento avviene in contanti presso lo sportello di Poste Italiane designato in sede di domanda di Rem.

>> Resta aggiornato con la Newsletter di LeggiOggi <<

Libri utili

Decreto Sostegni (eBook 2021)

Commento analitico di tutte le misure fiscali e sul lavoro del Decreto Sostegni, per aiutare imprese, lavoratori autonomi e famiglie in difficoltà.

 

(Fonte: Inps)



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome