Home Economia Restrizioni covid Dpcm 14 gennaio: è possibile spostarsi nelle seconde case fuori...

Restrizioni covid Dpcm 14 gennaio: è possibile spostarsi nelle seconde case fuori regione?

Elena Bucci

Gentile redazione, sono residente in Lombardia e possiedo una seconda casa a Bologna, Emilia-Romagna. Dal momento in cui le restrizioni covid del nuovo Dpcm del 14 gennaio 2021 vietano gli spostamenti fuori regione mi chiedevo se fosse possibile, per chi come me ha una seconda casa oltre i confini regionali, raggiungerla con la mia famiglia durante il weekend.

Grazie molte, A.L.

 

Risposta

Buongiorno,

in redazione ci sono pervenute molte domande riguardo, soprattutto, gli spostamenti consentiti e non. Le restrizioni disposte dal nuovo Dpcm del 14 gennaio 2021, in combinazione con le ordinanze del Ministro della salute per la suddivisione dell’Italia in fasce di rischio, stabiliscono il divieto di uscire dai confini della propria regione o provincia autonoma ad eccezione del verificarsi di una delle seguenti casistiche: esigenze lavorative, motivi di salute o situazioni di necessità.

Vediamo dunque un breve riepilogo delle misure in atto nelle diverse zone in riferimento alla circolazione sul territorio italiano:

  • in zona gialla sono consentiti gli spostamenti all’interno della propria regione tra le ore 5 del mattino e le 22;
  • in zona arancione sono consentiti gli spostamenti esclusivamente all’interno del proprio Comune, all’interno della fascia oraria esclusa dal coprifuoco;
  • in zona rossa la circolazione, anche all’interno del proprio Comune, deve essere giustificata da motivi di lavoro, salute o necessità; è invece consentito spostarsi, una sola volta al giorno e tra le ore 5 del mattino e le 22, verso un’altra abitazione privata situata nello stesso Comune, ad un massimo di due persone.
  • a prescindere dalla zona di riferimento, il nuovo dpcm del 14 gennaio consente agli abitanti di Comuni con una popolazione inferiore a 5000 persone di spostarsi entro un limite spaziale di 30 chilometri (sempre rispettando la distanza massima consentita, si possono raggiungere anche i luoghi oltre i confini della regione, senza però la possibilità di recarsi in capoluoghi di Provincia);

Dpcm 14 gennaio: le nuove Faq del governo

Inoltre a partire dal 16 gennaio è stata introdotta la possibilità di raggiungere le seconde case, siano esse ubicate all’interno o al di fuori della propria regione in quanto, come recita il dpcm: “il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione è sempre consentito“. Ogni spostamento di tale natura deve comunque rientrare nei limiti temporali imposti dall’introduzione del coprifuoco, dunque dalle ore 5 del mattino alle 22.

In risposta alla sua domanda, lo spostamento verso la sua seconda casa fuori regione è consentito dal nuovo Dpcm, sia esso effettuato nel weekend o durante il resto della settimana. Tuttavia vi sono comunque dei limiti:

  • La prima, fondamentale condizione è che solo a coloro che possiedono un titolo di proprietà o un contratto di affitto firmato con data certa prima del 14 gennaio è consentito il raggiungimento della seconda casa. Ecco il testo estratto dal Dpcm del 14 gennaio: “…solo a coloro che possono comprovare di aver effettivamente avuto titolo per recarsi nello stesso immobile anteriormente all’entrata in vigore del decreto legge 14 gennaio 2021.” Il provvedimento esclude da questa concessione tutti i titoli firmati in una data successiva al 14 gennaio, dunque anche le locazioni brevi poiché non sono soggette a registrazione.
  • Il nuovo Dpcm limita la possibilità di raggiungere la seconda casa unicamente al nucleo familiare convivente con l’avente il titolo di proprietà o di affitto dell’abitazione in questione. Inoltre la casa di destinazione non dev’essere abitata da altre persone, che siano parenti o amici, che non appartengono al nucleo familiare di chi possiede il titolo di proprietà o di affitto.

Per giustificare la natura e i motivi della propria circolazione all’interno o al di fuori della propria regione è necessario, nel momento del fermo da parte delle Forze dell’ordine incaricate di effettuare i controlli, esibire il modulo di autocertificazione. 

Consulta e scarica il modulo di autocertificazione

Cordiali saluti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome