Home Economia Dieci luoghi famosi e meno famosi di New York

Dieci luoghi famosi e meno famosi di New York

esta-usa-cosa-vedere-a-new-york

A causa della crisi mondiale del Coronavirus (Covid-19), i viaggi attualmente non sono possibili e siamo per la maggior parte del tempo confinati nelle nostre case. Nonostante ciò, è bello fantasticare dei luoghi che potranno essere visitati una volta che la crisi sarà finita.

Se c’è un posto negli Stati Uniti che sembra essere fatto su misura per i turisti, è New York. Questa grande metropoli ha moltissime attrazioni turistiche, quindi non c’è da stupirsi che milioni di turisti si rechino nella Grande Mela ogni anno.

In questo articolo parliamo dei luoghi più famosi di New York, oltre ad alcuni luoghi meno conosciuti ma che valgono sicuramente una visita quando sarà nuovamente possibile.

La Statua della Libertà

La Statua della Libertà è senza dubbio la struttura più iconica di New York, oltre a essere un simbolo degli interi Stati Uniti. Il modello di libertà che porta la fiaccola è stato un dono della Francia agli Stati Uniti. La statua è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO ed è possibile salire fino alla sua corona. La popolarità di questa attrazione turistica comporta lo svantaggio che un viaggio a Liberti Island deve essere prenotato con largo anticipo, perché quasi tutti i turisti vogliono vedere Lady Liberty da vicino.

Prospect Park

Tutti conoscono Central Park, il più grande parco nel distretto di Manhattan. Anche a Brooklyn si trova però un bellissimo parco: Prospect Park. Il parco è lussureggiante come la sua controparte più popolare, con l’ulteriore vantaggio di essere meno affolato. Nel parco è anche situato uno zoo e vicino al parco si trova il Brooklyn Museum.

L’Empire State Building

L’imponente Empire State Building, che si erge quasi 500 metri nel cielo, è una delle poche strutture in grado di sfidare la Statua della Libertà per il titolo di punto di riferimento più iconico di New York. Il nome si riferisce al soprannome dello stato di New York, l’Empire State. Anche se non è più l’edificio più alto di New York, ogni anno è visitato da più di 4 milioni di turisti.

The Merchant’s House Museum

Ti sei mai chiesto come era la vita nel XIX secolo? Il Merchant’s House Museum di East Fourth Street 29 è l’unica casa ottocentesca conosciuta a New York rimasta completamente intatta. Non sono state apportate modifiche nel corso degli anni. È come entrare in una macchina del tempo; offre uno sguardo molto interessante sulla vita in un altro secolo.

Theater District

Anche se la maggior parte della gente la conosce come Broadway, solo tre dei 41 teatri del Theatre District si trovano proprio a Broadway. Le rappresentazioni teatrali messe in scena nel quartiere sono le più popolari dell’emisfero occidentale. Broadway ha coltivato un’immagine d’intrattenimento culturale di alta qualità e nessuna guida di New York è completa senza menzione del famoso quartiere. È però difficile trovare un biglietto!

“Panorama of the City of New York”

Anche se le opinioni divergono sui posti migliori da visitare a New York, tutti sono d’accordo su una cosa: New York è grande. Così grande, infatti, che anche dopo più visite probabilmente non avrai visto tutto. Se desideri vedere tutta New York, è una buona idea visitare il Queens Museum. Tra le mostre permanenti di questo museo c’è una riproduzione panoramica in scala della città di New York. Mostra meticolosamente ogni angolo della città e contiene quasi 900.000 edifici fatti a mano in scala.

National September 11 Memorial & Museum

L’atmosfera triste e la ragione per cui c’è il memoriale non danno una sensazione di vacanza, ma è importante riflettere su quanto è accaduto in questo luogo. Oltre a ciò, il memoriale è un miracolo di architettura. Due enormi cascate formano le impronte di dove un tempo sorgevano le Torri Gemelli distrutte durante gli attentati dell’11 settembre 2001. L’acqua scende in due vasche destinate a riflettere il vuoto lasciato dopo gli attacchi. Sui parapetti di bronzo sono incisi i nomi di tutte le vittime dei terribili attentati.

Il Muro di Berlino

Hai sentito bene, il Muro di Berlino a New York. Dopo la distruzione del Muro, parti di esso si sono sparpagliate in tutto il mondo, e New York si è assicurata i suoi pezzi. Puoi trovare pezzi del Muro tra l’altro nella Piazza delle Nazioni Unite e a Battery Park.

Cattedrale Metropolitana di San Patrizio

Che tu sia religioso o meno, la Cattedrale di San Patrizio è un must. L’imponente edificio neogotico è considerato uno degli edifici più imponenti della Chiesta cattolica nell’Occidente. Nel 2015 è stato finalmente completato un ampio progetto di restauro, e si vede. L’interno della chiesa è un miracolo scintillante, con monumenti a più di 200 santi.

Life Underground nella metropolitana di New York

Se pensi di non capire mai veramente la New York, non preoccuparti, non sei solo. L’opera d’arte “Life Underground” nella metropolitana di New York è un omaggio a ciò che il suo creatore chiama “l’impossibilità di capire la vita a New York”. Si tratta di una serie di piccole sculture in bronzo sparse nella metropolitana che raccontano storie divertenti. Oltre a ciò, la metropolitana di New York è un’attrazione in sé!

Desideri recarti a New York? Non dimenticare l’ESTA niet!

Se, come molte persone, non vedi l’ora di tornare a viaggiare e visitare la città di New York, dovrai aspettare che il Coronavirus sia sotto controllo e che le frontiere si riaprano. Ma puoi già iniziare a programmare una parte del viaggio e cercare, ad esempio, prenotazioni a buon mercato e decidere cosa vorrai fare una volta arrivato. Oltre a ciò, puoi già richiedere l’ESTA USA.

L’ESTA USA è un’autorizzazione di viaggio necessario per volare negli Stati Uniti d’America senza visto. L’ESTA può essere richiesto interamente online. La procedura di richiesta non necessita di più di 5 minuti e l’autorizzazione di viaggio viene inviata via e-mail dopo la concessione. L’ESTA ha una validità di due anni, entro i quali puoi fare un numero illimitato di viaggi negli Stati Uniti. Se hai intenzione di fare un viaggio in America nei prossimi due anni, puoi quindi già richiedere l’ESTA

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome